La spada di luce

La spada di luce
冒険少年シャダー
(Bōken Shōnen Shadar)
Genereavventura, horror
Serie TV anime
AutoreMitsutero Okamoto
SceneggiaturaMasaki Tsuji
StudioToei Animation
ReteNippon Television
1ª TV18 settembre 1967 – 16 marzo 1968
Episodi156 (completa)
Durata ep.10 min
Rete it.Italia 1
1ª TV it.1982

La spada di luce (冒険少年シャダー Bōken Shōnen Shadar?), noto in Italia anche come Superboy Shadaw, è una serie televisiva animata nipponica prodotta in 156 brevi episodi di 10 minuti dalla Toei Animation e trasmesso su Nippon Television tra il 1967 e il 1968.

TramaModifica

Il protagonista è un adolescente che si trova a dover portare avanti il suo compito di combattente per la giustizia: dopo che suo padre è stato ucciso dal Dottor Spectrum, leader dei Ghostar invasori, il "ragazzo Ombra" viene liberato dal suo sonno di anni in una cupola di vetro e va in cerca di vendetta, con l'obiettivo principale di sconfiggerlo.

Stava riposando in un sonno profondo all'interno di una cupola di vetro all'interno di un tempio. Ma un giorno un vecchio guardiano del tempio si risveglia e mette in guardia contro la minaccia di un supercriminale che cercherà a tutti i costi di conquistare il mondo con poteri soprannaturali.

Il Ragazzo Ombra era inizialmente dotato del potere di creare copie di se stesso utilizzando un pugnale magico i cui raggi (tramite le gemme incastonate in esso): questa arma crea cloni per confondere i suoi avversari, lanciare potenti raggi e diventare spada per combattere, aumentandone le dimensioni quando è attivato. Il tutto per la lotta contro il male e i suoi seguaci. Molto spesso Ghostar si serve dell'aiuto di spettri ,streghe e altri mostri ,o di creature sovrannaturali che manipola, o istiga contro Shadar e i suoi amici, altre volte sfrutta le paure e le superstizioni degli abitanti spaventati di villaggi isolati, spacciandosi per amico e identificando Shadar come nemico e pericolo per gli umani.

L'anime può essere diviso in due fasi. Nella prima Shadar è affiancato da uno scienziato e dal cane Pinkobei elemento umoristico della serie insieme al gatto parlante. Nella seconda parte Shadar è affiancato solo da Roko un bambino biondo più giovane del ragazzo guerrieri. Gli elementi umoristici quasi scompaiono, e al posto del gatto parlante con il vestito c'è un altro gatto di aspetto più aggressivo molto più simile a un gatto reale, aumentano gli elementi horror, le scene violente e i toni cupi, le trame sono di più ampio respiro.

PersonaggiModifica

  • Rocko - è un bambino di età inferiore rispetto al protagonista.
  • Professor Mambo - amico scienziato, ha un disco volante chiamato "nave ionica" come un veicolo di trasporto.
  • Professor Rumba - collega del professore Mambo.
  • Pimbaud - un cane con gli occhiali amico del protagonista.
  • Ghoster - acerrimo nemico del ragazzo, possiede un aspetto demoniaco ed è dotato di zanne, indossa una maschera dalle orecchie a punta, un mantello nero ed utilizza un bastone che possiede poteri magici.
  • Cata - un gatto loquace, è scagnozzo Ghoster.

EpisodiModifica

GiapponeseKanji」 - Rōmaji - Traduzione letteraleIn onda
Giapponese
1「シャダー復活」 - SHADAA fukkatsu – "La resurrezione di Shadaa"18 settembre 1967
2「マンボ研究所の危機」 - MANBO kenkyūsho no kiki – "Crisi all'instituto Manbo"19 settembre 1967
3「ゴースターの逆襲」 - GOUSUTAA no gyakushū – "Gousutaa colpisce ancora"20 settembre 1967
4「ドクロ島の罠」 - DOKURO shima no wana – "La trappola di Dokuro"21 settembre 1967
5「光線砲を奪え」 - Kōsen hō wo ubae – "Prendi la pistola a raggi"22 settembre 1967
6「ドクロ島の最後」 - DOKURO shima no saigo – "La fine di Dokuro"23 settembre 1967
7-12「アルファーランド作戦」 - ARUFAARANDO sakusen – "Strategia Arufaarando"25-30 settembre 1967
13-18「戦慄のインカ帝国」 - Senritsu no INKA teikoku – "L'orrore dell'Impero Inca"2-7 ottobre 1967
19-24「生きていたジャンゴ」 - Ikiteita JANGO – "Ero vivo, Jango"9-14 ottobre 1967
25-30「呪いの塔」 - Noroi no tō – "La Torre della maledizione"16-21 ottobre 1967
31-36「湖底の魔王」 - Kotei no maō – "Il lago del diavolo"23-28 ottobre 1967
37-42「恐怖の妖怪城」 - Kyōfu no yōkai shiro – "Dietro al castello di Yōkai"30 ottobre - 4 novembre 1967
43-48「悪魔の街」 - Akuma no machi – "La città del diavolo"6-11 novembre 1967
49-54「ジャングルの対決」 - JANGURU no taiketsu – "Duello nella giungla"13-18 novembre 1967
55-60「ミイラの復讐」 - MIIRA no fukushū – "La vendetta della mummia"20-25 novembre 1967
61-66「妖怪の使者」 - Yōkai no shisha – "Un messaggero di Yōkai"27 novembre - 2 dicembre 1967
67-72「呪いの島」 - Noroi no shima – "La maledizione dell'isola"4-9 dicembre 1967
73-78「魔女の森」 - Majo no mori – "La foresta della strega"11-16 dicembre 1967
79-84「狼家族」 - Ookami kazoku – "La famiglia Wolf"18-22 dicembre 1967
85-90「呪いの人形屋敷」 - Ookami kazoku – "La maledizione della casa delle bambole"25-30 dicembre 1967
91-96「ゴルヌの亡霊」 - GORUNU no bōrei – "Il fantasma di Gorunu"1°-6 gennaio 1968
97-102「姿なき魔神」 - Sugata naki majin – "Il genio senza vista"8-13 gennaio 1968
103-108「さようなら幽霊船」 - Sayōnara yūreisen – "Addio nave fantasma"15-20 gennaio 1968
109-114「ゴッドホルムの騎士」 - GODDOHORUMU no kishi – "Cavaliere di Goddohorumu"22-27 gennaio 1968
115-120「復讐の街」 - Fukushū no machi – "La città della vendetta"29 gennaio - 3 febbraio 1968
121-126「アッサムに鳴る鈴」 - ASSAMU ni naru suzu – "Le campane degli anelli di Assamu"5-10 febbraio 1968
127-132「妖鬼の花園」 - Yōki no hanazono – "Il giardino del diavolo"12-17 febbraio 1968
133-138「北極のアリサ」 - Hokkyoku no ARISA – "Arisa nell'artico"19-24 febbraio 1968
139-144「悪魔の子守歌」 - Akuma no komoriuta – "La ninna nanna del diavolo"26 febbraio - 2 marzo 1968
145-150「地獄の島」 - Jigoku no shima – "L'isola dell'inferno"4-9 marzo 1968
151-156「恐怖のレムリア」 - Kyōfu no REMURIA – "Paura di Remuria"11-16 marzo 1968

Edizione italianaModifica

Nell'edizione italiana viene usata una colonna sonora elettronica.

Sigla ItalianaModifica

La sigla italiana si intitola "Superboy Shadaw" , scritta da Franco Migliacci su musica e arrangiamento di Mauro Goldsand e Aldo Tamborelli, interpretato dal gruppo Il Mago, la Fata e la Zucca Bacata, come sigla dell'anime La Spada di Luce. È il lato B del disco Chobin/Superboy Shadaw.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Anime e manga