Apri il menu principale
Lago di Rochemolles
Lago rochemolles da colle pelouse.jpg
Il lago visto dal colle della Pelouse
Stato Italia Italia
Regione Piemonte Piemonte
Provincia Torino Torino
Comune Bardonecchia (TO)
Coordinate 45°07′55.2″N 6°45′50.4″E / 45.132°N 6.764°E45.132; 6.764Coordinate: 45°07′55.2″N 6°45′50.4″E / 45.132°N 6.764°E45.132; 6.764
Altitudine 1974[1] m s.l.m.
Dimensioni
Superficie 0,181[1] km²
Lunghezza 1,05[1] km
Larghezza 0,28[1] km
Profondità massima 58[1] m
Profondità media 19[1] m
Sviluppo costiero 2,42[1] km
Idrografia
Origine sbarramento artificiale[1]
Bacino idrografico 26[1] km²
Immissari principali torrente Rochemolles, rio Costa Lunga, rio Punsainche, rio Vincende[2]
Emissari principali torrente Rochemolles
Isole no
Mappa di localizzazione: Italia
Lago di Rochemolles
Lago di Rochemolles

Il lago di Rochemolles è un lago artificiale dell'alta Valle di Susa situato nel comune di Bardonecchia.

Indice

CaratteristicheModifica

Il lago è collocato un paio di km a nord-est del piccolo centro abitato di Rochemolles e si sviluppa a monte della diga, dapprima in senso sud-nord per poi piegare lievemente verso est nella sua porzione terminale.

L'invaso è costeggiato in sinistra idrografica dallo sterrato che collega Rochemolles con il rifugio Scarfiotti e il colle del Sommeiller; appena a monte del lago la strada passa sul lato opposto della valle con un ponte situato a quota 2001 m s.l.m.

La digaModifica

 
La diga vista da est

Costruita negli anni trenta, la diga è del tipo a gravità; l'invaso, della capacità di 3,45 milioni di m³[1], è destinato a fornire l'acqua ad una centrale idroelettrica a Bardonecchia, in origine di proprietà dell'Azienda Autonoma Ferrovie dello Stato.

Si tratta di uno tra i primi impianti idroelettrici costruiti dalle FS per fornire energia alle proprie linee in trifase in funzione dell'elettrificazione della rete ferroviaria, per la realizzazione del quale fu costruita l'omonima ferrovia di Rochemolles.

Una condotta in lievissima pendenza trasporta l'acqua a due grossi serbatoi ("i bacini", località Fregiusia) collocati a 1.922 metri s.l.m. sulle falde del monte Jafferau, ad una distanza di oltre 5 chilometri dall'invaso. Dai bacini l'acqua scende in condotta forzata alla centrale idroelettrica sita nel Borgonuovo di Bardonecchia con un dislivello di circa 600 metri.

Con la nazionalizzazione della produzione di energia elettrica, avvenuta nella seconda metà degli anni sessanta, la centrale è stata acquisita dall'ENEL, a cui tuttora appartiene.

PescaModifica

Nel lago di Rochemolles e nel torrente omonimo è possibile pescare con licenza B a partire da 500 metri a monte della diga e fino al ponte sul torrente della strada per il rifugio Scarfiotti.[3]

NoteModifica

  1. ^ a b c d e f g h i j Direzione Pianificazione delle Risorse Idriche, Atlante dei laghi Piemontesi, Regione Piemonte, 2003, p. 80. ISBN non esistente
  2. ^ Carta dei sentieri e dei rifugi scala 1:25.000 n. 104Bardonecchia Monte Thabor Sauxe d'Oulx Istituto Geografico Centrale - Torino
  3. ^ Pesca in Valle Stretta e Rochemolles , pagina dell'ufficio turistico di Bardonecchia sul sito ufficiodelturismobardonecchia.blogspot.com Archiviato il 12 agosto 2011 in Internet Archive. (consultato nel novembre 2011)

BibliografiaModifica

  • Edoardo Tripodi, Walter Re, Rochemolles - La Decauville, la diga, la strada e la luce, Pinerolo (TO), Alzani Editore, gennaio 2010, ISBN 978-88-8170-401-9.

Voci correlateModifica

  Portale Piemonte: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Piemonte