Leo Ryan

politico statunitense
Leo Joseph Ryan Jr.
Leo Ryan.jpg

Membro della Camera dei rappresentanti - California, distretto n.11
Durata mandato 3 gennaio 1973 –
18 novembre 1978
Predecessore Pete McCloskey
Successore William Royer

Membro dell'Assemblea generale della California - distretto n.27
Durata mandato 1962 –
1972
Predecessore Glenn E. Coolidge
Successore Lou Papan

Sindaco di South San Francisco
Durata mandato 1962 –
1962

Dati generali
Partito politico Democratico
Università Creighton University

Leo Joseph Ryan Jr. (Lincoln, 5 maggio 1925Port Kaituma, 18 novembre 1978) è stato un politico statunitense.

È stato il primo membro della Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti ad essere ucciso in servizio. Il deputato Ryan fu ucciso durante una sparatoria il 18 novembre 1978 a Port Kaituma, in Guyana, da alcuni membri della setta "Tempio del popolo" mentre era di ritorno da una missione ufficiale presso l'insediamento da loro creato a Jonestown.

BiografiaModifica

Origini e formazioneModifica

Nacque a Lincoln (Nebraska) e durante i suoi primi anni la sua famiglia si trasferì frequentemente, attraverso Illinois, Florida, New York, Wisconsin e Massachusetts. Si diplomò presso la Campion Jesuit High School di Prairie du Chien, Wisconsin, nel 1943. Durante la seconda guerra mondiale partecipò al V-12 Navy College Training Program al Bates College e prestò servizio con la Marina degli Stati Uniti dal 1943 al 1946 come sommergibilista.

Conseguì poi un diploma di laurea presso la Nebraska's Creighton University con un B.A. nel 1949. Ha lavorato come insegnante, amministratore della scuola e consigliere comunale di South San Francisco dal 1956 al 1962, intanto si candidò per il 25° distretto dell'Assemblea generale della California nel 1958, ma aveva perso contro il repubblicano Louis Francis. Ha insegnato inglese alla Capuchino High School e ha accompagnato la banda musicale nel 1961 a Washington, DC, per partecipare alla cerimonia d'insediamento del presidente degli Stati Uniti d'America John F. Kennedy.

La carriera politicaModifica

Nel 1962 Ryan fu eletto sindaco di South San Francisco, venendo successivamente eletto Assemblea della California, vincendo nel 27° distretto con 20.000 voti. E' stato inoltre delegato alla Convenzione nazionale democratica nel 1964 e nel 1968. Dopo i fatti di Watts del 1965, Ryan andò nell'area e prese un lavoro come insegnante di scuola sostitutiva per indagare e documentare le condizioni nella cittadina.

Come membro dell'assemblea generale della California, Ryan ha anche presieduto le audizioni della sottocommissione legislativa e ha presieduto le audizioni che coinvolgono il suo eventuale successore come membro del Congresso, Tom Lantos. Nel 1970, usando uno pseudonimo, Ryan stesso fu arrestato, detenuto e perquisito per indagare sulle condizioni nelle carceri della California, rimanendo detenuto nel carcere di Folsom per dieci giorni. Durante il suo mandato come rappresentante la parlamento californiano, Ryan ha portato avanti importanti politiche educative e ha creato quello che divenne noto come Ryan Act, che istituì una commissione regolatoria indipendente per monitorare gli istituti di pena in California. Fu deputato dello Stato fino al 1972, quando è stato eletto alla Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti, venendo rieletto per tre volte.

Il viaggio a Jonestown e la morteModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Jonestown (Guyana).

Nel 1978 iniziarono a filtrare dalla Guyana alcune notizie di abusi diffusi e violazioni dei diritti umani a Jonestown, sede del Tempio del Popolo, una setta guidata da Jim Jones. Ryan era amico del padre di Bob Houston, ex membro dell'organizzazione, il cui corpo mutilato fu trovato vicino ad alcuni binari ferroviari il 5 ottobre 1976, tre giorni dopo una conversazione telefonica registrata con l'ex moglie di Houston in cui discutevano della sua partenza dall'insediamento umano.

Dopo aver letto un' articolo giornalistico a riguardo sul San Francisco Examiner, il 1° novembre Ryan annunciò il suo viaggio in Guayana per indagare sull'accaduto ed il 14 lasciò Washington e arrivò a Georgetown, la capitale della Guyana, a 240 km da Jonestown, con la sua delegazione congressuale di funzionari governativi, per indagare sui fatti. La mattina del 18 incontrò alcune persone tra cui Larry Layton che aveva manifestato la sua intenzione di lasciare la cittadina. Al momento della partenza per gli Stati Uniti alcuni membri della setta Tempio del Popolo spararono sull'aereo sul quale Ryan era imbarcato, uccidendolo assieme tre giornalisti e un membro della setta stessa.

OnorificenzeModifica

  Medaglia d'oro del Congresso
— 18 novembre 1983

Altri progettiModifica

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN45581669 · ISNI (EN0000 0000 2499 1700 · LCCN (ENn79092594 · GND (DE142597864 · WorldCat Identities (ENn79-092594