Apri il menu principale
Leopoldo d'Austria
vescovo della Chiesa cattolica
CoA Leopold Austria bishop Cordoba.jpg
 
Incarichi ricopertiVescovo di Cordova
 
Nato1513/1515 in Austria[1]
Deceduto27 settembre 1557 a Cordova
 
Sacro Romano Impero (1438-1519)
Casa d'Asburgo
Emperor Frederick III Arms.svg

Alberto II (1438-1439)
(Re dei Romani)
Federico III (1452-1493)
Figli
Massimiliano I (1493-1519)
Figli e nipoti
Carlo V (1519-1556)
Modifica

Leopoldo d'Austria (Austria, 1513/1515 – Cordova, 27 settembre 1557) è stato un vescovo cattolico austriaco, figlio illegittimo di Massimiliano I d'Asburgo. Fu vescovo di Cordova dal 1541 alla sua morte.

Pietra tombale di Leopoldo d'Austria, con armi e cappello episcopale, coro della Grande moschea di Cordova

Indice

BiografiaModifica

Figlio illegittimo dell'imperatore Massimiliano I d'Austria, era il fratellastro di Filippo I d'Asburgo detto Filippo il Bello, e lo zio di Carlo V.

Era anche il fratellastro di un altro prelato, anch'egli figlio illegittimo dello stesso illustre padre, Giorgio d'Austria, che morì principe vescovo di Liegi.

Con una solida educazione umanistica, artistica e persino architettonica, e sebbene nato e cresciuto in Austria, sembra essere stato adeguatamente accettato dai suoi concittadini a Cordova, come dimostrano le numerose tracce del suo ministero episcopale in varie chiese ed edifici religiosi di Cordova.[2]

Fu padre illegittimo di Massimiliano d'Austria (1555-1614), arcivescovo di Santiago de Compostela.

È sepolto nel coro della Grande moschea di Cordova.

Il suo predecessore fu Pedro Fernández Manrique e il suo successore Diego Álava Esquivel.

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica