Apri il menu principale
Linzhiite
Classificazione Strunz (ed. 10)1.BB.15
Formula chimicaFeSi2[1]
Proprietà cristallografiche
Gruppo cristallinodimetrico
Sistema cristallinotetragonale[1]
Parametri di cellaa=2,696(1), c=5,147(6), V=37,41(14), Z=1[1]
Gruppo puntuale4/m 2/m 2/m
Gruppo spazialeP 4/mmm[1]
Proprietà fisiche
Densità4,972[1] g/cm³
Durezza (Mohs)[1]
Sfaldaturaassente[1]
Fratturaconcoide[1]
Coloregrigio acciaio[1]
Lucentezzametallica[1]
Opacitàopaca[1]
Striscionero grigiastro[1]
Si invita a seguire lo schema di Modello di voce – Minerale

La linzhiite è un minerale descritto inizialmente, nel 1969, con il nome di ferdisilicite come membro della serie di minerali costituiti da leghe di ferro e silicio ma non approvato dall'IMA. Nel 2010 il minerale è stato rivalidato con il nome attuale.[1]

MorfologiaModifica

La linzhiite è stata trovata sotto forma di grani irregolari di dimensione variabile fra 0,04 e 0,5 mm.[1]

Origine e giacituraModifica

La linzhiite è stata scoperta nella cromitite proveniente dall'ofiolite di Luobusa in Tibet concresciuta con la zangboite e il silicio nativo. Questo minerale si è formato in un ambiente fortemente riducente e potrebbe apparire come xenoliti provenienti dal mantello terrestre.[1]

NoteModifica

  1. ^ a b c d e f g h i j k l m n o (EN) Guowu Li, Bai Wenji, Shi Nicheng, Fang Qinsong, Xiong Ming, Yang Jingsui, Ma Zhesheng, Rong He, Linzhiite, FeSi2, a redefined and revalidated mineral species from Luobusha, Tibet, China, in European Journal of Mineralogy, vol. 24, 2012, pp. 1047-1052.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Mineralogia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mineralogia