Luigi Foti

politico italiano
Luigi Foti
Luigi Foti.jpg

Deputato della Repubblica Italiana
Legislature VIII, IX, X, XI
Gruppo
parlamentare
Democratico Cristiano
Collegio Catania
Incarichi parlamentari
  • Componente della 4a Commissione (Giustizia) dall'11 luglio 1979 al 29 ottobre 1980
  • Componente della 5a Commissione (Bilancio e Partecipazioni Statali) dall'8 agosto 1979 al 4 aprile 1980 e dal 29 ottobre 1980 al 16 luglio 1981
  • Componente della 6a Commissione (Finanze e Tesoro) dal 16 luglio 1981 al 14 gennaio 1982
  • Componente della 9a Commissione (Lavori Pubblici) dal 29 marzo 1983 all'11 luglio 1983 e dal 12 luglio 1983 al 1º luglio 1987
  • Segretario della Commissione Parlamentare per l'esercizio dei poteri di controllo sulla programmazione e sull'attuazione degli interventi ordinari e straordinari nel Mezzogiorno dal 9 novembre 1983 al 24 novembre 1986
  • Componente della Commissione Parlamentare per l'esercizio dei poteri di controllo sulla programmazione e sull'attuazione degli interventi ordinari e straordinari nel Mezzogiorno dal 26 ottobre 1983 al 24 novembre 1986
  • Componente della 11a Commissione (Lavoro) dal 4 agosto 1987 al 12 novembre 1987 e dal 21 aprile 1988 al 22 aprile 1992
  • Componente della 12a Commissione (Affari Sociali) dal 12 novembre 1987 al 21 aprile 1988
  • Sottosegretario di Stato al Lavoro e Previdenza Sociale dal 30 luglio 1987 al 13 aprile 1988
  • Sottosegretario di Stato al Tesoro dal 23 luglio 1989 al 12 aprile 1991 e dal 17 aprile 1991 al 28 giugno 1992
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico Democrazia Cristiana
Titolo di studio Licenza media superiore
Professione Bancario

Luigi Foti detto Gino (Siracusa, 5 dicembre 1934) è un politico italiano.

È stato insieme a Benedetto Brancati, Pippo Gianni, Giuseppe Lo Curzio, Benedetto Vincenzo Nicotra, Santi Nicita uno dei massimi esponenti della Democrazia Cristiana a Siracusa nonché sindaco della città aretusea dal 23 marzo 1972 al 28 dicembre 1973.

Eletto alla Camera dei deputati nella VIII, IX, X e XI Legislatura, è stato sottosegretario nel Governo Goria e nei Governi Andreotti VI e Andreotti VII.

Negli anni settanta, quando ricopriva la carica di Sindaco di Siracusa, intrattenne rapporti con l'imprenditore Flavio Carboni per la costruzione di un porto turistico e la riqualificazione dell'Isola di Ortigia[1][2].

Nelle stagioni 1976-1977 e dal 1982 al 1984 ha ricoperto la carica di presidente del Siracusa Calcio, ma negli anni a seguire è stato sempre vicino ai colori azzurri ricoprendo ruoli dirigenziali.

Vicino al Partito Democratico, pur non essendone tesserato.

Procedimenti penaliModifica

  • Nel 2000 viene condannato per voto di scambio, i fatti riguardano le elezioni politiche del 1992.[senza fonte] Da tali vicende è tuttavia poi risultato prosciolto.
  • Nel 2012, Foti è stato oggetto di una indagine che si è di nuovo risolta in suo favore. Dopo esser stato condotto agli arresti domiciliari in via cautelare da parte della Procura di Siracusa con l'accusa di tentata estorsione della Società Sai8 (che aveva sporto denuncia) è stato rimesso in libertà dal tribunale del riesame che ha dichiarato l'insussistenza di atti illeciti. In particolare il 28 febbraio 2012 il tribunale del riesame di Catania, visti gli atti, ha pienamente accolto le tesi dei difensori, annullando il provvedimento di arresto e dichiarando del tutto infondate le tesi del tribunale di Siracusa. Peraltro, il tribunale del riesame ha affermato che le contestazioni giuridiche circa la legittimità della Sai8, mosse pubblicamente dal Foti e da altri esponenti quali il presidente della provincia Nicola Bono, erano pienamente fondate. Negli stessi giorni il tribunale di Siracusa ha ricevuto le ispezioni del Ministero della Giustizia in relazione a una serie di interrogazioni parlamentari, per presunti rapporti affaristici tra taluni pubblici ministeri da un lato e gli avvocati e funzionari proprio di Sai8 (dai quali ebbe origine la denuncia al Foti), dall'altro. I giornali Magma e la Civetta di Minerva hanno pubblicato le numerose relazioni di affari, dirette e indirette, tra pubblici ministeri e alcuni avvocati di Siracusa, peraltro legali rappresentanti i Sai8. Al marzo 2012 l'indagine degli ispettori sulla Procura di Siracusa, incluse le relazioni tra alcuni pm e la società Sai8, è in corso.

NoteModifica

Altri progettiModifica


Predecessore Sindaco di Siracusa Successore  
Marcello Sgarlata 23 marzo 1972 - 28 dicembre 1973 Concetto Rizza