Márcio de Sousa Melo

politico brasiliano
Márcio de Sousa Melo
Brigadeiro Márcio de Souza Mello, Ministro da Aeronáutica.tif

Membro della Giunta militare brasiliana (de facto Presidente del Brasile ad interim)
carica condivisa con Augusto Hamann Rademaker Grünewald e Aurélio de Lira Tavares
Durata mandato 31 agosto 1969 –
30 ottobre 1969
Predecessore Artur da Costa e Silva
(come presidente del Brasile)
Successore Emílio Garrastazu Médici
(come presidente del Brasile)

Ministro dell'aeronautica
Durata mandato 15 dicembre 1964 –
11 gennaio 1965
Presidente Humberto de Alencar Castelo Branco
Predecessore Nélson Freire Lavanére-Wanderley
Successore Eduardo Gomes

Durata mandato 15 marzo 1967 –
29 novembre 1971
Presidente Artur da Costa e Silva
Emílio Garrastazu Médici
Predecessore Eduardo Gomes
Successore Joelmir Campos de Araripe Macedo

Dati generali
Partito politico Alleanza Rinnovatrice Nazionale
Professione Militare

Márcio de Sousa e Melo, a volte scritto con la grafia arcaica Márcio de Souza Mello (Florianópolis, 26 maggio 1906Rio de Janeiro, 31 gennaio 1991), è stato un militare e politico brasiliano.

Maresciallo dell'aria della Força Aérea Brasileira, fu uno dei militari a capo della Giunta militare che guidò la dittatura militare in Brasile nel periodo che andò dalla malattia del presidente Artur da Costa e Silva nell'agosto 1969 alla cerimonia di investitura di Emílio Garrastazu Médici nell'ottobre dello stesso anno.

BiografiaModifica

Fu ministro dell'aeronautica durante la dittatura militare nei governi di Humberto de Alencar Castelo Branco, dal 15 dicembre 1964 all'11 gennaio 1965, e di Artur da Costa e Silva, del 15 marzo 1967 al 31 agosto 1969.

Fu membro della giunta militare che ha presieduto il Brasile per 60 giorni, dal 31 agosto al 30 ottobre 1969, mantenendo al contempo la sua carica di ministro fino al 1971, anche sotto la presidenza di Emílio Garrastazu Médici.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica