Mantello (indumento)

indumento senza maniche
Mantello da sera, dal Costume Parisien, 1823

Il mantello (dal latino mantellum “velo”) è un indumento senza maniche e di varia lunghezza, in alcuni casi munito di cappuccio, che si indossa sulle spalle e agganciato al collo.

Si porta sopra gli abiti per proteggersi dal freddo, dalla pioggia o dal vento. Benché fosse molto usato in passato, è ormai caduto in disuso.

La presenza del corto mantello, nelle raffigurazioni dell'antichità classica, poteva essere "la rappresentazione di un danzatore armato, lacunoso dello scudo e della lancia. Il corto mantello, che avvolge il torso e le braccia, certo non funzionale al combattimento, compare indossato sia in ambito greco che etrusco da alcuni danzatori armati, in qualche caso identificabili come pirrichisti"[1].

Indice

Tipi di mantelliModifica

NoteModifica

  1. ^ Zaccagnino Cristiana, Un bronzetto di guerriero da Sala in Casentino, Roma, "L'Erma" di Bretschneider, Archeologia classica: rivista del dipartimento di scienze storiche archeologiche e antropologiche dell'antichità : LVII, n.s.7, 2006, pp. 303-304.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

  Portale Moda: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di moda