Apri il menu principale
Markian Michajlovič Popov
Markian Popov.jpg
15 novembre 1902 – 22 aprile 1969
Nato aUst'-Medvedickaja
Morto aMosca
Cause della mortesparo accidentale
Dati militari
Paese servitoURSS URSS
Forza armataRed Army flag.svg Armata Rossa poi Esercito sovietico
Anni di servizio1920-1969
GradoGenerale d'armata
GuerreGuerra civile russa
Seconda guerra mondiale
CampagneFronte orientale
BattaglieAssedio di Leningrado
Battaglia di Mosca
Battaglia di Stalingrado
Battaglia di Kursk
Comandante diFronte del Nord
Fronte di Leningrado
61ª Armata
40ª Armata
5ª Armata d'assalto
5ª Armata Carri
Fronte di Brjansk
2° Fronte del Baltico
DecorazioniEroe dell'Unione Sovietica
Ordine di Lenin
"fonti nel corpo del testo"
voci di militari presenti su Wikipedia
Markian Michajlovič Popov

Deputato del Soviet dell'Unione del Soviet Supremo dell'URSS
Legislature II, III, IV, V, VI
Circoscrizione Oblast' di Leopoli (I), Oblast' di Zaporož'e (II, III), Circoscrizione militare speciale (IV, V)

Dati generali
Partito politico Partito Comunista dell'Unione Sovietica

Markian Michajlovič Popov (in russo: Маркиан Михайлович Попов?; Ust'-Medvedickaja, 15 novembre 1902, 2 novembre del calendario giulianoMosca, 22 aprile 1969) è stato un generale sovietico durante la Seconda guerra mondiale, decorato con il titolo di Eroe dell'Unione Sovietica.

Indice

BiografiaModifica

Durante l'invasione tedesca dell'Unione Sovietica Popov comandò a varie riprese diverse armate e fronti. Nel giugno del 1941 fu comandante del Distretto militare di Leningrado, riorganizzato poi come Fronte del nord (24 giugno-5 settembre) e poi come Fronte di Leningrado. Partecipò poi alla controffensiva alle porte di Mosca condotta dal generale Žukov, che assegno la 16ª armata (Fronte occidentale) al generale Konstantin Rokossovskij, la 4ª armata d'assalto al generale Andrej Erëmenko, la 5ª armata dal generale Leonid Govorov e il 18 dicembre la 61ª armata (Fronte di Brjansk) a Popov. Quest'ultimo il 28 giugno 1942 fu spostato nell'area di Stalingrado, del cui Fronte fu assistente comandante alle dipendenze del generale Erëmenko. Popov fu poi comandante della 5ª armata d'assalto (8 dicembre-28 dicembre). Il 26 dicembre quest'armata fu spostata al Fronte sud-occidentale del generale Nikolaj Vatutin. Nel 1943 Markian Popov inizialmente comandò un gruppo meccanizzato che in febbraio fu sconfitta pesantemente, poi fu nominato comandante del Fronte di Brjansk (5 giugno-10 ottobre 1943), con cui partecipò alla Battaglia di Kursk, conquistando le città di Orël e di Brjansk in agosto. Il 26 dello stesso mese Popov fu promosso al rango di Generale d'armata. Dopo la Battaglia di Kursk fu inviato a nord per comandare il 2° Fronte del baltico (20 ottobre 1943-23 aprile 1944). Il 20 aprile del 1944 fu degradato a Colonnello generale a causa degli insuccessi nell'area del Baltico. Fino alla fine della Seconda guerra mondiale fu capo di stato maggiore del Fronte di Leningrado.

Dopo la guerra gli fu riconcesso il rango di Generale d'armata (3 agosto 1953). Dal 1956 al 1962 fu capo dello stato maggiore generale dell'Esercito sovietico. Morì il 22 aprile del 1969 a causa di un sparo accidentale.

OnorificenzeModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN63317623 · ISNI (EN0000 0004 4883 5082 · LCCN (ENn98012459 · GND (DE1095904914