Maseru

capitale del Lesotho
Maseru
comunità locale
Maseru – Veduta
Localizzazione
StatoLesotho Lesotho
DistrettoMaseru
CircoscrizioneMaseru Central
Territorio
Coordinate29°19′59.88″S 27°30′00″E / 29.3333°S 27.5°E-29.3333; 27.5 (Maseru)Coordinate: 29°19′59.88″S 27°30′00″E / 29.3333°S 27.5°E-29.3333; 27.5 (Maseru)
Altitudine1 600 m s.l.m.
Superficie138 km²
Abitanti330 760 (2016)
Densità2 396,81 ab./km²
Altre informazioni
Fuso orarioUTC+2
Cartografia
Mappa di localizzazione: Lesotho
Maseru
Maseru
Maseru – Mappa

Maseru (o anche Masero) è la capitale del Lesotho. Situata sul fiume Caledon, al confine con il Sudafrica, è l'unica città di dimensioni considerevoli del Lesotho, con una popolazione di circa 330 760 abitanti (2016). È capoluogo del distretto di Maseru. Importante è la produzione di candele e tappeti.

StoriaModifica

 
Basotho Shop

Maseru era una piccola città commerciale quando venne proclamata capitale del popolo Basotho dal Capo Moshoeshoe I nel 1869, sostituendo la roccaforte di Thaba Bosiu che aveva avuto questa funzione fino ad allora. Fu capitale del protettorato britannico del Basutoland dal 1869 al 1871 e dal 1884 al 1966, quando il Basutoland ottenne l'indipendenza e venne ribattezzato Lesotho.

GeografiaModifica

Maseru è situata a 29°20' Sud e 27°30' Est, a Nord Ovest dei monti Drakensberg, al confine con il Sudafrica, con un valico sul Maseru Bridge. Sul lato sudafricano, la città più vicina è Ladybrand. La città si trova in una valle poco profonda ai piedi del Hlabeng-Sa-Likhama, ai piedi dei Monti Maloti.[1] L'altitudine è di 1600 metri sul livello del mare.[2] La città ha una superficie di circa 138 chilometri quadrati (53 miglia quadrate).[3]

 
Vista di Maseru

ClimaModifica

Maseru ha un Clima oceanico (Cwb, secondo la Classificazione dei climi di Köppen). Durante il mese più freddo, luglio, le temperature variano da -3 a 17 °C (27 a 63 °F).[4]

Mese Mesi Stagioni Anno
Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic InvPriEst Aut
T. max. mediaC) 28272421181616192324262727,3211724,322,4
T. min. mediaC) 151412841126911131481,38,78
Precipitazioni (mm) 11110085392073132775889230314423190660

Infrastrutture e trasportiModifica

La città è dotata di un aeroporto internazionale, intitolato a Moshoeshoe I, primo sovrano del Lesotho.

NoteModifica

  1. ^ Sam Romaya e Alison Brown, City profile: Maseru, Lesotho, in Cities, vol. 16, n. 2, Aprile 1999, pp. 123-133, DOI:10.1016/S0264-2751(98)00046-8.
  2. ^ Mary Fitzpatrick, Becca Blond, Gemma Pitcher, Simon Richmond e Matt Warren, South Africa, Lesotho & Swaziland, Lonely Planet, 2004, p. 521, ISBN 1-74104-162-7.
  3. ^ Karen Tranberg Hansen e Mariken Vaa, Reconsidering Informality: Perspectives from Urban Africa, Nordic African Institute, 2004, pp. 180, ISBN 91-7106-518-0.
  4. ^ Lesotho: Basic data, in The Economist Intelligence Unit, 30 marzo 2007.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN152469547 · LCCN (ENn82125170 · GND (DE4371854-1 · BNF (FRcb16732323s (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n82125170
  Portale Africa: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Africa