Apri il menu principale
Maurizio Farnetani
Bucefalo.jpg
Bucefalo nel 2005 ad Asti.
Nazionalità Italia Italia
Equitazione Equestrian pictogram.svg
Specialità Corse a pelo
Carriera
Palio di Siena
Soprannome Bucefalo
Esordio 16 agosto 1984
Valdimontone
Ultimo Palio 16 agosto 1997
Tartuca
Vittorie 1 (su 17 corse)
Ultima vittoria 16 agosto 1988
Aquila
Palio di Asti
Esordio 1987
Nizza.gif Comune di Nizza
Ultimo Palio 2014
Sanmartino.gif Rione San Martino San Rocco
Vittorie 8 (su 29 corse)
Ultima vittoria 2012
Sanmartino.gif Rione San Martino San Rocco
Palio di Legnano
Esordio
Ultimo Palio
Vittorie
Ultima vittoria 2001
San Magno
 

Maurizio Farnetani detto Bucefalo (Cortona, 21 giugno 1958) è un fantino italiano.

Indice

CarrieraModifica

Gli esordiModifica

La carriera di Bucefalo all'interno del circuito paliesco italiano ha origini lontane nel tempo: correva l'anno 1979, infatti, quando il fantino di Farneta entrò nel mondo delle corse a pelo vincendo la prima edizione del Palio di Piancastagnaio. Due anni dopo fu il Terziere di Porta Fiorentina a puntare su di lui per il Palio di Castiglion Fiorentino. L'anno successivo arrivò l'esordio al Palio di Fucecchio per la Contrada di Porta Raimonda.

Due anni dopo l'esordio a Siena per Valdimontone, ma la prima carriera di Bucefalo sul tufo senese si concluse con una caduta. Nel 1985 Bucefalo ottenne un'affermazione importante, vincendo la provaccia del Palio di Legnano per la Contrada San Magno.

Due anni dopo, una nuova vittoria in un Palio: Bucefalo vinse il Palio di Fucecchio del 1987 per la Contrada Sant'Andrea montando La Scodata. In quello stesso anno ci fu anche l'esordio al Palio di Asti per il Comune di Nizza Monferrato, conclusosi però con una caduta in batteria.

Curiosamente, in quello stesso anno, la vittoria andò ad un altro debuttante, quel Massimino II con cui, anni dopo, Bucefalo ingaggerà entusiasmanti duelli sulla terra di Piazza Alfieri.

La vittoria al Palio di SienaModifica

L'anno seguente fu decisivo per Bucefalo: dopo la vittoria a Castiglion Fiorentino per Porta Fiorentina, arrivò anche il trionfo a Siena, per la Contrada dell'Aquila; questa fu l'unica vittoria in un Palio per lui decisamente avaro di soddisfazioni: a oggi, infatti, la carriera di Bucefalo a Siena consiste in 17 partecipazioni, una vittoria, 9 cadute ed una squalifica record.

Tornando al 1988, dopo il trionfo senese arrivò anche la prima di una lunga serie di affermazioni al Palio di Asti: ingaggiato dal Comune di Moncalvo, Bucefalo vinse anche nella città piemontese montando La Scodata. Nel 1989, il comune aleramico riconfermò l'accoppiata Bucefalo-La Scodata, e ottenne uno storico cappotto, il primo per un Comune al Palio di Asti in epoca moderna.

Nel 1990, dopo il primo successo al Palio di Legnano per San Magno e la seconda vittoria a Piancastagnaio, Bucefalo ricevette la chiamata del Borgo Tanaro Trincere Torrazzo per il Palio di Asti, con l'obiettivo di riportare il drappo ai lungofiume dopo un digiuno di 57 anni.
L'impresa riuscì al primo tentativo: nonostante la brutta caduta di Bucefalo in finale, il cavallo Phantasm continuò la sua corsa e arrivò per primo al terzo bandierino. Fu la prima vittoria di un cavallo scosso ad Asti in epoca moderna, nonché la terza consecutiva di Bucefalo, record tuttora imbattuto. Destino volle che in quel Palio avvenisse l'infortunio mortale di Scodata, cavalla plurivincitrice proprio in accoppiata con Bucefalo.

La striscia di successi proseguì anche nel 1991, quando il fantino di Farneta rivinse il Palio di Castiglion Fiorentino, sempre per Porta Fiorentina. Dopo la terza vittoria a Piancastagnaio nel 1992 per la Contrada di Borgo, nel 1993 arrivò il secondo successo a Legnano, sempre per San Magno. In quell'anno, Bucefalo cambiò casacca al Palio di Asti: dopo tre anni a Tanaro, (con altrettanti piazzamenti in finale, tra cui una vittoria), il fantino di Farneta si accasò al Borgo Don Bosco che, staccatosi dal Borgo Viatosto nel 1981, puntava ad ottenere la prima vittoria "in solitario". L'impresa riuscì nel 1996, in un'edizione caratterizzata da numerosissime false partenze e dall'infortunio alla mossa di Truciolo, che, subito dopo, abbandonò la carriera di fantino.

Nel periodo '93-'96, oltre alla vittoria astigiana, ci furono anche quelle al Palio di Bientina per Viarella (1994), e a Castiglion Fiorentino per Porta Romana (1995).

La squalifica al palio di SienaModifica

Il 1997 fu invece un anno in chiaroscuro: dopo la vittoria a Castiglion Fiorentino per il Rione Cassero, la carriera di Bucefalo subì un colpo durissimo in occasione del Palio di Siena del 16 agosto.

Ingaggiato dalla Tartuca allo scopo di limitare la rivale Chiocciola, Bucefalo andò oltre i limiti del regolamento trattenendo il fantino di quest'ultima, Trecciolino, da sempre suo acerrimo nemico. Le conseguenze di questa azione furono pesantissime: Bucefalo subì la squalifica di 20 palii, eguagliando il record negativo di Spirito, stabilito l'anno prima in una situazione analoga.

Dopo questo episodio per Bucefalo iniziò un periodo di appannamento, durante il quale vinse il Palio della Costa Etrusca nel 1999, e disputò alcune ottime corse al Palio di Asti per il Borgo Tanaro Trincere Torrazzo.

La ripresaModifica

Nel 2000 Bucefalo ricominciò a vincere, ottenendo il primo successo al Palio di Castel del Piano, nonché la terza vittoria a Legnano per San Magno.
A giugno, in occasione del Palio straordinario di Asti, il fantino di Farneta fu protagonista di un cambio di casacca piuttosto clamoroso: Bucefalo infatti indossò la gavardina del Rione San Secondo, acerrimo rivale del Borgo Tanaro, e colse la sua quinta vittoria nel Palio della città piemontese.

L'anno successivo arrivò la quarta vittoria a Legnano, sempre per San Magno, e un secondo posto ad Asti per il Borgo Torretta, dopo un vano inseguimento nei confronti di un imprendibile Massimino II su Millennium Bug.

Nel 2002 arrivò la seconda vittoria al Palio di Bientina, poi, dopo un periodo di appannamento, Bucefalo ha vinto il Palio di Asti 2005 per il Borgo Santa Maria Nuova, al termine di una rimonta nei confronti di uno sfortunatissimo Massimino II su una pista ai limiti della praticabilità e montando un cavallo, Metacomet, trovato pochi giorni prima della corsa in sostituzione di quello scelto in precedenza (Non a caso Metacomet fu iscritto con il nome di "L'Altro").

Nel 2006 Bucefalo corse ancora per Santa Maria Nuova e ottenne il cappotto, il secondo nella storia del borgo rosa-azzurro, al termine di una finale dominata fin dall'inizio, con Massimino II sempre alle calcagna, ma incapace di insidiare concretamente il primo posto del collega. Si ripeté così a parti invertite il duello del 2001, con Massimino II vincitore e Bucefalo sempre a inseguire.

Dal 2005 Bucefalo, insegue il sogno di poter tornare a vincere a Fucecchio, con la Contrada Borgonovo, sogno non ancora coronato ma atteso da tutti i contradaioli, che considerano il fantino aretino un vero e proprio idolo. Il 2007 è stato invece avaro di soddisfazioni per Farnetani, che non è stato chiamato per il Palio di Siena nonostante la scadenza della sua squalifica, e non ha raccolto vittorie negli altri palii, ottenendo un quinto posto ad Asti dopo una partenza disastrosa e fallendo così l'obbiettivo di vincere tre palii consecutivi con Santa Maria Nuova. Concluso il rapporto con il borgo rosa-azzurro dopo il Palio del 2008, Bucefalo si accasa presso i rivali del Borgo San Pietro, ma senza riuscire a cogliere risultati significativi. Nel 2011 passa a Canelli, ma anche qui non riesce ad entrare in finale. L'anno successivo, Bucefalo viene ingaggiato dal Rione San Martino-San Rocco, e coglie il suo ottavo successo ad Asti, interrompendo un digiuno di vittorie che, per il rione bianco-verde, durava da 27 anni. Nel 2013, all'età di 55 anni (un autentico record raggiunto da un fantino ancora in attività, superato addirittura Aceto) viene ingaggiato dal Borgo Tanaro Trincere Torrazzo, con l'intento di ripetere l'impresa di aggiudicarsi l'ambito drappo, già compiuta e riuscita nel 1990 e ritornare alla vittoria dopo un digiuno forzato di ben tre anni. Purtroppo le cose non vanno secondo i piani, e Bucefalo viene eliminato in batteria. Tornato a San Martino San Rocco per l'edizione 2014, non riesce a ripetere i fasti del 2012, venendo nuovamente eliminato in batteria; l'anno successivo va pure peggio Bucefalo deve rinunciare a correre il Palio a causa di una caduta durante le prove, in cui il cavallo gli cade addosso, infortunandolo. Il suo posto viene preso dal debuttante Carlo Sanna detto Brigante. Quella del 2015 ad oggi è stata l'ultima presenza di Bucefalo in piazza Alfieri.

Bucefalo si è confermato autentico "talismano", portando il sendallo dove questo non arrivava da molti anni: particolarità che si è verificata sia per il rione San Secondo (digiuno di 18 anni), Tanaro (57 anni) ed infine san Martino san Rocco (27 anni).

Presenze al Palio di SienaModifica

Le vittorie sono evidenziate ed indicate in neretto.

Palio Contrada Cavallo Note
16 agosto 1984 Valdimontone Diabolik scosso
2 luglio 1985 Aquila Delfino III scosso
16 agosto 1985 Aquila Figaro
2 luglio 1986 Bruco Paco scosso
16 agosto 1987 Valdimontone Euro scosso
16 agosto 1988 Aquila Figaro
16 agosto 1989 Aquila Sole Rosso
2 luglio 1990 Aquila Uberto scosso
16 agosto 1990 Istrice Orchidea scosso
3 luglio 1991 Onda Victoria Principal scosso
16 agosto 1991 Aquila Galleggiante
16 agosto 1992 Chiocciola Naomy
2 luglio 1993 Lupa Icaro scosso
16 agosto 1993 Lupa Best Ford scosso
16 agosto 1994 Pantera Principessa V
16 agosto 1995 Lupa Mar Kelly
16 agosto 1997 Tartuca Trottolino

Presenze agli altri PaliiModifica

Palio di AstiModifica

Palio Rione, Borgo, Comune Cavallo Piazzamento e premio
1987   Comune di Nizza Monferrato Elf (scosso) Eliminato in batteria
1988   Comune di Moncalvo Scodata (Aida) 1º (Palio)
1989   Comune di Moncalvo Scodata (Carmen) 1º (Palio)
1990   Borgo Tanaro Trincere Torrazzo Phantasm (Brown Devil) (scosso) 1º (Palio)
1991   Borgo Tanaro Trincere Torrazzo Phantasm (Scheggia di Fuoco) 2º (Borsa di monete)
1992   Borgo Tanaro Trincere Torrazzo Tuscolo Titi 5º (Coccarda)
1993   Borgo Don Bosco La Fiorentina (Victory) 5º (Coccarda)
1994   Borgo Don Bosco Tuscolo Titi (Alfieri) Eliminato in batteria
1995   Borgo Don Bosco Gladio (Destino) Eliminato in batteria
1996   Borgo Don Bosco Blue Baker (Bingo) 1º (Palio)
1997   Borgo Don Bosco Mazada (Twister) Eliminato in batteria
1998   Borgo Tanaro Trincere Torrazzo Thera Non arrivato in finale
1999   Borgo Tanaro Trincere Torrazzo Sun Flower 3º (Speroni)
2000 (Giubileo)   Rione San Secondo Thera (Luna Rossa) 1º (Palio)
2000   Rione San Secondo Nonna Nena (Black Magic)
2001   Borgo Torretta Merendina 2º (Borsa di monete)
2002   Borgo Torretta Merendina 5º (Coccarda)
2003   Borgo Santa Maria Nuova La Chicca 4º (Gallo)
2004   Borgo Santa Maria Nuova Il Grifo Eliminato in batteria
2005   Borgo Santa Maria Nuova Metacomet (L'Altro) 1º (Palio)
2006   Borgo Santa Maria Nuova Riverolino (Un Altro) 1º (Palio)
2007   Borgo Santa Maria Nuova Un Altro Ancora 5º (Coccarda)
2008   Borgo Santa Maria Nuova Il gladiatore Eliminato in batteria
2009   Borgo San Pietro Long Night (Alessandro Magno) Eliminato in batteria
2010   Borgo San Pietro Riverolino (Basilisco) Eliminato in batteria
2011   Comune di Canelli Riverolino (Canej) Eliminato in batteria
2012   Rione San Martino-San Rocco Alan Devonshire (Ventuno) 1° (Palio)
2013   Borgo Tanaro Trincere Torrazzo Eliminato in batteria
2014   Rione San Martino-San Rocco Sacriportus (Di Ventuno) Eliminato in batteria
2015   Rione San Martino-San Rocco Tut in Bloch Non partito in batteria (sostituito da Carlo Sanna per infortunio in prova)

Palio di FucecchioModifica

Palio Contrada Cavallo Piazzamento Note
30 maggio 1982 Porta Raimonda
27 maggio 1984 Massarella
31 maggio 1987 Sant'Andrea Scodata
29 maggio 1988 Sant'Andrea Scodata
26 maggio 1996 Botteghe Gladio
25 maggio 1997 Botteghe Nebbiuno
22 luglio 2000 Botteghe Cresta Tremendous Palio del Giubileo. Sostituisce in finale l'infortunato Tonino Cossu
9 giugno 2002 Massarella Reddy Pie
8 giugno 2003 Cappiano Sandokan Ritirato
22 maggio 2005 Borgonovo Ellison
4 settembre 2005 Borgonovo Franziska Saura Palio straordinario
21 maggio 2006 Borgonovo Enrico IV Eliminato in batteria
20 maggio 2007 Borgonovo Fiona Baia (scossa)
18 maggio 2008 Borgonovo Ilaria de Mores

Riepilogo vittorieModifica

Curiosità e aneddotiModifica

  • Bucefalo detiene il record assoluto di vittorie al Palio di Asti (8) nonché quello di vittorie consecutive (3) e delle vittorie totali in carriera (28). Inoltre ha vinto almeno un Palio all'anno per 10 anni consecutivi, dal 1987 al 1997
  • In occasione di una partecipazione al Palio di Siena, Bucefalo e Giuseppe Pes furono entrambi disarcionati al momento del via. Bucefalo, rialzandosi, disse al collega: " Alò che siam belle caschi tutt'e due!!! "
  • Bucefalo è molto noto per essere caratterialmente "focoso", da classico aretino, simpaticissimo e sgrammaticato
  • Durante la segnatura dei fantini al Palio straordinario di Fucecchio 2005, il comandante dei vigili urbani chiese al fantino se oltre la carta di identità e il certificato medico, avesse anche il libretto sanitario; Bucefalo rispose al vigile: "Alò, io c'ho da corre 'l palio, mica devo aprì 'n bar !!!"
  • Oltre ad essere un grande fantino di palii a cavallo Farnetani si è dilettato anche correndo con il somaro e mantenendo il nome di battaglia di Bucefalo ha vinto nel 1978 il palio straordinario a Torrita di Siena

Ha corso anche il Palio dei ciuchi nella contrada Vicolo degli Orbachi organizzato dalla Nobil contrada del Bruco

Collegamenti esterniModifica

  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie