Apri il menu principale

BiografiaModifica

Nato in Pennsylvania, una volta raggiunta la maggiore età si trasferisce a New York in cerca di fortuna. Nella Grande Mela inizia a lavorare come modello. Successivamente inizia a farsi le ossa recitando per la televisione nella serie tv I Finnerty e nel film tv Wuthering Heights.

Viene alla ribalta grazie al remake Non aprite quella porta con Jessica Biel, che ottiene un successo inaspettato ai botteghini. È poi co-protagonista del film Supercross e ottiene ruoli minori in 4 amiche e un paio di jeans, Vizi di famiglia, Havoc - Fuori controllo e nel blockbuster Poseidon. Nel 2007 è protagonista assoluto dell'horror/thriller Le morti di Ian Stone e nel 2008 ottiene una parte di rilievo in Cloverfield di Matt Reeves e nell'horror fantasy Open Graves. Diventa il protagonista del film Across the Hall al fianco di Danny Pino e Brittany Murphy. Figura anche nel film Blue Valentine che vede come protagonisti Michelle Williams e Ryan Gosling. Ottiene una parte da co-protagonista nel telefilm Miami Medical, in cui veste i panni di un aitante chirurgo tramautologo.

Partecipa al cast della commedia Lei è troppo per me, portando in scena la parte di un amico del protagonista Kirk (interpretato da Jay Baruchel). Nel 2011 recita nel film indipendente intitolato Heaven's Rain e prende parte alle riprese di The Help, tratto dal romanzo L'aiuto di Kathryn Stockett. Sempre nel 2011 interpreta uno degli ex fidanzati di Anna Faris nella commedia (S)Ex List. È inoltre tra i protagonisti della serie televisiva Pan Am e dal 2013 è tra i protagonisti della serie televisiva Under the Dome, basata sul romanzo The Dome di Stephen King.

Vita privataModifica

Nel 2003 ha sposato un'ex modella, Courtney, da cui ha avuto tre figli: Cassy Renee (2007), Charlee B. (2009) e Gabriel James (2013). La famiglia vive ad Austin, Texas.

FilmografiaModifica

CinemaModifica

TelevisioneModifica

Doppiatori italianiModifica

Nelle versioni in lingua italiana dei suoi lavori, Mike Vogel è stato doppiato da:

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN107648777 · ISNI (EN0000 0001 1930 9428 · LCCN (ENn2006009800 · GND (DE140641157 · WorldCat Identities (ENn2006-009800
  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema