Milano-Sanremo 1910

Edizione della corsa ciclistica
Italia Milano-Sanremo 1910
Milano Sanremo 1910 Passo del Turchino.jpg
Il difficile attraversamento del Passo del Turchino nella Milano-Sanremo 1910
Edizione
Data3 aprile
PartenzaMilano
ArrivoSanremo
Percorso289,3 km
Tempo12h24'00"
Media23,331 km/h
Ordine d'arrivo
PrimoFrancia Eugène Christophe
SecondoItalia Giovanni Cocchi
TerzoItalia Giovanni Marchese
Cronologia
Edizione precedenteEdizione successiva
Milano-Sanremo 1909Milano-Sanremo 1911

La Milano-Sanremo 1910, quarta edizione della corsa, fu disputata il 3 aprile 1910 su un percorso di 289,3 km. Fu vinta dal francese Eugène Christophe, giunto al traguardo con il tempo di 12h24'00" alla media di 23,331 km/h, davanti a Giovanni Cocchi e Giovanni Marchese, con oltre un'ora di vantaggio su entrambi.

Da Milano partirono 63 ciclisti. La gara si svolse in condizioni estreme, sotto pioggia, grandine e infine neve, con il Passo del Turchino coperto da 25 cm di neve.[1] I classificati al traguardo a Sanremo furono solo quattro (tre italiani e un francese): ciò rende l'edizione 1910 quella con meno ciclisti al traguardo. Il secondo classificato Luigi Ganna (giunto a 39'30" da Christophe) fu squalificato per aver percorso l'ultima parte della corsa in ammiraglia;[1] simile sorte toccò al quinto classificato Piero Lampaggi, che aveva percorso un tratto in treno, mentre il settimo classificato Sante Goi giunse a controllo chiuso, fuori tempo massimo.[1] Tra i ritirati, Octave Lapize, Louis Trousselier, François Faber e Cyrille Van Hauwaert, che aveva condotto per lunghi tratti la corsa.[1]

Ordine d'arrivoModifica

Pos. Corridore Squadra Tempo
1   Eugène Christophe Alcyon-Dunlop 12h24'00"
2   Giovanni Cocchi OTAV-Pirelli a 1h01'00"
3   Giovanni Marchese OTAV-Pirelli a 1h17'00"
4   Enrico Sala Senior-Polack a 2h06'00"

NoteModifica

  1. ^ a b c d Ciclismo, la Milano-Sanremo più tormentata? Quella del 1910 di Christophe, su gazzetta.it. URL consultato il 29 giugno 2020.

Collegamenti esterniModifica

  • Milano-Sanremo 1910, su museociclismo.it. URL consultato il 26 settembre 2016 (archiviato dall'url originale il 27 settembre 2016).