La mise en place (letteralmente "messa sul posto") è un termine francese della ristorazione che sta ad indicare l'apparecchiatura, cioè il completo allestimento della tavola, predisponendola a seconda del servizio che si dovrà svolgere. La mise en place di base prevede di norma tovagliolo, o sottopiatto al centro, una o due forchette da tavola (o grandi) a sinistra, un coltello da tavola (o grande) a destra, bicchiere d'acqua accanto alla punta del coltello, piattino da pane accanto alla punta della forchetta. La mise en place viene, in caso di menu precedentemente concordato, adattata in base alle pietanze ed i vini scelti.

ComponentiModifica

La mise en place prevede la predisposizione su di un tavolo di servizio o consolle dei seguenti pezzi:

StoviglieModifica

BiancheriaModifica

PosateModifica

BicchieriModifica

  • per acqua
  • per vino rosso
  • per vino bianco
  • per dessert
  • da spumante o aperitivo

Accessori da tavola (o menàges)Modifica

Accessori di servizioModifica

BibliografiaModifica

  • Massimo Alberini, Mariarosa Schiaffino La tavola ieri e oggi - Acanthus 1993

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cucina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cucina