Apri il menu principale

CaratteristicheModifica

Il monte Settepani è una delle prime cime alpine di quota superiore a 1000 m s.l.m. che si incontrano a partire dal Colle di Cadibona in direzione Ovest. Verso la sua cima convergono ben cinque creste: quella che se ne distacca verso sud-est, comprende il Bric Gettina e divide tra loro la valle Maremola, ad ovest, da quella del Pora; quella che si spinge verso est, appartenente alla spartiacque ligure/padano, e che dopo Pian dei Corsi si dirige verso la Bocchetta di Altare; a nord-est la costiera del Ronco di Maglio separa la valle dell'Osiglietta da quella della Bormida di Pallare; a nord-ovest parte ancora dal Settepani il costolone divisorio tra la valle dell'Osiglietta e il solco principale della valle della Bormida di Millesimo; infine a sud-ovest lo spartiacque ligure/padano prosegue con il Bric Badò verso il monte Carmo. Sulla cima del Settepani convergono i territori comunali di Osiglia, Bormida, Calizzano, Magliolo e Rialto.[2] Dalla sua sommità si gode di un ottimo panorama, che nelle giornate più limpide consente di intravedere le cime della Corsica e tutto l'arco alpino occidentale. Nei suoi pressi (Colle del Melogno) passa il sentiero denominato Alta Via dei Monti Liguri.

La base militareModifica

Il Settepani è sede di una ex base militare italiana collocata di fronte alla base militare statunitense sita a sua volta sul monte Pian de Corsi. La base italiana venne edificata probabilmente per opera dell'Aviazione Militare nel 1956. La struttura era estremamente grande. Era dotata di due pozzi e di un sistema di scolo per l'acqua piovana. La condizione attuale della struttura fa presumere che il luogo sia stato bonificato e ridotto in modo tale da escludere un suo utilizzo recente. All'interno si identifica chiaramente un hangar e l'asportazione di una pavimentazione idonea a tale scopo.

Un docente universitario di economia ha investigato sulle Bombe di Savona e sul monte Pian de Corsi inoltrando specifica richiesta alla CIA e alle forze militari statunitense. La Cia ha risposto che non può "né confermare né smentire" la conoscenza di informazioni in merito alla base militare di Pian de Corsi, mentre le forze militari hanno negato il possesso di documentazione utile.

Tutela naturalisticaModifica

La montagna e l'area circostante fanno parte del SIC (Sito di importanza comunitaria) denominato M. CARMO – M. SETTEPANI (codice: IT1323112).[3]

NoteModifica

  1. ^ Provincia di Savona - Carta turistica ed escursionistica scala 1:50.000
  2. ^ Carta tecnica regionale su Limiti Amministrativi (Comunali, Provinciali, Regionali) sc. 1:25000, su geoportale.regione.liguria.it, Regione Liguria, 2011. URL consultato il 30 marzo 2017.
  3. ^ Bollettino Ufficiale Regione Liguria nr.13 of 15-7-2009; la lista dei SIC Liguri è on-line su lrv.regione.liguria.it Archiviato il 5 marzo 2016 in Internet Archive. (accesso: luglio 2015)

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica