Apri il menu principale

Municipi di Genova

suddivisioni amministrative del comune di Genova

Il comune di Genova è amministrativamente suddiviso in nove municipi.

L'attuale suddivisione in municipi è regolamentata dal "Regolamento per il decentramento e la partecipazione municipale" approvato dal consiglio comunale il 6 febbraio 2007. I municipi sono entrati in vigore dopo le elezioni amministrative del 27 e 28 maggio 2007.[1][2]

Mappa dei municipi di Genova

Indice

Storia del decentramento comunaleModifica

Le prime delegazioniModifica

Dopo la costituzione della Grande Genova, istituita nel 1926 con la soppressione di diciannove comuni limitrofi al capoluogo[3], si rese necessario decentrare alcuni servizi amministrativi per poter gestire una nuova realtà comunale così ampia.

Nacquero perciò dodici delegazioni, corrispondenti grosso modo ai comuni appena soppressi, nei quali vennero aperti uffici comunali di anagrafe e stato civile e sezioni di polizia municipale. Le delegazioni erano:

  1. Bolzaneto
  2. Cornigliano
  3. Molassana
  4. Nervi
  5. Pegli
  6. Pontedecimo
  7. Pra'
  8. Rivarolo
  9. Sampierdarena
  10. Sestri Ponente
  11. Struppa
  12. Voltri

Nel 1969, con la nascita dei "Consigli di quartiere e di delegazione" l'intero territorio comunale fu suddiviso in delegazioni o quartieri: alle dodici unità territoriali esistenti ne furono aggiunte altre tredici per un totale di venticinque. Le nuove delegazioni istituite erano quelle di:

  1. Castelletto
  2. Foce
  3. Marassi - Quezzi
  4. Oregina - Lagaccio
  5. Portoria
  6. Prè - Molo - Maddalena
  7. Albaro
  8. San Fruttuoso
  9. San Martino
  10. San Teodoro
  11. Staglieno
  12. Sturla - Quarto dei Mille
  13. Borgoratti - Apparizione - San Desiderio - Bavari

Le circoscrizioniModifica

L'approvazione nel 1978 di un nuovo regolamento per il decentramento amministrativo (approvato in ottemperanza a quanto previsto dalla Legge 278 del 1976) portò alla trasformazione in circoscrizioni delle delegazioni e dei quartieri e alla prima elezione diretta dei "Consigli di Circoscrizione" con le elezioni amministrative del 21 giugno 1981.

Il 24 marzo 1997 le circoscrizioni furono ridotte a nove con lo stesso territorio e denominazione degli attuali municipi (ad esclusione della IV circoscrizione che era denominata semplicemente "Valbisagno").

I municipiModifica

Il 6 febbraio 2007 il consiglio comunale ha deliberato[2] il nuovo "Regolamento per il decentramento e la partecipazione municipale"[1] che prevede la trasformazione dei consigli di circoscrizione in municipi.

I nuovi municipi riceveranno dal comune maggiori deleghe soprattutto per quanto concerne la gestione del territorio.

I nove municipi attualiModifica

Denominazione Residenti (% sul totale Genova) Superficie (ha) Presidente Unità urbanistiche comprese
I Centro Est 90.161 (14,8%) 707,74 di cui 495,64 di zona urbanizzata Andrea Carratù[4]

(LN)

II Centro Ovest 68.313 (11,2%) 485,20 di cui 423,35 di zona urbanizzata
Renato Falcidia[5]

(LN)

III Bassa Val Bisagno 77.721 (12,8%) 789,74 di cui 435,11 di zona urbanizzata Massimo Ferrante[6]

(PD)

IV Media Val Bisagno 58.034 (9,5%) 4179,17 di cui 1077,68 di zona urbanizzata Roberto D'Avolio[7]

(Lista civica)

V Valpolcevera 63.176 (10,4%) 3327,11 di cui 1182,33 di zona urbanizzata Federico Romeo[8]

(PD)

VI Medio Ponente 61.950 (10,2%) 1885,13 di cui 723,60 di zona urbanizzata Mario Bianchi[9]

(PD)

VII Ponente 62.257 (10,2%) 7507,78 di cui 751,20 di zona urbanizzata Claudio Chiarotti[10]

(PD)

VIII Medio Levante 61.087 (10,0%) 571,35 di cui 478,76 di zona urbanizzata Francesco Vesco[11]

(FI)

IX Levante 65.238 (10,7%) 3659,29 di cui 873,63 di zona urbanizzata Francescantonio Carleo[12]

(FdI)

Dati al 31 dicembre 2010. Fonte: Notiziario statistico della città di Genova 1/2011, pubblicazione dell'Unità Organizzativa Statistica del Comune di Genova[13]

A questi si aggiunge la zona del porto, con 845,48 ha di estensione, di cui 234,97 di zona urbanizzata, per una popolazione di soli 82 residenti.

FunzioniModifica

NoteModifica

  1. ^ a b Testo del Regolamento sul sito del Comune di Genova
  2. ^ a b Testo della delibera sul sito del Comune di Genova
  3. ^ R.D.L. 14 gennaio 1926, n. 74
  4. ^ Municipio 1 Centro Est - Presidente, su comune.genova.it. URL consultato il 6 settembre 2017.
  5. ^ Nominato il commissario del Municipio Centro Ovest, in comune.genova.it, 5 settembre 2017. URL consultato il 6 settembre 2017.
  6. ^ Municipio 3 Bassa Val Bisagno - Presidente, su comune.genova.it. URL consultato il 6 settembre 2017.
  7. ^ Municipio 4 Media Val Bisagno - Presidente, su comune.genova.it. URL consultato il 6 settembre 2017.
  8. ^ Municipio 5 Valpolcevera - Presidente, su comune.genova.it. URL consultato il 6 settembre 2017.
  9. ^ Municipio 6 Medio Ponente - Presidente, su comune.genova.it. URL consultato il 6 settembre 2017.
  10. ^ Municipio 7 Ponente - Presidente, su comune.genova.it. URL consultato il 6 settembre 2017.
  11. ^ Municipio 8 Medio Levante - Presidente, su comune.genova.it. URL consultato il 6 settembre 2017.
  12. ^ Municipio 9 Levante - Presidente, su comune.genova.it. URL consultato il 6 settembre 2017.
  13. ^ http://www2.comune.genova.it/servlets/resources?contentId=494416&resourceName=allegato2

BibliografiaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Bibliografia su Genova.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Genova: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Genova