Apri il menu principale
Nicola Corrent
Nazionalità Italia Italia
Altezza 178 cm
Peso 69 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Squadra Verona (Primavera)
Ritirato 2014 - giocatore
Carriera
Giovanili
199?-1998 Milan
Squadre di club1
1998-1999 Monza 25 (0)
1999-2001 Salernitana 43 (0)
2001 Siena 13 (0)
2001-2003 Como 47 (2)
2003-2004 Modena 3 (0)
2004 Ternana 12 (2)
2004-2005 Napoli 27 (1)
2005-2007 Ternana 42 (0)
2007-2009 Verona 62 (3)
2009-2010 Lecco 23 (5)
2010-2013 Carrarese 59 (5)
2013-2014 Virtus Verona 3 (0)
Nazionale
1997 Italia Italia U-17 5 (0)
1997 Italia Italia U-18 6 (0)
1998-2000 Italia Italia U-20 9 (0)
1999-2001 Italia Italia U-21 10 (1)
Carriera da allenatore
2014-2016Verde e Rosso.svg AlbaroncoJuniores
2016-2018Verona(vice)
2018-2019Verona(U-17)
2019-Verona(Primavera)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 25 giugno 2019

Nicola Corrent (Verona, 29 marzo 1979) è un allenatore di calcio italiano ed ex calciatore, di ruolo centrocampista, tecnico Primavera del Verona.

CarrieraModifica

GiocatoreModifica

ClubModifica

Dopo gli esordi nelle giovanili della Polisportiva Porto San Pancrazio, viene acquistato giovanissimo dal Milan, con il quale gioca in tutte le diverse giovanili fino alla stagione 1998-99 quando viene mandato in prestito al Monza in Serie B dove totalizza 25 presenze e dà il suo contributo alla salvezza dei brianzoli. L'anno successivo va in prestito alla Salernitana, appena retrocessa, nella quale gioca da titolare. Rimarrà a Salerno anche l'annata successiva fino al mercato di gennaio, quando passa al Siena, con la cui maglia metterà assieme 13 presenze.

A fine stagione passa a titolo definitivo al Como, dove contribuisce alla vittoria del campionato ed alla connessa conquista della Serie A. La stagione successiva milita così in massima serie totalizzando 21 partite ed una rete (contro la Lazio). Dopo la retrocessione passa al Modena ancora in Serie A, in Emilia però non trova spazio e dopo appena 3 presenze viene ceduto a gennaio alla Ternana, con la quale sfiora la promozione in Serie A. L'anno successivo passa al Napoli che era appena retrocesso in C1, per poi tornare alla Ternana per la stagione 2005-2006. Gli umbri terminano l'annata con una retrocessione e Nicola resta a Terni anche in Serie C1. Nel mercato di gennaio viene ceduto al Verona.

Il 13 agosto 2009 viene acquistato dal Lecco in Lega Pro Prima Divisione.

Nell'estate 2010 si accasa alla Carrarese in Seconda Divisione segnando il rigore decisivo nel 2-0 contro il Prato, nella finale dei Play-off, regalando agli azzurri la promozione in Prima Divisione.In totale con la maglia giallo-azzurra totalizza 85 presenze e 8 goal compresi i play-off e play-out.

Nell'agosto 2013 torna a Verona firmando un contratto per la Virtus Verona, terzo club professionistico della città. Il 10 dicembre 2013 annuncia tramite il suo profilo ufficiale facebook il suo ritiro dal calcio professionistico, specificando però che continuerà in Prima Categoria per togliersi la soddisfazione di poter giocare assieme al fratello.

NazionaleModifica

Ha vestito le maglie di tutte le rappresentative Nazionali giovanili. Nel biennio 1999-2001 ha fatto parte della Nazionale Under 21 totalizzando 10 presenze ed una rete realizzata il 1º giugno 2001 contro la Georgia Under-21.

AllenatoreModifica

Intraprende la carriera di allenatore allenando dal 18 agosto 2014 la squadra juniores dell'Albaronco, formazione veneta di Prima Categoria.

Il 1º giugno 2016 viene scelto da Fabio Pecchia come suo vice alla guida dell'Hellas Verona.[1] Nel luglio 2019 gli viene affidata la guida della formazione primavera

PalmarèsModifica

NoteModifica

  1. ^ L. Val., Ufficiale: In panchina Pecchia-Corrent (1 anno), su TGGialloblu.it, 1º giugno 2016. URL consultato il 17 agosto 2016.

BibliografiaModifica

  • Massimo Perrone (a cura di), Il libro del calcio italiano 1999/2000, Roma, Corriere dello Sport, 1999, p. 40.

Collegamenti esterniModifica