Apri il menu principale

Nikolaj Aleksandrovič Bulganin

politico sovietico
(Reindirizzamento da Nikolaj Bulganin)
Nikolaj Aleksandrovič Bulganin
Николай Александрович Булганин
Bundesarchiv Bild 183-29921-0001, Bulganin, Nikolai Alexandrowitsch.jpg

Presidente del Consiglio dei Ministri dell'URSS
Durata mandato 8 febbraio 1955 –
27 marzo 1958
Predecessore Georgij Malenkov
Successore Nikita Chruščёv

Ministro della difesa dell'Unione Sovietica
Durata mandato 15 marzo 1953 –
9 febbraio 1955
Predecessore Aleksandr Vasilevskij
Successore Georgij Žukov

Durata mandato 3 marzo 1947 –
27 marzo 1949
Predecessore Stalin
Successore Aleksandr Vasilevskij

Presidente del Consiglio dei commissari del popolo della RSFS Russa
Durata mandato 22 luglio 1937 –
17 settembre 1938
Predecessore Daniil Sulimov
Successore Vasilij Vachrušev

Deputato del Soviet delle Nazionalità del Soviet Supremo dell'URSS
Legislature I, II, III, IV, V
Circoscrizione RSFS Russa (I, II, III, IV), Oblast' autonoma adighè (V)

Dati generali
Partito politico Partito Comunista dell'Unione Sovietica
Nikolaj Aleksandrovič Bulganin
30 marzo 1895 – 24 febbraio 1975 (79 anni)
Nato aNižnij Novgorod
Morto aMosca
Dati militari
Paese servitoURSS Unione Sovietica
Forza armataRed Army flag.svg Armata Rossa
Anni di servizio1941-1958
GradoMaresciallo dell'Unione Sovietica
GuerreSeconda guerra mondiale
Comandante diMinistro della difesa dell'Unione Sovietica
DecorazioniHero of Socialist Labor medal.png Order of Lenin ribbon bar.png Order of Red Banner ribbon bar.png
"fonti nel corpo del testo"
voci di militari presenti su Wikipedia

Nikolaj Aleksandrovič Bulganin (in russo: Николай Александрович Булганин?; Nižnij Novgorod, 30 marzo 1895Mosca, 24 febbraio 1975) è stato un politico e militare sovietico, premier dell'Unione Sovietica tra il 1955 e il 1958.

Indice

CarrieraModifica

Entrato nel Partito Bolscevico fin dalla sua fondazione (1917), prese parte con coraggio alla rivoluzione russa ma prima di entrare nell'entourage politico leninista dovette affrontare una lunga carriera da burocrate.

Dal 1918 al 1922 fu funzionario dei servizi segreti e venne trasferito successivamente al Consiglio economico supremo. Funzionario della Polizia Segreta, fu sindaco di Mosca (1931-1937), capo del governo della Repubblica russa e presidente della Banca di Stato. Durante la seconda guerra mondiale fu generale d'armata (1944) e ministro della Difesa; nel 1948 entrò nel Politburo del PCUS[1]. Dal 1949 curò il coordinamento tra forze armate e industria bellica.

Dal 1947 al 1953 fu ministro delle Forze armate. Morto Stalin, sotto Nikita Chruščёv, sostituì Malenkov alla testa del governo (1955), carica da cui fu rimosso nel 1958 dopo aver tentato di estromettere dal potere lo stesso Chruščёv.

Inizialmente il nuovo leader sovietico fu indulgente nei suo confronti e lo nominò presidente del Consiglio economico del territorio di Stavropol', ma due anni dopo lo accusò di svolgere attività contro il partito e lo privò da ogni incarico: Bulganin si ritirò a vita privata e trascorse i suoi ultimi anni con la famiglia.

OnorificenzeModifica

NoteModifica

  1. ^ Nicolas V. Riasanovsy, Storia della Russia, Bompiani, 2003, pp. 541-542.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN97709372 · ISNI (EN0000 0001 1691 135X · LCCN (ENn50041735 · GND (DE118664875 · BNF (FRcb16560555r (data) · NLA (EN35116120 · WorldCat Identities (ENn50-041735
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie