Olimpia Basket Pistoia

Olimpia Basket Pistoia
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Segni distintivi
Uniformi di gara
Kit body.png
Kit body basketball.png
Kit shorts.png
Kit shorts.svg
Casa
Kit body.png
Kit body basketball.png
Kit shorts.png
Kit shorts.svg
Trasferta
Colori sociali 600px HEX-1372AC White.svg Bianco e azzurro (dal 1966 al 1974 e dal 1988 al 1999)

600px Red HEX-E60607 diagonal divided White upper left - lower right.svgBianco e rosso (dal 1974 al 1988)

Dati societari
Città Pistoia
Nazione Italia Italia
Confederazione FIBA Europe
Federazione FIP
Fondazione 1965
Scioglimento 1999
Denominazione Olimpia Basket Pistoia
Impianto PalaCarrara (ex PalaFermi)
(3,916 posti)
Palmarès
Altri titoli 1 Campionato di Serie A2

L'Olimpia Basket Pistoia è stata una società di pallacanestro maschile di Pistoia.

Ha disputato 12 stagioni tra la Serie A1 e l'A2 e un'edizione di Coppa Korać[1].

StoriaModifica

Nel 1958-59, sponsor Permaflex, la società precorritrice dell'Olimpia (chiamata Libertas Basket) ha vinto il Girone B e ha preso parte alle finali per lo scudetto di Serie B[2].

Persa la sponsorizzazione (Permaflex), negli anni '60 iniziarono vicende alterne per il basket pistoiese, nonostante l'impegno delle formazioni (Libertas, Pallacanestro Pistoia, Endas), che si susseguirono negli anni, senza, purtroppo, riuscire a contrastare un inesorabile declino.....

Dal libro “Da ZERO alla A” (di Luca Magni ediz. am1988) :. ..........Con un po' di fantasia quindi si può tranquillamente scorgere una certa continuità fra la vecchia e la nuova realtà della pallacanestro pistoiese che, seppur per vie traverse, sono riuscite a far coincidere le loro propaggini. Ciò non toglie che gli anni fra il '64 ed il '66 furono assai difficili, e ci volle molto impegno per venire a capo del clima decadente che regnava nell'ambiente cestistico. Proprio in questo periodo comincia a muovere i primi passi il nucleo che avrebbe poi dato vita all'Olimpia Basket Pistoia.

Iniziando quasi per scherzo ad insegnare i fondamentali ad un gruppo di bimbetti, per lo più compagni di classe, che si ritrovavano nel chiostro della Parrocchia di S. Benedetto, il Prof. Dino Ricci riesce ad allestire una squadretta che, senza nome e senza maglie, fa il suo esordio assoluto nel 1965 a Pescia, giocando contro la locale formazione Allievi, iscritta regolarmente al campionato di categoria. Nonostante la sconfitta, i giovanottini se ne tornarono a casa felici e contenti, sicuri di aver per le mani un bel giocattolo, ma forse inconsapevoli di aver dato la spinta decisiva a qualcosa di veramente importante........... .........Ma andiamo con ordine : il primo scossone giunge dal chiostro di S. Benedetto, dal quale viene prelevato un gruppo di giovanottini, ad opera del Prof. Dino Ricci, che nel 1966 riesce a metter ufficialmente in piedi una nuova società : l' OLIMPIA BASKET. Nei suoi intenti, oltre a quello di mettere in campo una squadra per i campionati minori, c'è quello di dar vita ad una leva per i giovani, che qualche anno dopo si concretizzerà in un movimento di oltre 150 bambini. La prima esperienza agonistica dell'Olimpia è costituita dalla partecipazione al campionato Juniores nel 1966, per poi affacciarsi alla Prima Divisione nell'anno successivo. Nel 1968/69 vengono allestite addirittura tre formazioni: Juniores, Allievi e la Prima squadra iscritta al campionato di Prima Divisione .Il campionato si conclude con un sorprendente secondo posto, valido per l'ammissione alla Promozione. La stagione 68/69 coincide con un avvenimento molto importante: la prima piccola sponsorizzazione della squadra da parte della CIMA; la ditta fornisce una muta di maglie (BLU e BIANCHE), che anno dopo anno passerà da una squadra all'altra, grazie al rigoroso riciclaggio delle casacche, che le farà ampiamente sopravvivere oltre i termini del contratto.

Dopo l'esperienza in Promozione, l'Olimpia Basket torna in Prima Divisione nel 1970/71, anno in cui comincia a prendere corpo anche il consistente lavoro di reclutamento giovanile. Fanno capo all'Olimpia ben 70 tesserati, molti dei quali appartengono ai corsi di minibasket (gratuiti) maschili e, novità assoluta per Pistoia, femminili. Il gruppo “rosa” dell'Olimpia si trasformerà ben presto, sempre per merito di Dino Ricci, da appendice in società autonoma femminile, dando vita al primo nucleo dell' Etruria Basket...........” (tratto dal libro “da ZERO alla A”).

Così iniziò la "resurrezione" del basket a Pistoia, poi la prima crescita con i derby tra Olimpia Basket ed ACSI Maltinti (nata da una costola della prima), che cominciarono ad interessare ed appassionare nuovamente tanti sportivi e, soprattutto, a coinvolgere tanti giovanissimi in città, facendo riaffiorare e consolidare una realtà sportiva che si era dissolta. In seguito la serie D, poi la riunione delle forze, con l'importante fedelissima sponsorizzazione di Mauro Maltinti e la passione del fratello Roberto, che dopo tanti anni diventerà Presidente e "Primo tifoso". Inizia così, dal 1975 al 1985, un decennio di "consolidamento" dell'Olimpia Maltinti nei vari campionati Nazionali ed infine,dopo una lunga militanza nelle serie inferiori, la Olimpia Maltinti Pistoia nel 1987 viene promossa, per la prima volta, in serie A2, guidata dai presidenti Piero Becciani e Mario Carrara e dal direttore sportivo Alfredo Piperno. Piero Becciani è stato l'ispiratore dell'Olimpia e successivamente protagonista della rinascita sotto le insegne del Pistoia Basket 2000. Il boom del basket pistoiese è avvenuto anche grazie all'accesa rivalità con la squadra di Montecatini Terme, che ha conquistato anch'essa nello stesso anno la promozione. Sono stati infatti numerosi e accesi derby con i "cugini" della Valdinievole, passati alla storia sportiva cittadina per le coreografie create dalle due tifoserie. La squadra promossa è stata quindi confermata quasi in blocco con l'aggiunta dei due stranieri Joe Bryant e Leon Douglas. Da notare come la squadra cambiò più volte colorazione sociale : biancazzurra dalla fondazione fino al 1974 e dal 1988 fino al 1999( nel secondo caso per una precisa volontà dello sponsor Kleenex), biancorossa dal 1974 al 1988(i colori della città di Pistoia, riadottati nel 2000 dalla nuova società.)

Sono seguiti alcuni campionati di A2 e nel 1992 (sponsor Kleenex), la formazione guidata dal cannoniere Ron Rowan e dal capitano Claudio Crippa ha conquistato la promozione in A1. Ha partecipato quindi a sette campionati di A1, con numerosi play-off scudetto e alla Coppa Korać edizione 1996-1997.

 Lo stesso argomento in dettaglio: Pistoia Basket 2000.

Nel 1999 la società è retrocessa dalla Serie A1 alla serie A2; alla retrocessione è seguita la cessione del titolo sportivo a Fabriano (retrocessa intanto in Serie B) e lo scioglimento. Nel Luglio dell'anno successivo ne ha raccolto l'eredità il Pistoia Basket 2000 nuova società nata col titolo sportivo di Castenaso sulla base del Samarkanda Pistoia Basket( una società minore cittadina militante nei campionati regionali e presieduta da Giorgio Gemignani, la quale simultaneamente cedette il proprio titolo sportivo alla Pallacanestro Agliana ).[3]. Ripartita dalla B2, in pochi anni la società Pistoia Basket 2000 è riuscita a raggiungere la Serie A, precisamente al termine della stagione 2012/2013(erano peraltro rientrati da qualche anno a far parte della società coloro che erano stati gli artefici dell'epopea dell'Olimpia, vale a dire Becciani, Carrara e Maltinti). A differenza di quanto avvenuto in altre realtà la nuova società non ha mai riacquistato il marchio dell'Olimpia, la quale pertanto è tecnicamente "defunta" dal 1999.

CronistoriaModifica

Cronistoria dell'Olimpia Basket Pistoia
  • 1966 · Fondazione dell'Olimpia Basket Pistoia.

Sedicesimi di finale di Coppa Italia.
Sedicesimi di finale di Coppa Italia.
Quarti di finale di Coppa Italia.

Sedicesimi di finale di Coppa Italia.
  • 1991-1992 · 4ª in Serie A2, 2ª nel girone giallo dei play-out di Serie A1,   promossa in Serie A1.
Ottavi di finale di Coppa Italia.
Sedicesimi di finale di Coppa Italia.
Quarti di finale di Coppa Italia.
Ottavi di finale di Coppa Italia.
Ottavi di finale di Coppa Italia.
Quarti di finale di Coppa Italia.
Ottavi di finale di Coppa Korać.
Ottavi di finale di Coppa Italia.
Quarti di finale di Coppa Italia.

CestistiModifica

  Le singole voci sono elencate nella Categoria:Cestisti dell'Olimpia Pistoia

AllenatoriModifica

  Le singole voci sono elencate nella Categoria:Allenatori dell'Olimpia Pistoia

NoteModifica

  1. ^ Storia dell'Olimpia Basket Pistoia [collegamento interrotto], su Lega Basket Serie A. URL consultato il 6 gennaio 2013.
  2. ^ Enzo Manuello, Spettacolo di tecnica cestistica al concentramento romano della B, in Corriere di Sicilia, 25 giugno 1959.
  3. ^ Stefano Della Rosa torna a Pistoia dopo oltre 10 anni, mentre la Fip ufficializza l'acquisizione del titolo di B2 «Sono felicissimo, ma mi dispiace per Daviddi», Il Tirreno, 12 luglio 2000. URL consultato l'11 dicembre 2019.

Collegamenti esterniModifica