Osvaldo Bevilacqua

giornalista, autore televisivo e conduttore televisivo italiano

Osvaldo Bevilacqua (Orte, 20 dicembre 1940) è un giornalista, autore televisivo e conduttore televisivo italiano.

Osvaldo Bevilacqua

BiografiaModifica

Nato a Orte da genitori calabresi, provenienti da Squillace e Chiaravalle Centrale.[1][2] Laureato in Economia e Commercio, ha iniziato la carriera al quotidiano Paese Sera e in seguito dirigendo a lungo il settimanale Turismo Domani.[3] Dal 1973 è iscritto all'Ordine dei Giornalisti come giornalista professionista.

Dal 1977 al 2019 ha lavorato per la Rai, fra gli altri incarichi nelle vesti di autore e conduttore di Sereno variabile (Rai 2), In viaggio con... Sereno Variabile (sempre Rai 2) e Occhio sul Cinema (Rai Cultura) e, dal 2009 al 2012, in quelle di direttore di Yes Italia. Sereno Variabile, il programma che gli darà maggior successo, nato nel 1978 e inizialmente intitolato Viaggiando viaggiando, e che è andato in onda fino al 2019, col tempo ha sviluppato una serie di inserti che ebbero altrettanta fortuna come il filone delle Interviste impossibili con personaggi della storia, della musica e della letteratura.

A Sereno variabile ha lavorato con quella che poi sarebbe diventata sua moglie, la giornalista Donatella Bianchi. Giornalista e teorico del giornalismo, ha insegnato giornalismo televisivo alla Libera università internazionale degli studi sociali Guido Carli (Luiss) ed è stato insignito del premio Fiuggi, tre volte del premio Chianciano e due del premio Saint-Vincent per il giornalismo.

È stato inoltre componente della commissione Cinema per i premi di qualità. Dal 2010 è ministro plenipotenziario a disposizione nel corpo diplomatico della Repubblica di San Marino[4]. Nel 2015 Sereno variabile è entrato nel Guinness dei primati per essere stato il programma televisivo in onda ininterrottamente da più tempo con 36 anni di messa in onda ininterrotta. Inoltre è stato calcolato che Osvaldo Bevilacqua nella sua carriera ha percorso, in tutti viaggi effettuati per il programma, 2.912.950 chilometri in Italia e in totale 13.950.000 chilometri in tutto il mondo.[5]

OnorificenzeModifica

  Commendatore Ordine al merito della Repubblica italiana
«Di iniziativa del Presidente della Repubblica»
— 28 febbraio 2011[6]
  Aquila di San Venceslao
«Con riconoscenza per il contributo di professionalità e conoscenza profuso fin dal 1979 per la crescita del turismo trentino e dell'immagine del nostro territorio»
— 25 gennaio 2017[7]

NoteModifica

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN75238211 · ISNI (EN0000 0000 2376 9518 · LCCN (ENn83222956 · WorldCat Identities (ENlccn-n83222956