Apri il menu principale
Palazzo Holnstein
Palais Holnstein
KardinalFaulhaberStr7 Muenchen-01.JPG
La facciata principale.
Localizzazione
StatoGermania Germania
LandBaviera Baviera
LocalitàMonaco di Baviera
IndirizzoKardinal-Faulhaber-Straße 7
Coordinate48°08′28″N 11°34′30″E / 48.141111°N 11.575°E48.141111; 11.575Coordinate: 48°08′28″N 11°34′30″E / 48.141111°N 11.575°E48.141111; 11.575
Informazioni generali
CondizioniIn uso
Costruzione1733 - 1737
StileRococò
UsoPalazzo Arcivescovile
Realizzazione
ArchitettoFrançois de Cuvilliés il vecchio
ProprietarioBaviera
CommittenteConte Franz Ludwig von Holnstein

Il Palazzo Holnstein, in tedesco, Palais Holnstein, è un palazzo storico di Monaco di Baviera, in Germania.

Notevole esempio dell'architettura rococò in città, sorge su Kardinal-Faulhaber-Straße.

Storia e architetturaModifica

 
Il frontone.
 
Particolare della facciata.

Il 13 gennaio 1733 il principe elettore Carlo VII di Baviera acquistò la proprietà per il suo figlio naturale Franz Ludwig, il conte von Holnstein. Altre fonti parlano di un edificio che era stato costruito per la madre di Franz Ludwig, l'amante del principe elettore, Maria Caroline Charlotte Sophie von Ingenheim. Incaricato della costruzione fu l'architetto di corte François de Cuvilliés il Vecchio.

Il palazzo venne progettato come un edificio a quattro ali intorno a un cortile. La parte anteriore era destinata a scopi di rappresentanza, mentre il retro dell'edificio accoglieva l'appartamento privato del conte.

La divisione facciata con tre piani, nove assi di finestre e corpo centrale con un timpano, segue il tipico schema impostato da Joseph Effner, e divenuto ormai consuetudine in città. I piani superiori sono divisi in tre parti da paraste, corrispondenti alla divisione interna delle sale. La facciata in stile rococò e molti degli interni sono conservati nel loro stato originale. Gli stucchi, sia esterni che interni, sono stati attribuiti all'opera di Johann Baptist Zimmermann, artista della prestigiosa Scuola di Wessobrunn.

Dal 1818 il palazzo divennei proprietà dello Stato; e dal 1821 è la residenza ufficiale dell'arcivescovo di Monaco e Frisinga e quindi è anche conosciuto come Erzbischöfliches Palais, Palazzo Arcivescovile. Gli interni non sono visitabili.

L'Arcivescovo di Monaco Reinhard Marx vive in tre sale del palazzo. Lo Stato libero di Baviera restaurò l'edificio pagando il 75% dei costi[1].

BibliografiaModifica

  • (DE) Elfi M. Haller, Gabriele Dischinger, Laurentius Koch: Palais Holnstein. Ein Münchner Adelspalais. Monaco di Baviera, 1988.
  • (DE) Heinrich Habel, Johannes Hallinger, Timm Weski: Denkmäler in Bayern - Landeshauptstadt München. Ed. Mitte, Monaco di Baviera, 2009, S. 357–360.
  • (DE) Eva-Bettina Krems: Palais Holnstein, München. Da: Frank Büttner, Meinrad von Engelberg, Stephan Hoppe, Eckhard Hollmann: Geschichte der bildenden Kunst in Deutschland, Monaco di Baviera, 2008, Pag. 453–454.

NoteModifica

Altri progettiModifica