Apri il menu principale

Palazzo del Convitto

edificio dell'Aquila
Palazzo del Convitto - Biblioteca provinciale "Salvatore Tommasi"
Biblioteca Tommasi l'aquila.JPG
Il palazzo del Convitto
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneAbruzzo Abruzzo
LocalitàL'Aquila
Indirizzopiazza del Palazzo
Coordinate42°21′02.73″N 13°23′58.15″E / 42.350757°N 13.399486°E42.350757; 13.399486Coordinate: 42°21′02.73″N 13°23′58.15″E / 42.350757°N 13.399486°E42.350757; 13.399486
Informazioni generali
Condizioniinagibile
CostruzioneXIX secolo
Stileneoclassico
UsoSede del Convitto del Liceo, sede della chiesa dell'Immacolata Concezione, sede della Camera di Commercio
Realizzazione
ProprietarioProvincia dell'Aquila
Facciata su Corso Vittorio Emanuele II

Il Palazzo delle Corporazioni, comunemente noto come Palazzo del Convitto, è un edificio aquilano sede di numerose istituzioni facente parte degli storici quattro cantoni.

Indice

StoriaModifica

Il Palazzo del Convitto è stato costruito, dopo l'Unità d'Italia, sulle fondamenta dell'ex Convento di San Francesco. Con la demolizione del Convento iniziarono i lavori sull'asse centrale cittadina (conosciuta oggi col nome di "Corso") tramite un ampliamento del tracciato e la costruzione di portici (secondo l'abitudine piemontese). L'asse centrale nacque maggiormente dall'esigenza degli aquilani di possedere un luogo per il passeggio, come nella maggior parte della città europee. Il progetto fu varato proprio con il Palazzo del Convitto (1883) e terminò nell'ultimo decennio della prima metà del Novecento (con la costruzione di Palazzo Federici, di Palazzo del Banco di Napoli e di Palazzo dell'INA).

DescrizioneModifica

Edificio neoclassico, il Palazzo del Convitto è dotato di portici, i quali percorrono più della metà del suo intero perimetro. Essi sono illuminati da solenni lampadari d'epoca e coperti con volte a vela. Dall'esterno le arcate appaiono scandite da paraste doriche, sulle quali è collocato un lungo epistilio modanato. Oltre quest'ultimo, è articolato il secondo livello: nelle murature sono aperte grandi serliane, protette da balaustre e scandite da paraste ioniche. Su di queste è impostata un ulteriore architrave, coronata da un cornicione caratterizzato da minute mensole. Al di sopra di esso è un rientrante piano ammezzato, con finestre spartite da piccole lesene. Tale costruzione è fra le più estese del centro storico aquilano e fra le più invero importanti.

FunzioniModifica

Dal 1948 ospita la biblioteca provinciale Salvatore Tommasi, la più importante in Abruzzo. Notevole è il salone ligneo. Accoglie inoltre il convitto ed il liceo, la chiesa dell'Immacolata Concezione (di stile neoclassico e con pennacchi dipinti dal Patini) e i locali della Camera di Commercio aquilana.

RicostruzioneModifica

Lo stato di questo edificio è stato compromesso dal sisma del 2009. L'edificio è stato appaltato nel 2013 e, dati i successivi ricorsi, si è arrivati fino al Consiglio di Stato, causa del mancato avvio dei lavori. Il restauro della Camera di Commercio, previsto per settembre 2015, a gennaio 2017, non è ancora iniziato. Per il Liceo/Biblioteca i lavori erano invece previsti per dicembre 2015 ma a gennaio del 2017 appaiono non avviati.

BibliografiaModifica

  • Alessandro Clementi, Elio Piroddi, L'Aquila, Bari, Laterza, 1986;