Partito dell'Alleanza dell'Irlanda del Nord

Partito dell'Alleanza dell'Irlanda del Nord
(EN) Alliance Party of Northern Ireland
Alliance Party of Northern Ireland logo.svg
LeaderNaomi Long
PresidenteDavid Ford
StatoRegno Unito Regno Unito
Sede88 University Street
Belfast
AbbreviazioneAPNI
Fondazione21 aprile 1970
IdeologiaLiberalismo[1]
Europeismo[2]
CollocazioneCentrosinistra
Coalizionecon i Liberal Democratici
Partito europeoALDE (associato)
Affiliazione internazionaleInternazionale Liberale
Seggi Camera dei comuni
1 / 650
(2019)
Seggi Camera dei lord
0 / 786
Seggi Assemblea dell'Irlanda del Nord
17 / 90
(2022)
Colorigiallo, nero
Sito weballianceparty.org

Il Partito dell'Alleanza dell'Irlanda del Nord (in inglese Alliance Party of Northern Ireland, APNI) è un partito politico nordirlandese di orientamento liberale[3] e centrista[4], fondato nel 1970.[1] Nello scenario politico nordirlandese si colloca come un partito non settario, né unionistarepubblicano irlandese.

StoriaModifica

Alle elezioni generali nel Regno Unito del 2010 il partito ha conquistato il suo primo seggio alla Camera dei comuni, con Naomi Long che ha vinto il collegio di Belfast East contro Peter Robinson, leader del Partito Unionista Democratico e Primo Ministro dell'Irlanda del Nord.[5] Il Partito Unionista Democratico ha riconquistato il seggio alle elezioni generali del 2015.

A seguito delle elezioni del 2019 il partito ottenne per la prima volta un seggio al Parlamento europeo con l'elezione della leader Naomi Long ad eurodeputata.

A seguito delle elezioni per l'Assemblea dell'Irlanda del Nord del 2022, APNI è il terzo partito più votato e ottiene più seggi rispetto alla legislatura precedente.[6]

StrutturaModifica

LeaderModifica

Leader Inizio Fine
1 Oliver Napier e Bob Cooper 1970 1972
2 Phelim O'Neill 1972 1972
3 Oliver Napier 1972 1984
4 John Cushnahan 1984 1987
5 John Alderdice 1987 1998
6 Seán Neeson 1998 2001
7 David Ford 2001 2016
8 Naomi Long 2016 in carica

Vice leaderModifica

Vice leader Inizio Fine
1 Bob Cooper 1973 1976
2 Basil Glass 1976 1980
3 David Cook 1980 1984
4 Addie Morrow 1984 1987
5 Gordon Mawhinney 1987 1991
6 Seamus Close 1991 2001
7 Eileen Bell 2001 2006
8 Naomi Long 2006 2016
9 Stephen Farry 2016 in carica

Risultati elettoraliModifica

Elezioni europeeModifica

Anno Voti Seggi
2009 26 699
0 / 72
2014 44 432
0 / 73
2019 105 928
1 / 73

Elezioni per l'Assemblea dell'Irlanda del NordModifica

Anno Voti Seggi
1973 66 541
8 / 78
1975 64 657
8 / 78
1982 58 851
10 / 78
1996 49 176
7 / 110
1998 52 636
6 / 108
2003 25 372
6 / 108
2007 36 139
7 / 108
2011 50 875
8 / 108
2016 48 447
8 / 108
2017 72 717
8 / 90
2022 116 681
17 / 90

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) Parties and elections - Northern Ireland, su parties-and-elections.eu. URL consultato il 5 dicembre 2012.
  2. ^ https://www.irishnews.com/news/2016/02/22/news/eu-referendum-where-Northern-Ireland-parties-stand-425039/
  3. ^ (EN) Russell Deacon, Devolution in the United Kingdom, Edinburgh University Press, 30 settembre 2012, ISBN 978-0-7486-6973-8. URL consultato il 27 dicembre 2021.
  4. ^ (EN) John Benyon, David Denver e Justin Fisher, Central Debates in British Politics, Routledge, 25 settembre 2014, ISBN 978-1-317-87494-2. URL consultato il 27 dicembre 2021.
  5. ^ (EN) Andrew Sparrow, UK election night 2010 - live coverage, su guardian.co.uk, The Guardian. URL consultato il 5 dicembre 2012.
  6. ^ Freya McClements, Seanín Graham, Brian Hutton e Gerry Moriarty, Assembly election: Sinn Féin wins most seats as parties urged to form Executive, Irish Times, 7 maggio 2022. URL consultato il 7 maggio 2022.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN266544764 · LCCN (ENn79035241 · GND (DE1071838040 · J9U (ENHE987007340506005171 · WorldCat Identities (ENlccn-n79035241