Patan (Gujarat)

suddivisione dell'India nello stato federato del Gujarat

Patan è una suddivisione dell'India, classificata come municipality, di 112.038 abitanti, capoluogo del distretto di Patan, nello stato federato del Gujarat. In base al numero di abitanti la città rientra nella classe I (da 100.000 persone in su)[4].

Patan
Municipalità (Municipality)
Patan – Veduta
Patan – Veduta
Localizzazione
StatoBandiera dell'India India
Stato federato Gujarat
DivisioneNon presente
DistrettoPatan
Territorio
Coordinate23°51′N 72°07′E / 23.85°N 72.116667°E23.85; 72.116667 (Patan)
Altitudine75[1] m s.l.m.
Abitanti112 038 (2001)
Altre informazioni
Linguegujarati, inglese
Cod. postale384265[2]
Prefisso2766[3]
Fuso orarioUTC+5:30
Cartografia
Mappa di localizzazione: India
Patan
Patan

Geografia fisica modifica

 
Rani ki vav
 
Le elaborate sculture presenti nel vav

La città è situata a 23° 49' 60 N e 72° 7' 0 E e ha un'altitudine di 75 m s.l.m.[1].

Società modifica

Evoluzione demografica modifica

Al censimento del 2001 la popolazione di Patan assommava a 112.038 persone, delle quali 59.031 maschi e 53.007 femmine. I bambini di età inferiore o uguale ai sei anni assommavano a 12.687, dei quali 7.274 maschi e 5.413 femmine. Infine, coloro che erano in grado di saper almeno leggere e scrivere erano 80.681, dei quali 46.139 maschi e 34.542 femmine.[5]

Storia modifica

La città di Patan fu la capitale del Gujarat tra secolo ed il XV secolo, prima che il sultano Ahmed Shan fondasse la sua nuova capitale Ahmedabad nel 1411.

Le rovine della antica capitale, chiamata Anhilwada, si trovano a circa 2 km a nord-ovest del centro cittadino.

Monumenti e luoghi d'interesse modifica

Rani ki vav modifica

Il più imponente monumento della antica capitale è il Rani ki vav, un pozzo a gradini di ben sette piani, che è considerato uno dei migliori esempi della architettura del periodo solanki (tra il X ed il XIV secolo).

Costruito nell'XI secolo dalla regina Udaymati in memoria del marito Bhimdeva, il vav ha più di 800 sculture con incisioni molto elaborate e alla base vi sono ben 37 nicchie con rappresentazioni del dio Ganesh.

Recentemente è stato restaurato.

Nel 2014 è stato inserito nella lista dei patrimoni dell'umanità, da parte dell'UNESCO[6].

Sahastralinga Talav modifica

Situato nei pressi del fiume Saraswati, il Sahastralinga Talav è un grande serbatoio per l'acqua circondato da numerosissimi tempietti dedicati al dio Shiva.

Note modifica

  1. ^ a b (EN) Falling Rain Genomics, Inc, Patan, India Page, su fallingrain.com. URL consultato l'11-07-2008.
  2. ^ (EN) India Post, Pincode search - Patan [collegamento interrotto], su indiapost.gov.in. URL consultato il 28-07-2008.
  3. ^ (EN) Bharat Sanchar Nigam Ltd, STD Codes for cities in Gujarat, su bsnl.co.in. URL consultato il 28-07-2008 (archiviato dall'url originale il 28 maggio 2008).
  4. ^ (EN) Census of India, Alphabetical list of towns and their population - Gujarat (PDF), su censusindia.gov.in. URL consultato il 21-05-2008.
  5. ^ (EN) Census of India 2001, Population, population in the age group 0-6 and literates by sex - Cities/Towns (in alphabetic order): 2001, su censusindia.net. URL consultato il 20-06-2008 (archiviato dall'url originale il 16 giugno 2004).
  6. ^ Scheda UNESCO, su whc.unesco.org.

Altri progetti modifica

Collegamenti esterni modifica

Controllo di autoritàVIAF (EN236095598 · GND (DE4376510-5
  Portale India: accedi alle voci di Wikipedia che parlano dell'India