Apri il menu principale
Paul Emil Flechsig

Paul Emil Flechsig (Zwickau, 1847Lipsia, 1929) è stato uno psichiatra, anatomista e patologo tedesco.

Docente a Lipsia, descrisse il fascio spinocerebellare posteriore del midollo spinale, composto da neuroni sensitivi che portano l'informazione verso il cervelletto, noto in suo onore come "fascio o tratto di Flechsig"[1]. Nel 1907 teorizzò che l'atto della visione partendo dalla corteccia visiva primaria V1 , fosse separato dalla comprensione della stessa che doveva avvenire nalla corteccia associativa circostante[2].

NoteModifica

  1. ^ (EN) Ole Daniel Enersen, Paul Flechsig, Who Named It?.
  2. ^ Semir Zeki,La visione dall'interno. Arte e cervello,tit.or.Inner Vision.An Exploration of Art and the Brain,1999, trad.it Paolo Pagli e Giovanna De Vivo, Torino, 2003, Bollati Boringhieri,pag 36, ISBN 88-339-1471-2

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  • Paul Emil Flechsig, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 15 marzo 2011, Treccani.it – Enciclopedie on line.
Controllo di autoritàVIAF (EN45082372 · ISNI (EN0000 0000 8124 0188 · LCCN (ENn2001127136 · GND (DE117512656 · WorldCat Identities (ENn2001-127136