Apri il menu principale
Pennavaira
Nasino-torrente pennavaira1.jpg
Il torrente nei pressi di Nasino
StatoItalia Italia
RegioniPiemonte Piemonte
Liguria Liguria
ProvinceCuneo Cuneo
Savona Savona
Imperia Imperia
ComuniCaprauna, Alto, Aquila di Arroscia, Nasino, Castelbianco, Arnasco, Zuccarello, Cisano sul Neva
Lunghezza19,5 km[1]
Bacino idrografico68 km²[2]
Altitudine sorgente1 297 m s.l.m.
NasceColle di Caprauna
44°05′28.75″N 8°07′48.58″E / 44.09132°N 8.13016°E44.09132; 8.13016
Sfocianel Neva a Cisano sul Neva
44°05′32.87″N 8°07′40.94″E / 44.092463°N 8.12804°E44.092463; 8.12804Coordinate: 44°05′32.87″N 8°07′40.94″E / 44.092463°N 8.12804°E44.092463; 8.12804
Mappa del fiume

Il Pennavaira (Pennavaire in ligure) è un torrente lungo circa 20 km. Assieme con il Neva è uno dei due unici torrenti del Piemonte che nascono nello spartiacque ligure e non in quello padano.

PercorsoModifica

 
Antico ponte sul Pennavaira a Nasino
 
La confluenza nel Neva

Nasce dal Colle di Caprauna a 1.297 m d'altezza in provincia di Cuneo.

Bagna i comuni cuneesi di Caprauna e Alto, poi delimita per un breve tratto il confine tra la provincia di Imperia e la provincia di Cuneo, poi poco dopo il paese di Alto entra in provincia di Savona e bagna Nasino, Castelbianco e Cisano sul Neva.

In località Martinetto di Cisano sul Neva il Pennavaira si getta nel Neva.

NoteModifica

  1. ^ Gaetano Ferro, Principali corsi d'acqua della Liguria, in Liguria, Collana di bibliografie geografiche delle regioni italiane, Pironti, 1961, pp. 28. URL consultato il 27 luglio 2017.
  2. ^ Centa (PDF), in PIANO DI BACINO STRALCIO SUL RISCHIO IDROGEOLOGICO, Provincia di Savona, 2003, pp. 58. URL consultato il 22 luglio 2017 (archiviato dall'url originale il 29 luglio 2017).

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica