Peter Dickinson

Peter Malcolm de Brissac Dickinson (Livingstone, 16 dicembre 1927Winchester, 16 dicembre 2015) è stato uno scrittore e poeta britannico di romanzi gialli e per ragazzi.

BiografiaModifica

Peter Malcolm de Brissac Dickinson nasce il 16 dicembre 1927 a Livingstone, nello Zambia, secondo di quattro figli e, spostatosi con la famiglia in Inghilterra all'età di sette anni, rimane poco dopo orfano del padre[1].

Dopo gli studi all'Eton College presta servizio militare per due anni prima di laurearsi al King's College di Cambridge nel 1951 e iniziare a lavorare nella redazione del periodico satirico Punch[2].

Il suo esordio nella narrativa avviene nel 1968 con il giallo Skin Deep: incentrato su un gruppo di aborigeni originari della Nuova Guinea sospettati dell'omicidio del loro leader a Londra gli frutta subito il premio Gold Dagger, riconoscimento che viene bissato l'anno successivo con il sequel A Pride of Heroes[3].

Autore molto prolifico attivo nel campo dell'infanzia e della spy-novel, ha ottenuto nell'arco della sua carriera numerosi riconoscimenti letterari quali due Carnegie Medal nel 1979 e nel 1980 e due Premi Phoenix nel 2001 e nel 2008[4].

Muore a Winchester il 16 dicembre 2015 nel giorno del suo ottantottesimo compleanno[5].

Vita privataModifica

Nel 1953 ha sposato Mary Rose Barnard e la coppia ha avuto 4 figli. Dopo la morte della consorte per malattia nel 1988, si è risposato nel 1991 con la scrittrice di libri per l'infanzia Robin McKinley[6].

NoteModifica

  1. ^ (EN) Peter Dickinson, writer - obituary, su telegraph.co.uk, 17 dicembre 2015. URL consultato il 9 agosto 2018.
  2. ^ (EN) William Grimes, Peter Dickinson, Author, Dies at 88; Master Plotter Relished a Good Puzzle, su nytimes.com, 17 dicembre 2015. URL consultato il 9 agosto 2018.
  3. ^ (EN) Nicholas Tucker, Peter Dickinson: Award-winning crime and children’s writer whose work was extraordinary in its range and ambition, su independent.co.uk, 19 dicembre 2015. URL consultato il 9 agosto 2018.
  4. ^ (EN) Scheda dello scrittore, su encyclopedia.com. URL consultato il 9 agosto 2018.
  5. ^ (EN) Julia Eccleshare, Peter Dickinson obituary, su theguardian.com, 17 dicembre 2015. URL consultato il 9 agosto 2018.
  6. ^ (EN) Shannon Maughan, Obituary: Peter Dickinson, su publishersweekly.com, 17 dicembre 2015. URL consultato il 9 agosto 2018.

OpereModifica

Romanzi gialliModifica

Serie James PibbleModifica

  • Skin Deep (conosciuto anche come The Glass-Sided Ants' Nest) (1968)
  • A Pride of Heroes (The Old English Peep-Show) (1969)
  • The Seals (The Sinful Stones) (1970)
  • Sleep and His Brother (1971)
  • The Lizard in the Cup (1972)
  • One Foot in the Grave (1979)

Altri gialliModifica

  • The Green Gene (1973)
  • The Poison Oracle (1974)
  • The Lively Dead (1975)
  • King and Joker (1976)
  • Walking Dead (1977)
  • A Summer in the Twenties (1981)
  • The Last Houseparty (1982)
  • Hindsight (1983)
  • Death of a Unicorn (1984)
  • Tefuga (1985)
  • Skeleton-in-Waiting (1987)
  • La forca e il sipario (Perfect Gallows, 1988), Milano, Bompiani, 1993 traduzione di Hilia Brinis ISBN 88-452-2057-5.
  • Play Dead (1991)
  • The Yellow Room Conspiracy (1992)
  • Some Deaths Before Dying (1999)

Letteratura per ragazziModifica

Trilogia The ChangesModifica

  • The Weathermonger (1968)
  • Heartsease (1969)
  • The Devil's Children (1970)

Tetralogia The Kin/La TribuModifica

  • La tribù del Falco della Luna (Suth's Story, 1998), Casale Monferrato, Piemme, 1999 traduzione di Marina Astrologo ISBN 88-384-4457-9.
  • Noli's Story (1998)
  • Ko's Story (1998)
  • Mana's Story (1998)

Altri romanzi per ragazziModifica

  • Emma Tupper's Diary (1970)
  • The Dancing Bear (1972)
  • The Gift (1973)
  • The Blue Hawk (1976)
  • Annerton Pit (1977)
  • Tulku (1979)
  • The Seventh Raven (1981)
  • Healer (1983)
  • Eva (1988), Milano, Mondadori, 1990 traduzione di Cecilia Veronese ISBN 88-04-33487-8.
  • AK (1990), Milano, Mondadori, 1993 traduzione di Ilva Tron ISBN 88-04-37742-9.
  • Vite lontane, vite parallele (A Bone from a Dry Sea, 1992), Trieste, E Elle, 1995 traduzione di Sandro Melani ISBN 978-88-7068-800-9.
  • Shadow of a Hero (1993)
  • Il tempo e i topi da orologio (Time and the Clock Mice, Etcetera, 1993), Milano, Mondadori, 1995 traduzione di Marina Baruffaldi ISBN 88-04-40569-4.
  • The Lion Tamer's Daughter (1999)
  • The Ropemaker (2001)
  • Le lacrime della salamandra (The Tears of the Salamander, 2003), Milano, Mondadori, 2004 traduzione di Egle Costantino ISBN 88-04-53301-3.
  • The Gift Boat (2004)
  • Angel Isle ou The Ropemaker (2006)
  • In the Palace of the Khans (2012)

Romanzi illustrati per la giovinezzaModifica

  • The Iron Lion con Marc Brown et Pauline Baynes (1973)
  • Hepzibah con Sue Porter (1978)
  • City of Gold con Michael Foreman (1980)
  • Il gigante di neve con Alan Cober (Giant Cold 1984), Casale Monferrato, Piemme, 1992 traduzione di Giovanni Arduino ISBN 88-384-3702-5.
  • Una scatola piena di nulla (A Box of Nothing, 1985), Milano, Mondadori, 1988 traduzione di Ilva Tron ISBN 88-04-31864-3.
  • Mole Hole (1987)
  • Chuck and Danielle (1996)

SaggiModifica

  • Chance, Luck and Destiny (1975)
  • The Flight of Dragons (1979)

RaccontiModifica

  • Merlin Dreams (1988)
  • The Lion Tamer's Daughter and other stories (1997)
  • Touch and Go (1999)
  • Water: Tales of Elemental Spirits con Robin McKinley (2002)
  • Fire: Tales of Elemental Spirits con Robin McKinley (2009)
  • Earth and Air: Tales of Elemental Creatures (2012)

PoesiaModifica

  • The Weir: Poems by Peter Dickinson (2007)

Filmografia parzialeModifica

  • Mandog (serie TV) (1972) (sceneggiatura)
  • The Changes (serie TV) (1975) (soggetto)
  • Jackanory (serie TV) (1965-1996) (soggetto)
  • Il volo dei draghi (The Flight of Dragons) regia di Jules Bass e Arthur Rankin Jr. (1982) (co-autore del soggetto)

Alcuni riconoscimentiModifica

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN9845559 · ISNI (EN0000 0001 0855 0064 · LCCN (ENn80050425 · GND (DE120040905 · BNF (FRcb119001244 (data) · BNE (ESXX1162097 (data) · NDL (ENJA00437864 · WorldCat Identities (ENlccn-n80050425