Apri il menu principale

Pietro Luigi Speranza

vescovo cattolico italiano
Pietro Luigi Speranza
vescovo della Chiesa cattolica
Pietro Luigi Speranza.jpg
Enrico Scuri, Ritratto del vescovo P. Luigi Speranza, sec. XIX
Template-Bishop.svg
 
Incarichi ricopertiVescovo di Bergamo (1853-1879)
 
Nato3 dicembre 1801 a Piario
Ordinato diacono12 giugno 1824
Ordinato presbitero18 settembre 1824
Nominato vescovo19 dicembre 1853 da papa Pio IX
Consacrato vescovo8 gennaio 1854 dal cardinale Costantino Patrizi Naro
Deceduto4 giugno 1879 (77 anni) a Bergamo
 

Pietro Luigi Speranza, anche noto come Pier Luigi (Piario, 3 dicembre 1801Bergamo, 4 giugno 1879) è stato un vescovo cattolico italiano, vescovo di Bergamo dal 1853 fino alla morte.

BiografiaModifica

Nato nel 1801 nella contrada Candrietti del comune di Piario (BG), era il sesto figlio di Francesco e da Maria Anna Fornoni. Nel 1818 entrò nel seminario di Bergamo. Fu allievo di Marco Celio Passi, Giuseppe Benaglio e Giovanni Brignoli, formandosi sotto l'egida del vescovo Pietro Mola. Divenne dapprima suddiacono e poi diacono il 12 giugno 1824, e ricevette l'ordinazione sacerdotale il 18 settembre. Nel 1830 fu nominato professore di teologia morale nel seminario del Collegio apostolico in cui egli stesso studiò, sulle basi teoriche ispirate a Sant'Ambrogio e San Carlo.[1] Nel 1842 fu promosso a canonico penitenziere dal vescovo Carlo Gritti Morlacchi.

Fu nominato vescovo di Bergamo da papa Pio IX il 19 dicembre 1853.[1]

Nel 1868 emise il decreto che riconosceva la Congregazione della Sacra Famiglia di Bergamo.

Uomo forte e severo, fu figura centrale del Risorgimento lombardo negli anni dell'Unità di Italia. Partecipò al Concilio Vaticano I. Il suo cenotafio, opera marmorea di Luigi Pagani, è custodito nel cimitero di Piario.[1]

PubblicazioniModifica

  • Esposizione della dottrina cristiana in forma di catechismo per le chiese e le scuole della città e diocesi di Bergamo, Bergamo, 1855.

Genealogia episcopaleModifica

NoteModifica

  1. ^ a b c DBI.

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN89571209 · ISNI (EN0000 0000 6197 0570 · WorldCat Identities (EN89571209
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie