Apri il menu principale
Pollein
comune
(IT) Comune di Pollein
(FR) Commune de Pollein
Pollein – Stemma Pollein – Bandiera
Pollein – Veduta
Veduta del capoluogo (villaggio Saint-Bénin)
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneValle d'Aosta-Stemma.svg Valle d'Aosta
ProvinciaNon presente
Amministrazione
SindacoLuca Bianchi (lista civica) dal 24/05/2010
Lingue ufficialiFrancese, italiano
Territorio
Coordinate45°43′40.8″N 7°21′25.2″E / 45.728°N 7.357°E45.728; 7.357 (Pollein)Coordinate: 45°43′40.8″N 7°21′25.2″E / 45.728°N 7.357°E45.728; 7.357 (Pollein)
Altitudine551 m s.l.m.
Superficie15,33 km²
Abitanti1 524[1] (31-3-2018)
Densità99,41 ab./km²
FrazioniChébuillet, Rabloz, Crêtes, Drégier, Chenaux, Chenières, Saint-Bénin, Tharençan, Moulin, Grand-Pollein, Petit Pollein, Donanche, Château, Autoport, Rongachet, Terreblanche, Tissonière
Comuni confinantiAosta, Brissogne, Charvensod, Quart, Saint-Christophe
Altre informazioni
Cod. postale11020
Prefisso0165
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT007049
Cod. catastaleG794
TargaAO
Cl. sismicazona 4 (sismicità molto bassa)
Cl. climaticazona E, 2 802 GG[2]
Nome abitantipollençois
Patronosan Giorgio
Giorno festivo23 aprile
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Pollein
Pollein
Pollein – Mappa
Posizione del comune di Pollein all'interno della Valle d'Aosta
Sito istituzionale

Pollein è un comune italiano di 1.524 abitanti della Valle d'Aosta centro-meridionale.

Indice

Geografia fisicaModifica

TerritorioModifica

 
Pollein. Sulla destra, di quinta, la Cogne Acciai Speciali.

Il territorio di Pollein si estende all'envers della valle della Dora Baltea, a sud della Plaine d'Aoste.

Sul suo territorio si trovano una parte della zona industriale di Aosta, l'autoporto e l'eliporto della Valle d'Aosta, e il complesso commerciale "Les halles d'Aoste".

ClimaModifica

Monumenti e luoghi d'interesseModifica

In località Grand-Place sono presenti un'area verde attrezzata di 10 ettari dove dal 1998 è esposta una collezione di 50 esemplari di rocce a rappresentare la varietà geologica della Valle d'Aosta[4] e una sala conferenze.

Una targa commemorativa presso l'eliporto di Pollein ricorda l'incidente del 14 maggio 1973, in cui persero la vita sette alpini a causa di un guasto ad un elicottero militare, precipitato.

In località Château si trovava la casaforte di Pollein, nel 1318 di proprietà di Gotofredo di Nus (fr., Godefroy de Nus).

Il nome di Pollein è ricordato da tutti gli alpini che hanno svolto il servizio militare alla ex Scuola Militare Alpina, come un luogo di addestramento, raggiunto sempre a piedi da Aosta.

SocietàModifica

Evoluzione demograficaModifica

Abitanti censiti[5]

 

Lingue e dialettiModifica

Come nel resto della regione, anche in questo comune è parlato il patois valdostano.

CulturaModifica

BibliotecheModifica

In località Capoluogo 1 ha sede la biblioteca comunale.

EventiModifica

  • Fiera enogastronomica Le Bourg en Fête[6], a ottobre al villaggio Les Crêtes;
  • 25 aprile: annuale Trofeo delle età di tsan

AmministrazioneModifica

 
Il municipio di Pollein.

Fa parte dell'Unité des Communes valdôtaines Mont-Émilius.

Di seguito è presentata una tabella relativa alle amministrazioni che si sono succedute in questo comune.

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
12 giugno 1985 21 maggio 1990 Lorenzo Menabreaz - Sindaco [7]
21 maggio 1990 15 luglio 1993 Marco Vierin Democrazia Cristiana Sindaco [7]
15 luglio 1993 29 maggio 1995 Leo Brun - Sindaco [7]
29 maggio 1995 8 maggio 2000 Paolo Gippaz - Sindaco [7]
8 maggio 2000 9 maggio 2005 Paolo Gippaz lista civica Sindaco [7]
9 maggio 2005 23 maggio 2010 Paolo Gippaz lista civica Sindaco [7]
24 maggio 2010 24 giugno 2013 Luca Bianchi lista civica Sindaco [7]
24 giugno 2013 11 maggio 2015 Angelo Filippini Sindaco [7]
11 maggio 2015 in carica Angelo Filippini Sindaco [7]

SportModifica

In questo comune si gioca a tsan, fiolet, palet e rebatta, caratteristici sport tradizionali valdostani.[8]

Galleria d'immaginiModifica

NoteModifica

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 marzo 2018.
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ Le zone sismiche in Italia: Valle-Aosta, statistica 2006, www.abspace.it
  4. ^ Area Verde Grand-Place sul sito del Comune di Pollein.
  5. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  6. ^ Le Bourg en Fête su lovevda.it Archiviato il 6 dicembre 2013 in Internet Archive.
  7. ^ a b c d e f g h i http://amministratori.interno.it/
  8. ^ Dati 2011. Cfr. Anna Maria Pioletti (a cura di), Giochi, sport tradizionali e società. Viaggio tra la Valle d'Aosta, l'Italia e l'Unione Europea, Quart (AO), Musumeci, 2012, pp. 74-100, ISBN 978-88-7032-878-3.

BibliografiaModifica

  • Pollein, Aosta: ITLA, 1995
  • Joseph-Gabriel Rivolin, Pollein: materiali per una storia, Quart: Musumeci, 1993
  • Laura Decanale Bertoni (a cura di), Archivio storico del comune di Pollein, Torino: Hapax, 2008
  • Gruppo Penne Nere Pollein, 1965-2005: i nostri primi quarant'anni, Aosta: Tipografia valdostana, 2006
  • Autoporto Valle d'Aosta, 1979
  • Le aree a verde per i centri turistici dell'ambiente alpino: Pollein (Aosta), atti del convegno, 30 settembre 2000, Aosta: Tipografia valdostana, 2001

FilmografiaModifica

  • Pollein: un comune della cintura di Aosta di Patrizio Vichi, 2002

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN232955928