Refugee (gruppo musicale)

gruppo musicale britannico
Refugee
Paese d'origineRegno Unito Regno Unito
GenereRock progressivo
Rock sinfonico
Periodo di attività musicale1973 – 1974
Album pubblicati2
Studio1
Live1

I Refugee sono stati un trio britannico di rock progressivo formatosi nel 1973 e scioltosi l'anno seguente.

Il gruppo era composto da due ex membri di The NiceKeith "Lee" Jackson (basso e voce) e Brian "Blinky" Davison (batteria) – assieme al tastierista svizzero Patrick Moraz, già nei Mainhorse e futuro membro di Yes e The Moody Blues.

Storia del gruppoModifica

Nell'estate del 1973 Lee Jackson aveva appena pubblicato l'album Bump 'n' Grind con il suo gruppo Jackson Heights ed era in cerca di un tastierista per promuoverlo dal vivo quando, allo Speakeasy Club di Londra, s'imbatté in Patrick Moraz, che egli apprezzava già dal 1969 e che lo stesso Keith Emerson, prima di sciogliere The Nice nel 1970, gli aveva consigliato come proprio possibile sostituto.[1]

Moraz declinò l'offerta di unirsi ai Jackson Heights ma si disse eventualmente interessato a un progetto nuovo; Jackson, ben conoscendo il talento del tastierista, non volle farsi sfuggire l'occasione e, date anche le difficoltà economiche dovute allo scarso successo del suo gruppo, decise di sciogliere quest'ultimo e di accettare la controfferta di Moraz; a completare la formazione chiamò quindi Brian Davison, ex batterista dei Nice, ripristinando così anche la formula del trio incentrato sulle tastiere già lungamente sperimentata con Keith Emerson; nacquero così i Refugee.[1]

Alla firma di un contratto discografico con la Charisma Records seguirono due mesi di prove serrate, volte a testare dal vivo il materiale prima di registrarlo, quindi il gruppo debuttò il 2 dicembre 1973 alla Roundhouse di Camden Town.[1] In seguito i tre alternarono vari concerti nel circuito universitario a sedute di registrazione presso gli Island Studios di Londra, coadiuvati da John Burns, all'epoca coproduttore anche dei Genesis; il loro primo e unico album in studio, intitolato semplicemente Refugee, fu pubblicato a marzo del 1974.[1]

Ad agosto dello stesso anno, il trio era in tournée quando Moraz fu contattato da Brian Lane, manager degli Yes, per sostenere un'audizione come sostituto di Rick Wakeman: gli Yes erano già affermati a livello internazionale e perciò l'opportunità per il tastierista era irrinunciabile; l'esito positivo del provino sancì così la fine prematura dei Refugee che, esaurite le date già programmate, si sciolsero.[1] Moraz con gli Yes avrebbe registrato l'album Relayer e suonato in concerto fino alla prima metà del 1976, per poi proseguire la sua carriera come solista; Davison e Jackson invece di lì a poco abbandonarono il mondo musicale professionale per quasi trent'anni, fino al breve ritorno sul palcoscenico dei Nice con Keith Emerson nel 2002-2003.[2]

FormazioneModifica

DiscografiaModifica

NoteModifica

  1. ^ a b c d e Hanson, pp.205-213.
  2. ^ Hanson, pp.232-244.

BibliografiaModifica

  • (EN) Martyn Hanson, Hang on to a Dream – The Story of The Nice (revised edition), Helter Skelter Publishing, 2012, ISBN 978-1-905792-61-0.

Voci correlateModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN148850729 · ISNI (EN0000 0001 0860 5459 · LCCN (ENno97058815 · WorldCat Identities (ENlccn-no97058815
  Portale Rock progressivo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock progressivo