Apri il menu principale

1leftarrow blue.svgVoce principale: Rimini Calcio Football Club.

Rimini Calcio
Stagione 1996-1997
AllenatoreItalia Carlo Florimbi, poi
Italia Mario Russo
PresidenteItalia Ivan Ventimiglia
PatronItalia Vincenzo Bellavista
Serie C2/B8º posto
Coppa Italia Serie CTerzo turno
Maggiori presenzeCampionato: Misefori (34)
Miglior marcatoreCampionato: Nicoletti (7)

Questa pagina raccoglie i dati riguardanti il Rimini Calcio Football Club nelle competizioni ufficiali della stagione 1996-1997.

Indice

StagioneModifica

In estate la panchina viene assegnata a Carlo Florimbi, che porta con sé alcuni giocatori già avuti in passato alle sue dipendenze.

Il campionato si apre con una sconfitta a tavolino: il Rimini avrebbe conquistato sul campo un punto a Tolentino (1-1) schierando Cosimo De Blasio, ma il terzino sinistro doveva scontare una squalifica maturata l'anno precedente.

La prima vittoria arriva alla 5ª giornata con il 3-1 casalingo ai danni dell'Iperzola ma, complice la partita di Ponsacco rinviata per maltempo la settimana prima, i biancorossi occupano temporaneamente l'ultimo posto.

Il 6 ottobre il Rimini perde ad Arezzo e Florimbi viene esonerato. Lo sostituisce Mario Russo, che da Rimini era già transitato negli anni '70 nelle vesti di giocatore. La scossa sembra invertire la tendenza negativa, poiché nelle successive 4 partite arrivano 3 vittorie che issano i biancorossi al 6º posto. La squadra riminese si riavvicina alla zona play-off, ma alla penultima partita del girone di andata perde in casa contro la diretta concorrente Pisa con un netto 0-3. Poche settimane più tardi arrivano altre due sconfitte pesanti, a Macerata (4-1) e a Trieste (3-1), pur seguite da un paio di vittorie.

Alla 7ª di ritorno si registra un crollo esterno (4-0) nel derby contro il Forlì allenato da Vittorio Spimi, già protagonista di quasi 5 stagioni alla guida del Rimini tra il 1990 e il 1995. Nell'incontro successivo va in scena un altro match molto sentito, questa volta in casa contro i rivali della Vis Pesaro: sono proprio i pesaresi ad andare in vantaggio con Pittaluga (futuro attaccante riminese), poi Mezzini impatta sull'1-1, quindi uno spunto di Damato al 93º minuto consegna i tre punti al Rimini.

Comincia tuttavia una serie negativa di risultati, iniziata con la sconfitta interna contro il fanalino di coda Pontedera. Questa striscia vedrà il Rimini a secco di vittorie per sette partite, con conseguente discesa in zona play-out. La serie si interrompe alla penultima giornata, quando arrivano tre punti fondamentali dall'Arena Garibaldi di Pisa. Per avere la certezza di evitare i play-out era però necessario battere il San Donà tra le mure amiche, pratica chiusa con la rete del difensore Pianu a un quarto d'ora dalla fine.

Organigramma societarioModifica

Area direttiva

  • Presidente: Ivan Ventimiglia
  • General manager: Vincenzo Bellavista

Area organizzativa

  • Team manager: Piergiorgio Ceccherini

Area comunicazione

  • Segretario: Lassalle Della Pasqua, Floriano Evangelisti

Area tecnica

  • Direttore sportivo: Giuliano Tonielli
  • Allenatore: Carlo Florimbi, poi Mario Russo
  • Preparatore atletico: Davide Landi
  • Preparatore dei portieri: Pietro Martini

Area sanitaria

  • Medico sociale: Pasquale Contento
  • Massaggiatore: Pietro Rossini

RosaModifica

RisultatiModifica

CampionatoModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Serie C2 1996-1997.

Girone di andataModifica

1º settembre 1996
1ª giornata
Tolentino1 – 1Rimini

8 settembre 1996
2ª giornata
Rimini1 – 2Maceratese

15 settembre 1996
3ª giornata
Rimini1 – 1Triestina

22 settembre 1996
4ª giornata
Mobilieri Ponsacco0 – 0Rimini

29 settembre 1996
5ª giornata
Rimini3 – 1Iperzola

6 ottobre 1996
6ª giornata
Arezzo1 – 0Rimini

13 ottobre 1996
7ª giornata
Rimini1 – 0Forlì

20 ottobre 1996
8ª giornata
Vis Pesaro2 – 1Rimini

3 novembre 1996
9ª giornata
Pontedera1 – 2Rimini

10 novembre 1996
10ª giornata
Rimini1 – 0Fano

17 novembre 1996
11ª giornata
Giorgione1 – 1Rimini

1º dicembre 1996
12ª giornata
Rimini0 – 1Ternana

8 dicembre 1996
13ª giornata
Massese0 – 2Rimini

15 dicembre 1996
14ª giornata
Rimini1 – 1Baracca Lugo

22 dicembre 1996
15ª giornata
Livorno1 – 1Rimini

29 dicembre 1996
16ª giornata
Rimini0 – 3Pisa

12 gennaio 1997
17ª giornata
San Donà0 – 0Rimini

Girone di ritornoModifica

19 gennaio 1997
18ª giornata
Rimini1 – 0Tolentino

26 gennaio 1997
19ª giornata
Maceratese4 – 1Rimini

2 febbraio 1997
20ª giornata
Triestina3 – 1Rimini

9 febbraio 1997
21ª giornata
Rimini2 – 0Mobilieri Ponsacco

16 febbraio 1997
22ª giornata
Iperzola0 – 4Rimini

23 febbraio 1997
23ª giornata
Rimini1 – 1Arezzo

2 marzo 1997
24ª giornata
Forlì4 – 0Rimini

9 marzo 1997
25ª giornata
Rimini2 – 1Vis Pesaro

16 marzo 1997
26ª giornata
Rimini0 – 1Pontedera

29 marzo 1997
27ª giornata
Fano3 – 2Rimini

6 aprile 1997
28ª giornata
Rimini0 – 1Giorgione

13 aprile 1997
29ª giornata
Ternana1 – 0Rimini

20 aprile 1997
30ª giornata
Rimini0 – 0Massese

27 aprile 1997
31ª giornata
Baracca Lugo2 – 2Rimini

4 maggio 1997
32ª giornata
Rimini0 – 2Livorno

11 maggio 1997
33ª giornata
Pisa0 – 2Rimini

18 maggio 1997
34ª giornata
Rimini1 – 0San Donà

BibliografiaModifica

  • G. Bertozzi, C. Cerbara, AA.VV., Il Risorgimento: dieci anni di storia del Rimini Calcio dal fallimento alla promozione, I libri del Corriere Romagna, 2004.
  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio