Robert Z'Dar

attore e produttore cinematografico statunitense

Robert J. Zdarsky, meglio noto con lo pseudonimo di Robert Z'Dar (Chicago, 3 giugno 1950Pensacola, 30 marzo 2015[1]), è stato un attore e produttore cinematografico statunitense. È noto soprattutto per aver interpretato il ruolo di Matt Cordell nella trilogia di film horror Maniac Cop e negli altri due sequel.

A causa della sua conformazione facciale sui generis, viene talora chiamato "Il Mento".

La vitaModifica

Z'Dar ha discendenza lituana. Dopo aver finito il liceo, accede all'Università dell'Arizona, dove consegue una laurea in Belle arti. Dopo essersi laureato, Z'Dar ritorna a Chicago, per un po' di tempo, dove inizia a lavorare come poliziotto.

La carrieraModifica

L'approccio con la recitazione di Robert Z'Dar inizia negli anni del liceo, quando frequenta la Proviso West High School a Hillside, nello Stato dell'Illinois. Dopo la laurea e il ritorno a Chicago, Z'Dar, matura la decisione di andare a Hollywood per iniziare una carriera da attore. Il suo primo film è del 1984 ed è Code Name Zebra di Joe Tornatore, un film su un gruppo di ex militari che formano una squadra anticrimine a livello internazionale.

La sua carriera è prolifica: quasi un film all'anno. Tra di questi ci sono The Night Stalker (1987), The Killing Game (1988) La fama di Z'Dar aumenta proprio in quell'anno, quando viene girato Maniac Cop: Z'Dar interpreta qui il protagonista, Matt Cordell, ruolo che avrà anche nei due sequel della saga.

Maniac Cop apre le porte del grande cinema a Robert Z'Dar: lo si vede infatti in film come Tango & Cash, al fianco di attori come Sylvester Stallone e Kurt Russell, oppure in piccole produzioni come Lo gnomo e il poliziotto con Anthony Michael Hall, o ancora in L'impero del crimine a fianco di F. Murray Abraham, Christian Slater e Lara Flynn Boyle.

Nel 2002, Z'Dar ha un piccolo incidente sul set: si procura infatti una ferita alla schiena molto seria. Ma questo non basta per impedirgli di recitare. Oltre al grande schermo, Robert Z'Dar ha lavorato anche in produzioni televisive come Flash, del 1990, oppure Cyberkidz del 1996.

La carriera di Robert Z'Dar conta più di settanta film, tre dei quali sono stati prodotti da lui stesso.

La morteModifica

Secondo il suo manager e amico di vecchia data Jim Decker, mentre è a Pensacola per l'annuale fiera del fumetto "Pensacon" Z'Dar sente dei forti dolori al petto. Viene quindi ricoverato in ospedale. Il 30 marzo sembra stare meglio quando sopraggiunge un arresto cardiaco che lo conduce alla morte.

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN87580903 · ISNI (EN0000 0000 7826 8366 · LCCN (ENno2009161038 · BNF (FRcb141469448 (data) · BNE (ESXX1791190 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-no2009161038
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie