Roger Brown (sciatore)

ex sciatore alpino statunitense
Roger Brown
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Sci alpino Alpine skiing pictogram.svg
Specialità Slalom gigante, slalom speciale
Squadra Cochran SC
Termine carriera 2011
 

Roger G P Brown (1981) è un ex sciatore alpino statunitense.

BiografiaModifica

Roger Brown, originario di Norwich, proviene da una famiglia di grandi tradizioni nello sci alpino: è nipote di Mickey Cochran il quale, dopo aver allenato personalmente i quattro figli che sarebbero entrati nella nazionale statunitense (Bob, Barbara, Lindy e Marilyn), nel 1974 sarebbe divenuto allenatore della stessa squadra nazionale. Anche la generazione di Brown avrebbe fornito diversi elementi alla nazionale statunitense, come i suoi cugini Jimmy Cochran, Ryan Cochran-Siegle, Jessica Kelley, Robby Kelley e Tim Kelley[1][2].

Attivo in gare FIS dal gennaio del 1997, in Nor-Am Cup Brown esordì il 23 febbraio 1998 a Sugarloaf in supergigante, senza completare la prova, ottenne il primo podio il 4 gennaio 2003 a Sunday River in slalom speciale (3º) e l'unica vittoria, nonché ultimo podio, il 5 gennaio 2006 a Hunter Mountain nella medesima specialità. In Coppa del Mondo disputò 8 gare, tutti slalom speciali (il primo il 22 gennaio 2006 a Kitzbühel, l'ultimo il 25 febbraio 2007 a Garmisch-Partenkirchen), senza portarne a termine nessuna. Si ritirò dalla competizioni ai massimi livelli nel febbraio del 2008 e la sua ultima gara fu uno slalom speciale universitario disputato il 12 febbraio 2011 a Dartmouth, chiuso da Brown al 28º posto; in carriera non prese parte a rassegne olimpiche o iridate.

PalmarèsModifica

Nor-Am CupModifica

  • Miglior piazzamento in classifica generale: 9º nel 2006
  • 4 podi:
    • 1 vittoria
    • 1 secondo posto
    • 2 terzi posti

Nor-Am Cup - vittorieModifica

Data Località Paese Specialità
5 gennaio 2006 Hunter Mountain   Stati Uniti SL

Legenda:
SL = slalom speciale

NoteModifica

  1. ^ Matteo Pavesi, Cochran-Siegle e Irwin vincitori della Nor-Am, in fantaski.it, 17 marzo 2014. URL consultato il 2 marzo 2015.
  2. ^ (EN) Ryan Cochran-Siegle, su usskiandsnowboard.org, Federazione sciistica degli Stati Uniti. URL consultato il 2 novembre 2020.

Collegamenti esterniModifica