Apri il menu principale
Romas Ubartas
Romas Ubartas by Augustas Didzgalvis.jpg
Nazionalità Unione Sovietica Unione Sovietica
Lituania Lituania
Altezza 202 cm
Peso 123 kg
Atletica leggera Athletics pictogram.svg
Specialità Lancio del disco
Record
Disco 70,06 m (1988)
Ritirato 2002
Carriera
Nazionale
1984-1991 Unione Sovietica Unione Sovietica
1991-2000 Lituania Lituania
Palmarès
Unione Sovietica Unione Sovietica
Giochi olimpici 0 1 0
Europei 1 0 0
Per maggiori dettagli vedi qui
Lituania Lituania
Giochi olimpici 1 0 0
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 30 luglio 2010

Romas Ubartas (Panevėžys, 26 maggio 1960) è un ex discobolo lituano, fino al 1991 sovietico.

CarrieraModifica

In carriera ha vinto un titolo olimpico nel 1992 ed un titolo europeo nel 1986.

Nel 1993, al termine dei mondiali di Stoccarda fu trovato positivo al boldenone, uno steroide anabolizzante, in un test antidoping e fu squalificato dalle competizioni per quattro anni. Nel 2002 è poi stato squalificato a vita perché trovato ancora una volta positivo alla stessa sostanza.[1][2]

ProgressioneModifica

PalmarèsModifica

Anno Manifestazione Sede Evento Risultato Misura Note
1986 Europei   Stoccarda Lancio del disco   Oro 67,08 m
1987 Mondiali   Roma Lancio del disco 65,50 m
1988 Olimpiadi   Seul Lancio del disco   Argento 67,48 m
1990 Europei   Spalato Lancio del disco 63,70 m
1992 Olimpiadi   Barcellona Lancio del disco   Oro 65,12 m
1993 Mondiali   Stoccarda Lancio del disco sq
1998 Europei   Budapest Lancio del disco 61,66 m
1999 Mondiali   Siviglia Lancio del disco 27º 58,49 m
2000 Olimpiadi   Sydney Lancio del disco 27º 60,50 m
2001 Mondiali   Edmonton Lancio del disco 14º 61,49 m

OnorificenzeModifica

NoteModifica

  1. ^ (EN) Ubartas tests positive again for steroids, faces ban, ESPN.com, 29 aprile 2002. URL consultato il 22 novembre 2009.
  2. ^ Temi olimpici: il doping, Enciclopedia dello Sport Treccani. URL consultato il 15 agosto 2012.
  3. ^ (LT) Apdovanotų asmenų duomenų bazė, Prezidente.lt, 23 gennaio 2009. URL consultato il 19 giugno 2013.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica