Apri il menu principale
Force Aérienne Rwandaise
Descrizione generale
Attiva1962 - oggi
NazioneRuanda Ruanda
ServizioForces rwandaises de défense
Tipoaeronautica militare
Battaglie/guerreguerra civile ruandese
Comandanti
Air Force ChiefBrig Gen Charles Karamba[1]
Simboli
CoccardaRoundel of Rwanda.svg
Voci su forze aeree presenti su Wikipedia

La Force Aérienne Rwandaise, internazionalmente nota anche come Rwanda Air Force, è l'attuale aeronautica militare del Ruanda e, assieme all'esercito e alla riserva militare, parte integrante delle Forces rwandaises de défense, le forze armate dello stato dell'Africa Orientale.

Il quartier generale della Force Aérienne Rwandaise ha sede nella capitale Kigali.

L'aeronautica militare ruandese, oltre al primario compito nella difesa dello spazio aereo nazionale, offre supporto alle truppe di terra dell'esercito, inoltre collabora con le agenzie di polizia civile per la gestione dello spazio aereo.[2]

StoriaModifica

 
Un Nord 2501 Noratlas dell'aeronautica ruandese in sosta presso l'Aeroporto Internazionale Moi di Mombasa nel 1986.

Istituita nel 1962, dopo l'acquisizione dell'indipendenza del 1959 e il breve Regno del Ruanda, la forza aerea venne costituita grazie all'aiuto fornito dal Belgio, che dal 1919 al 1959 aveva mandato dalla Società delle Nazioni di gestirlo in amministrazione fiduciaria, con armamenti, mezzi e velivoli surplus che furono equipaggiamento delle guarnigioni della forza aerea belga (Force aérienne - Luchtmacht - Luftmacht) distaccate nella nazione africana.

L'aeronautica militare iniziò un periodo di ristrutturazione nei primi anni settanta acquisendo nuovi velivoli prima ad ala rotante e poi ad ala fissa. Nel 1972 la Force Aérienne Rwandaise acquisì sette elicotteri utility Sud-Aviation SA 316 Alouette III, ai quali si aggiunsero negli anni seguenti gli SA 342L Gazelle, quindi i bimotori da trasporto Britten-Norman Islander e Nord 2501 Noratlas, i SOCATA Guerrier, versione armata dei SOCATA Rallye, e gli Aermacchi AM.3, impiegati in missioni controguerriglia, e gli elicotteri utility Aérospatiale AS 350B Écureuil.

I reparti impiegati durante la guerra civile tra il 1990 e il 1993, decimarono il materiale bellico a disposizione dell'aeronautica, con la maggior parte dei velivoli distrutti a terra o durante operazioni militari, costringendo il ministero della difesa ruandese a ricostruire la struttura della forza aerea reintegrando il parco velivoli, ritornando all'operatività dal 1996[2].

Nel corso della sua storia la forza aerea ha collaborato, pur se in ruoli complementari, a operazioni di supporto a disastri ambientali, nelle missioni di ricerca e soccorso, nella lotta aerea antincendio, nel trasporto di personale VIP.[2]

Aeromobili in usoModifica

Aeromobile Origine Tipo Versione
(denominazione locale)
In servizio
(2018)[3]
Note Immagine
Aerei da trasporto
Diamond DA42   Austria aereo da trasporto leggero DA42 2[3]
Elicotteri
Mil Mi-8 Hip   Russia elicottero da trasporto medio Mi-8
Mi-17
12[3]
Mil Mi-24 Hind   Russia elicottero d'attacco Mi-24 5[3]
Aérospatiale SA 342 Gazelle   Francia elicottero utility SA 342 4[3]

NoteModifica

  1. ^ (EN) Chief of staff - Air Force, su Ministry of Defence. URL consultato il 18 gennaio 2016.
  2. ^ a b c GlobalSecurity.org, Rwanda Air Force.
  3. ^ a b c d e (EN) World Air Force 2019 (PDF), su Flightglobal.com, p. 27. URL consultato l'11 gennaio 2019.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica