Apri il menu principale

Distribuzione e habitatModifica

Sono presenti in tutti gli oceani ma ignoti nel mar Mediterraneo.

Vivono a profondità molto elevate nel piano abissale fino ad alcune migliaia di metri.

DescrizioneModifica

Le varie famiglie di Saccopharyngiformes hanno un aspetto piuttosto vario ma sono tutte accomunate dalle mascelle molto allungate (tranne nei Monognathidae dove invece è assente la mascella superiore) che sono unite al cranio solo da un condilo e dalla semplificazione dello scheletro con perdita di numerose ossa come l'opercolo, le costole e molte ossa del cranio. Mancano inoltre le scaglie, la vescica natatoria e le pinne ventrali. La pinna caudale è anch'essa assente da gran parte delle specie, ove presente è rudimentale[1].

BiologiaModifica

Poco nota.

RiproduzioneModifica

Le larve sono leptocefali diversi da quelli degli Anguilliformes per avere il corpo più alto e i miomeri a forma di V e non di W. Probabilmente si riproducono una sola volta nella vita come gli Anguilliformes[1].

ClassificazioneModifica

NoteModifica

  1. ^ a b c (EN) Fishbase, [Order Summary for Saccopharyngiformes Order Summary for Saccopharyngiformes]. URL consultato il 19 novembre 2014.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci