Apri il menu principale

San Giovanni (Portole)

San Giovanni
frazione
(HR) Sveti Ivan
(IT) San Giovanni
Localizzazione
StatoCroazia Croazia
RegioneGrb Istarske županije.svg Istriana
ComunePortole
Amministrazione
Amm. assemblea localeAleksandar Krt (sindaco di Portole)
Territorio
Coordinate45°23′30″N 13°48′10″E / 45.391667°N 13.802778°E45.391667; 13.802778 (San Giovanni)Coordinate: 45°23′30″N 13°48′10″E / 45.391667°N 13.802778°E45.391667; 13.802778 (San Giovanni)
Abitanti46 (Censimento 2011)
Altre informazioni
Linguecroato, italiano
Cod. postale52428
Prefisso+385 052
Fuso orarioUTC+1
TargaPU
Cartografia
Mappa di localizzazione: Croazia
San Giovanni
San Giovanni
Sito istituzionale

San Giovanni (in croato Sveti Ivan) è un centro abitato della Croazia, frazione del comune di Portole, nella Regione istriana.

StoriaModifica

Il centro fece parte del patriarcato di Aquileia. Dall'XI secolo fu abitato da popolazioni venete. Nel 1421 fu annesso alla Serenissima Repubblica di Venezia.

In seguito alla conquista francese dell'Istria, San Giovanni fu annessa al Regno d'Italia napoleonico, del quale fece parte fino al 1814, quando il territorio entrò a far parte dell'impero austriaco. L'anno successivo, con il congresso di Vienna, che sancì la fine della Serenissima, la cittadina subì una notevole immigrazione slava, che tuttavia non ne turbò l'originario nucleo omogeneo di veneziani e ladini.

In seguito al trattato di Rapallo San Giovanni entrò a far parte dell'Italia.

Durante la seconda guerra mondiale alla notizia dell'armistizio di Cassibile l'8 settembre 1943, venne attaccata dai partigiani comunisti jugoslavi, i quali arrestarono e deportarono molti cittadini.

Dopo la seconda guerra mondiale la cittadina fu ceduta alla Jugoslavia in seguito ai trattati di pace di Versailles del 1947.

L'annessione alla Jugoslavia segnò l'inizio di una politica di slavizzazione forzata, la quale costrinse molti italiani a scappare per sfuggire alla pulizia etnica. Sotto il regime comunista comandato dal generale Tito il nome storico del paese (cioè San Giovanni) fu trasformato in Sveti Ivan (cioè Sant'Ivano).Il paesino nel 1991 è stato annesso alla Croazia.

SocietàModifica

Evoluzione demograficaModifica

Evoluzione demografica[1][2]
1880 1890 1900 1910 1948 1953 1961 1971 1981 1991 2001 2011
196 208 206 229 204 176 110 69 57 52 39 41

EtnieModifica

[3]

Censimento del 1991
Istriani
  
48.07
Italiani
  
25.00
Croati
  
1.92
Sloveni
  
1.92
non dichiarato
  
21.15

NoteModifica

  1. ^ - Republika Hrvatska - Državni zavod za statistiku: Naselja i stanovništvo Republike Hrvatske 1857.-2001.
  2. ^ http://www.dzs.hr/Hrv_Eng/publication/2011/SI-1441.pdf
  3. ^ (HR) Jakov Gelo, composizione etnica e religiosa della popolazione croata, 1880-1991: gli insediamenti (Narodnosni i vjerski sastav stanovništva Hrvatske, 1880-1991: po naseljima), Zagabria, Ufficio centrale di statistica croato, 1998, ISBN 9789536667079.