Apri il menu principale

BiografiaModifica

Laureato in scienze politiche, iniziò a lavorare come traduttore, poi si dedicò al giornalismo.[1] Parlando di quegli anni ebbe a dichiarare: «Vivevo a Napoli e mi sono formato ascoltando la gente dei bassi, mescolati ai discordi (sic) dell'aristocrazia partenopea. Poi ci trasferimmo a Milano e vinsi un posto fisso in Fiat ma non andai mai lì e partii per Londra, dove ho fatto il cameriere per imparare l'inglese».[2]

Fino al 1977 fu inviato speciale, per poi divenire direttore di Bolero Film.[1] Dopo aver diretto altre riviste femminili, come Dolly, e Novella 2000, venne chiamato alla guida di Epoca (1981). Nel 1983 gli fu affidata la direzione di Gente, che tenne per venti anni.[3][4] Dal 2004 fino ai suoi ultimi giorni fu direttore di alcune testate della Cairo Editore tra cui Dipiù e Dipiù TV.[5]

Nel 1989 intervistò per Domenica In Marco Fiora, un bambino di 7 anni sequestrato e rilasciato dai rapitori dopo 17 mesi.[6] L'intervista scatenò molte polemiche e fu criticata da Beppe Grillo durante il Festival di Sanremo.[7]

Mayer apparve spesso come opinionista o giurato in varie trasmissioni televisive quali Domenica In, Buona Domenica e Ballando con le stelle.

Scrisse il testo del brano musicale Amore senza parole, vincitore del Festival di Napoli nel 2003[5] e fu anche autore e regista teatrale, firmando le commedie Il silenzio dei sogni e Bivio d'amore, entrambe tratte da due suoi romanzi, nonché il musical Il miracolo di Padre Pio.[8]

È deceduto a Milano dopo una breve malattia causata da un'infezione, il 30 novembre 2018, all'età di 77 anni.[9] Il funerale è stato celebrato il 3 dicembre successivo.

OpereModifica

NoteModifica

  1. ^ a b Letto su Prima Comunicazione, su aziendaedicola.com. URL consultato il 31 dicembre 2014 (archiviato dall'url originale il 31 dicembre 2014).
  2. ^ F, il settimanale: Sandro Mayer racconta 50 di carriera, su dietrolanotizia.eu. URL consultato il 14 giugno 2018.
  3. ^ 50 anni di storia della televisione attraverso la stampa settimanale di Massimo Emanuelli
  4. ^ Esattamente vent'anni, due mesi e 26 giorni.
  5. ^ a b Dichiarazione d'amore di Sandro Mayer
  6. ^ Davvero ho fatto male a Marco?, su La Repubblica, 14 febbraio 1989. URL consultato il 3 dicembre 2018.
  7. ^ Grillo, invettive a raffica, La Stampa, 26 febbraio 1989
  8. ^ Bibliografia di Sandro Mayer
  9. ^ Addio a Sandro Mayer, è morto il giornalista e opinionista del piccolo schermo, su Repubblica.it, 30 novembre 2018. URL consultato il 30 novembre 2018.

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàSBN IT\ICCU\SBLV\038458