Apri il menu principale
Scalenghe
comune
Scalenghe – Stemma Scalenghe – Bandiera
Scalenghe – Veduta
Veduta ingresso paese
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Piemonte-Stemma.svg Piemonte
Città metropolitanaCittà metropolitana di Torino - Stemma.png Torino
Amministrazione
SindacoAlfio Borletto (lista civica "Oltre ... per il Comune") dal 10 giugno 2018
Territorio
Coordinate44°53′33.72″N 7°29′37″E / 44.8927°N 7.493611°E44.8927; 7.493611 (Scalenghe)Coordinate: 44°53′33.72″N 7°29′37″E / 44.8927°N 7.493611°E44.8927; 7.493611 (Scalenghe)
Altitudine262 m s.l.m.
Superficie31,68 km²
Abitanti3 286[1] (31-8-2018)
Densità103,72 ab./km²
FrazioniBicocca, Murisenghi, Pieve, Viotto
Comuni confinantiAirasca, Buriasco, Castagnole Piemonte, Cercenasco, None, Pinerolo, Piscina
Altre informazioni
Cod. postale10060
Prefisso011
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT001260
Cod. catastaleI490
TargaTO
Cl. sismicazona 3 (sismicità bassa)
Cl. climaticazona E, 2 788 GG[2]
Nome abitantiscalenghesi
PatronoCorpi santi
Giorno festivoprima domenica di settembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Scalenghe
Scalenghe
Scalenghe – Mappa
Localizzazione del comune di Scalenghe nella città metropolitana di Torino.
Sito istituzionale

Scalenghe (Scalenghe in piemontese) è un comune italiano di 3.286 abitanti della città metropolitana di Torino, in Piemonte.

Indice

Geografia fisicaModifica

Scalenghe è ubicato a sud-ovest di Torino, nell'area che gravita su Pinerolo: si trova a circa 30 chilometri a sud-ovest da Torino ed a circa 15 da Pinerolo.

Appartiene alla pianura alluvionale conosciuta come Basso Pinerolese, a circa dieci km in linea d'aria dalle prime propaggini alpine delle Alpi Cozie. Il suo territorio comunale non è bagnato da alcun corso d'acqua rilevante, ma negli immediati intorni si trovano i tracciati dei torrenti Lemina, Pellice, Chisone e Chisola, creando una zona particolarmente ricca d'acqua e dedita all'agricoltura, caratterizzata dalla coltivazione di mais e di grano.

Dal punto di vista dello sviluppo urbano, Scalenghe è suddiviso in più borgate:

  • il capoluogo, che dà il nome all'intero comune, sviluppatasi all'intersezione delle strade in direzione Torino e Pinerolo, rispettivamente distinte quali strade provinciali 139 e 146
  • la frazione Pieve, posta a circa un km a nord del capoluogo, con il quale forma ormai un unico agglomerato urbano, unito sia dalla strada provinciale 139 che dalla tracciato ferroviario che collegava Airasca a Saluzzo, ora dismesso e trasformato in pista ciclabile
  • la frazione Viotto, a circa 6 km dal capoluogo in direzione nord-ovest, sita all'intersezione tra la strada provinciale 23 del Colle di Sestriere e la strada provinciale 146
  • la frazione Murisenghi, a circa 6 km dal capoluogo in direzione nord-ovest, a breve distanza dai confini comunali con Buriasco e Pinerolo

Sul vasto territorio comunale si localizzano inoltre altre borgate minori e numerosi cascinali e case sparse.

StoriaModifica

Il toponimo si ritrova per la prima volta nell'atto di fondazione dell'abbazia di Cavour del vescovo di Torino Landolfo nell'anno 1037, ed il medesimo presenta numerose varianti in differenti documenti nei tre secoli successivi: l'origine germanica della forma riconduce ad uno stanziamento longobardo. Di seguito i toponimi rintracciati: Scelenga (1037), Calenges, Schelenga (1041), Scalingiis (1148), Scalengis (1229), Scalenghis (1235), Skalengiarum (1243),Scalengiis (1356), Escalengiis (1377).[3]

Monumenti e luoghi d'interesseModifica

SocietàModifica

Evoluzione demograficaModifica

Abitanti censiti[4]

 

AmministrazioneModifica

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
2004 2009 Bruno Garis lista civica Sindaco
2009 2014 Bruno Garis lista civica Sindaco II mandato
2014 2017 Carla Peiretti lista civica Sindaco
2017 2018 Giuseppe Zarcone Commissario prefettizio
2018 in carica Alfio Borletto lista civica "Oltre ... per il Comune" Sindaco

GemellaggiModifica

Infrastrutture e trasportiModifica

Fra il 1884 e il 1986 l'abitato era servito da una stazione posta lungo la ferrovia Airasca-Saluzzo.

SportModifica

Il comune è stato scelto come sede di partenza della 12ª tappa del Giro d'Italia 2007 (Scalenghe-Briançon, 163 km), che affrontava i famosi colli alpini dell'Agnello e d'Izoard, per poi concludersi nella cittadina francese.

Il comune di Scalenghe è attraversato dalla Pista ciclabile Airasca-Villafranca (via delle Risorgive).

NoteModifica

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 agosto 2018.
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ D.OLIVIERI, Dizionario di toponomastica piemontese, Brescia 1965, p.315.
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

BibliografiaModifica

  • D. Olivieri, Dizionario di toponomastica piemontese, Brescia 1965, p. 315.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

  Portale Piemonte: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Piemonte