Apri il menu principale

L'agraria[1][2], o scienze agrarie, è l'insieme delle discipline e delle pratiche volte alla coltivazione della terra.[2] L'agraria comprende l'agronomia, la zootecnia, le coltivazioni arboree, le coltivazioni erbacee, la silvicoltura, la fitopatologia, la zooiatria, l'idraulica agraria, la meccanica agraria, le costruzioni rurali, l'economia agraria, l'estimo e l'agrimensura.

StoriaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Storia delle scienze agrarie.

L'insegnamento delle scienze agrarieModifica

Lo studente di Agraria sviluppa oggigiorno delle competenze in svariati campi del sapere, molti anche distanti fra loro come ad esempio: agronomia, economia, estimo, diritto agrario, topografia, costruzioni, idraulica, tecnologie alimentari, industrie agrarie, biologia, microbiologia, genetica, zootecnica, zoologia, nutrizione, entomologia, patologia vegetale, pedologia, geologia, pianificazione territoriale, storia dell'agricoltura, oltre a materie propedeutiche quali botanica, chimica, matematica.

ItaliaModifica

L'insegnamento universitario delle materie attinenti all'agricoltura è stato in Italia affidato agli orti botanici. Solo nel 1870 nacque la Scuola superiore di agricoltura di Milano e, subito dopo quella di Portici che nell'immobilismo culturale italiano, costituirono una vera svolta.

A Pisa, presso la facoltà di Scienze naturali, si era costituita una Sezione di agronomia e veterinaria. Questi tre poli contribuirono a svecchiare il mondo accademico italiano che era rimasto quasi estraneo al progresso scientifico europeo.

In Italia con il termine agraria si indicano soprattutto alcune facoltà universitarie che si sono occupata storicamente del settore primario, ma che negli ultimi decenni ha mostrato un grande interesse anche per il settore industriale, dal campo alimentare alle biotecnologie. Le università propongono corsi nelle macroaree di Scienze e tecnologie agrarie, Scienze forestali e ambientali, Produzioni animali, Biotecnologie, Ambiente e territorio, Viticoltura ed enologia, tecnologie alimentari.

 
La palazzina reale alle Cascine, sede della Facoltà di Agraria dell'Università di Firenze

In Italia sono attive facoltà di Agraria nelle università di Ancona, Bari, Bologna, Campobasso, Catania, Firenze, Foggia, Milano, Modena e Reggio Emilia, Napoli, Padova, Palermo, Parma, Perugia, Piacenza (Università Cattolica), Pisa, Potenza, Reggio Calabria, Sassari, Salerno Teramo, Torino, Udine e Viterbo.

FilosofiaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Ruralismo.

Connesso a temi agrari è lo studio filosofico di questioni che si riferiscono alla Filosofia sociale o Filosofia politica che esprimono l'ideologia propria dei partiti e movimenti agrari e/o contadini. Nel ruralismo prevale l'ideale di una società rurale che valorizza uno stile di una vita ritenuto più semplice e salutare rispetto alla complessità della vita cittadina.[3]

NoteModifica

  1. ^ Agraria nel dizionario linguistico Garzanti, su garzantilinguistica.it.
  2. ^ a b Agraria nell'Enciclopedia Treccani, su treccani.it. URL consultato il 07-06-2011.
  3. ^ Angelo Turco, Urbano e rurale, Enciclopedia Italiana Treccani- VII Appendice (2007)

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàLCCN (ENsh86001792 · GND (DE4068473-8