Apri il menu principale

Senza una donna (film)

film del 1943 diretto da Alfredo Guarini

TramaModifica

Un duca misogino decide di andare a vivere nel suo castello sulla Riviera ligure, lontano da qualsiasi femmina e accompagnato solo dal suo barbiere e da due tenori, anch'essi con la stessa volontà del duca di vivere lontani dalle donne. I quattro sembrano riuscire nel loro intento, ma un gruppo di avvenenti ballerine, dopo aver perso il treno, chiede ospitalità al castello. Nasce così un susseguirsi di vicende amorose che porteranno i quattro misogini a cambiare idea riguardo alla vita senza compagnia femminile.

ProduzioneModifica

RipreseModifica

Guarini scelse di ambientare Senza una donna a Pieve Ligure, nella Riviera di Levante. In particolare le riprese si svolsero al castello Cirla, nella vicina stazione e sulla scogliera, oltre a varie inquadrature dal mare.[1] Le scene in interni vennero girate negli studi di Cinecittà a Roma e Fert di Torino.[2][3]

DistribuzioneModifica

AccoglienzaModifica

In generale, i critici del tempo non apprezzarono l'interpretazione di Giuseppe Lugo, noto tenore evidentemente non altrettanto valido come attore.[3] Dal canto suo il film venne considerato noioso o addirittura di pessimo gusto, con i numeri canori di Lugo visti come espedienti con il compito di «assolvere da qualsiasi malefatta attori, soggettisti e registi».[3] Non mancarono comunque i giudizi positivi: un critico de Il Resto del Carlino sostenne che, nonostante la storia mediocre, il pubblico si sarebbe divertito grazie al canto di Lugo e le interpretazioni di Umberto Melnati, Silvana Jachino e gli altri membri del cast.[2] Un altro giornalista si espresse a favore della regia di Guarini, sottolineando le difficoltà che il regista genovese si trovò costretto ad affrontare durante le riprese, avvenute negli anni della seconda guerra mondiale.[3]

NoteModifica

  1. ^ Associazione Onlus "Memorie & Progetti", Il film ritrovato, in Creuze del Golfo Paradiso, nº 11, dicembre 2010, p. 6.
  2. ^ a b c Roberto Chiti, Enrico Lancia, Dizionario del cinema italiano. I film, Volume 1, Gremese Editore, 2005, p. 326, ISBN 88-8440-351-0.
  3. ^ a b c d Valeria Borello, Senza una donna[collegamento interrotto], Enciclopedia del cinema in Piemonte. URL consultato il 30 dicembre 2010.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema