Apri il menu principale

Sergio Vezzoso

allenatore di calcio e calciatore italiano
Sergio Vezzoso
Associazione Sportiva Del Duca Ascoli 1971-1972.jpg
Vezzoso (in piedi, terzo da destra) nell'Ascoli della stagione 1971-1972
Nazionalità Italia Italia
Altezza 177 cm
Peso 72 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Ritirato 1975 - giocatore
1991 - allenatore
Carriera
Giovanili
Sampdoria
Squadre di club1
1963-1964 Sampdoria 0 (0)
1964-1965 Spezia 14 (0)
1965-1966 Sampdoria 0 (0)
1966-1967 Entella 32 (1)
1967-1971 Arezzo 142 (7)
1971-1972 Del Duca Ascoli 38 (2)
1972-1975 Ascoli 49 (2)
Carriera da allenatore
1978Entella
1983-1984 Entella Bacezza
1991Giulianova
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Sergio Vezzoso (Azzano Decimo, 5 agosto 19437 novembre 2007) è stato un allenatore di calcio e calciatore italiano, di ruolo terzino.

Indice

BiografiaModifica

Il 10 novembre 2007, al termine della partita Ascoli-Frosinone 2-0, è stato commemorato a pochi giorni dalla morte.[1] Aveva due figli, Davide e Simone, quest'ultimo morto a Chiavari all'età di 36 anni in un incidente stradale nell'aprile del 2011.[2]

CarrieraModifica

GiocatoreModifica

Cresciuto calcisticamente nella Sampdoria, senza riuscire ad emergere in prima squadra, trascorre la prima parte della carriera in Serie C per affacciarsi in Serie B nella stagione 1969-1970 in seguito della promozione ottenuta l'anno precedente con l'Arezzo. Coi toscani disputa 2 campionati da titolare fra i cadetti.

Nel 1971 accetta di scendere di categoria trasferendosi all'Ascoli, all'epoca denominato Del Duca Ascoli. Con i marchigiani ottiene in 3 anni la doppia promozione dalla C alla Serie A, prima della storia dei marchigiani. Con l'Ascoli, nella stagione 1974-1975, disputa gli unici suoi 6 incontri in massima serie, per poi abbandonare il calcio ad alto livello.

In carriera ha totalizzato complessivamente 6 presenze in Serie A e 110 presenze e 3 reti in Serie B.

AllenatoreModifica

Stabilitosi a Chiavari, allenò l'Entella nel 1978 in sostituzione di Dante Campanelli raggiungendo l'11º posto in Serie D e per un breve periodo nel 1983-1984 in Interregionale per sostituire Gian Piero Ventura.

PalmarèsModifica

GiocatoreModifica

Arezzo: 1968-1969 (girone B)
Ascoli: 1971-1972 (girone B)

NoteModifica

BibliografiaModifica

  • Almanacco illustrato del Calcio 1975, edizioni Panini, p. 66
  • La raccolta completa degli Album Panini, La Gazzetta dello Sport, 1974-1975, pp. 8–27

Collegamenti esterniModifica