Apri il menu principale

Serie D 1977-1978

edizione del torneo calcistico
Serie D 1977-1978
Competizione Serie D
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 19ª
Organizzatore Lega Semiprofessionisti
Luogo Italia Italia
Partecipanti 162
Formula 9 gironi all'italiana
Risultati
Promozioni Imperia, Savona
Derthona, Albese
Sanremese, Pavia
Legnano, Fanfulla
Vigevano, Rhodense
Monselice, Mestrina
Conegliano, Adriese
Carpi, Vis Pesaro
Civitanovese, Osimana
Anconitana, Carrarese
Montecatini, Montevarchi
Sangiovannese, Cerretese
Viareggio, ALMAS
L.V.P.A. Frascati, Avezzano
Banco di Roma, Frosinone
Civitavecchia, Formia
Casertana, Rende
Palmese, Savoia
Cassino, Gallipoli
Lanciano, Potenza
Monopoli, Francavilla
Vittoria, Nuova Igea
Vigor Lamezia, Alcamo
Cosenza, Messina
Retrocessioni (le squadre scritte in corsivo sono poi state ripescate)
Asti, Busca
Rivarolese, Istituto Sociale Cafasse
Trevigliese, Falck Vobarno
Melzo, Rotaliana
Monfalcone, Belluno
ClodiaSottomarina, San Michele
Vigor Senigallia, Fidenza
Suzzara, Cattolica
Castellina in Chianti, Monsummanese
Aglianese, Orvietana
Calangianus 1905, Romulea
Alghero, Tor Sapienza
Terracina, Giugliano
Scafatese, Posillipo Nuovo Napoli
Pineto, Virtus Casarano
Manfredonia, Andria
Milazzo, Termitana
Nuova Vibonese, Cantieri Navali
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1976-77 Serie C2 1978-79
Serie D 1978-79
Right arrow.svg

Il campionato di Serie D 1977-1978 fu la 28ª edizione del campionato interregionale di calcio di quarto livello disputata in Italia. La 19ª di Serie D.

Indice

StagioneModifica

NovitàModifica

La FIGC decise la riforma della Lega Nazionale Semiprofessionisti, a cui la categoria apparteneva, per l'anno 1978. Le quattro migliori società di ogni girone di Serie D sarebbero state promosse nel nuovo campionato di Serie C2, mentre le restanti sarebbero rimaste in Serie D ad eccezione di cinque club scelti comunque per l'ascesa ad insindacabile giudizio della Lega di Firenze in ragione del loro bacino d'utenza. La FIGC decise poi comunque di largheggiare, e ripescò ulteriormente altre otto formazioni.[1] La Serie D rimase un campionato gestito dalla Lega Nazionale Semiprofessionisti solo fino al 1981. Dal 1981, con il cambiamento della denominazione in Campionato Interregionale, sarebbe stato affidato alla Lega Nazionale Dilettanti.

RegolamentoModifica

La normativa F.I.G.C. in vigore dalla stagione sportiva 1977-1978 stabiliva che, in caso di assegnazione di un titolo sportivo di promozione, alla fine del campionato si sarebbe dovuta disputare una gara di spareggio in campo neutro in caso di attribuzione del quarto posto in classifica; e al contrario di prendere in considerazione la differenza reti generale in caso di una o più società da classificare per stabilire una o più società retrocedeni nella categoria inferiore.

Girone AModifica

L'Istituto Sociale Cafasse gioca nella città di Torino.

Classifica finaleModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1. Imperia 50 34 17 16 1 47 17 +30
  2. Savona 48 34 17 14 3 35 15 +20
  3. Derthona 42 34 14 14 6 47 27 +20
  4. Albese 42 34 12 18 4 40 21 +19
5. Sanremese 39 34 12 15 7 38 23 +15
6. Novese 39 34 12 15 7 45 36 +9
7. Sestri Levante 35 34 9 17 8 23 26 -3
8. Arona 34 34 11 12 11 36 41 -5
9. Borgomanero 32 34 10 12 12 35 35 0
10. Aosta 32 34 11 10 13 34 38 -4
11. Ivrea 32 34 12 8 14 30 43 -13
12. Entella 30 34 8 14 12 26 31 -5
13. Albenga 30 34 12 6 16 27 38 -11
14. Cuneo 29 34 7 15 12 28 33 -5
  15. Asti 28 34 9 10 15 32 32 0
  16.   Busca 26 34 7 12 15 17 39 -22
  17. Rivarolese 23 34 7 9 18 22 37 -15
  18.   Istituto Sociale Cafasse 21 34 4 13 17 17 47 -30

Legenda:

      Promossa in Serie C2 1978-1979.
      Retrocessa in Promozione 1978-1979.

Regolamento:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
Era in vigore il parimerito (tranne per la definizione delle promosse e retrocesse).
In caso di pari punti per l'attribuzione del primo posto in classifica si disputava uno spareggio.
In caso di pari punti in zona retrocessione si teneva conto della differenza reti generale.

Note:

La Sanremese è stata poi ammessa in Serie C2 1978-1979 per delibera della F.I.G.C..
L'Asti è stato poi ripescato in Serie D 1978-1979.

Girone BModifica

La Rotaliana è una rappresentativa della città di Mezzolombardo.

Classifica finaleModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1. Pavia 46 34 17 12 5 40 25 +15
  2. Legnano 43 34 14 15 5 35 19 +16
  3. Fanfulla 42 34 13 16 5 41 19 +22
  4. Vigevano 41 34 16 9 9 42 29 +13
5. Rhodense 40 34 13 14 7 43 34 +9
6. Aurora Desio 39 34 11 17 6 40 30 +10
7. Tritium 38 34 11 16 7 26 23 +3
8. Chievo 35 34 11 13 10 44 39 +5
9. Romanese 35 34 10 15 9 42 39 +3
10. Caratese 34 34 9 16 9 32 33 -1
11. Solbiatese 32 34 8 16 10 37 30 +7
12. Abbiategrasso 32 34 8 16 10 31 33 -2
13. Pro Sesto 32 34 8 16 10 22 25 -3
14.   Benacense 30 34 7 16 11 35 37 -2
  15. Trevigliese 28 34 7 14 13 23 34 -11
  16. Falck Vobarno 28 34 9 10 15 30 49 -19
  17. Melzo 24 34 6 12 16 24 43 -19
  18.   Rotaliana 13 34 3 7 24 22 68 -46

Legenda:

      Promossa in Serie C2 1978-1979.
      Retrocessa in Promozione 1978-1979.

Regolamento:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
Era in vigore il parimerito (tranne per la definizione delle promosse e retrocesse).
In caso di pari punti per l'attribuzione del primo posto in classifica si disputava uno spareggio.
In caso di pari punti in zona retrocessione si teneva conto della differenza reti generale.

Note:

Il Rhodense è stato poi ammesso in Serie C2 1978-1979 per delibera della F.I.G.C..

Girone CModifica

Il Montello è una rappresentativa della città di Volpago del Montello.
Il San Michele è una rappresentativa della città di Monfalcone.

Classifica finaleModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1. Monselice 42 34 16 10 8 44 25 +19
  2. Mestrina 39 34 14 11 9 43 27 +16
  3. Conegliano 39 34 11 17 6 37 25 +12
  4. Adriese 39 34 13 13 8 32 25 +7
5. Dolo 38 34 12 14 8 33 28 +5
6. Montebelluna 36 34 11 14 9 32 28 +4
7. Abano 35 34 12 11 11 29 27 +2
8.   Montello 34 34 10 14 10 28 31 -3
9. Mira 33 34 9 15 10 28 26 +2
10. San Donà 33 34 12 9 13 31 32 -1
11. Pordenone 33 34 9 15 10 30 35 -5
12. Venezia 33 34 8 17 9 23 29 -6
13. Pro Tolmezzo 33 34 10 13 11 25 34 -9
14. Legnago 32 34 10 12 12 35 38 -3
  15. Monfalcone 32 34 9 14 11 35 39 -4
  16. Belluno 29 34 6 17 11 34 38 -4
  17. ClodiaSottomarina 28 34 8 12 14 28 36 -8
  18.   San Michele 24 34 7 10 17 24 48 -24

Legenda:

      Promossa in Serie C2 1978-1979.
      Retrocessa in Promozione 1978-1979.

Regolamento:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
Era in vigore il parimerito (tranne per la definizione delle promosse e retrocesse).
In caso di pari punti per l'attribuzione del primo posto in classifica si disputava uno spareggio.
In caso di pari punti in zona retrocessione si teneva conto della differenza reti generale.

Note:

Il Monfalcone è stato poi ripescato in Serie D 1978-1979.

Girone DModifica

Il San Felice è una rappresentativa della città di San Felice sul Panaro.

Classifica finaleModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1. Carpi 45 34 16 13 5 41 23 +18
  2. Vis Pesaro 45 34 16 13 5 33 24 +9
  3. Civitanovese 43 34 14 15 5 51 18 +33
  4. Osimana 40 34 13 14 7 44 29 +15
5. Anconitana 40 34 12 16 6 25 18 +7
6. Imola 38 34 12 14 8 39 31 +8
7. Fermana 34 34 13 8 13 43 33 +10
8. Elpidiense 33 34 11 11 12 34 39 -5
9. Russi 32 34 11 10 13 30 37 -7
10.   San Felice 32 34 9 14 11 22 30 -8
11. Molinella 31 34 7 17 10 34 38 -4
12. Bellaria Igea Marina 31 34 8 15 11 31 35 -4
13. Maceratese 31 34 9 13 12 25 31 -6
14. Sassuolo 31 34 6 19 9 22 28 -6
  15. Vigor Senigallia 30 34 7 16 11 34 37 -3
  16. Fidenza 30 34 8 14 12 33 38 -5
  17. Suzzara 24 34 4 16 14 17 40 -23
  18. Cattolica 22 34 6 10 18 22 51 -29

Legenda:

      Promossa in Serie C2 1978-1979.
      Retrocessa in Promozione 1978-1979.

Regolamento:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
Era in vigore il parimerito (tranne per la definizione delle promosse e retrocesse).
In caso di pari punti per l'attribuzione del primo posto in classifica si disputava uno spareggio.
In caso di pari punti in zona retrocessione si teneva conto della differenza reti generale.

Note:

L'Anconitana è stata poi ammessa in Serie C2 1978-1979 per delibera della F.I.G.C..
Il Fidenza è stato poi ripescato in Serie D 1978-1979.

SpareggiModifica

Spareggio promozioneModifica

Risultati Luogo e data
Osimana[2] 0-0 (dts) Anconitana Macerata, 28 maggio 1978

Girone EModifica

Classifica finaleModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1. Carrarese 50 34 20 10 4 55 24 +31
  2. Montecatini 46 34 14 18 2 45 21 +24
  3. Montevarchi 44 34 15 14 5 53 28 +25
  4. Sangiovannese 44 34 16 12 6 40 24 +16
5. Cerretese 43 34 16 11 7 37 25 +12
6. Viareggio 39 34 14 11 9 32 24 +8
7. R.M. Firenze 39 34 10 19 5 38 31 +7
8. Pietrasanta 34 34 13 8 13 35 33 +2
9. Sansepolcro 33 34 9 15 10 24 28 -4
10. Città di Castello 31 34 11 9 14 32 39 -7
11. Piombino 30 34 10 10 14 30 37 -7
12. Spoleto 28 34 6 16 12 33 39 -6
13. Orbetello 28 34 8 12 14 28 38 -10
14. Pontedera 28 34 7 14 13 25 42 -17
  15.   Castellina in Chianti 27 34 6 15 13 28 40 -12
  16. Monsummanese 25 34 7 11 16 30 42 -12
  17. Aglianese 24 34 7 10 17 26 45 -19
  18. Orvietana 19 34 3 13 18 19 50 -31

Legenda:

      Promossa in Serie C2 1978-1979.
      Retrocessa in Promozione 1978-1979.

Regolamento:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
Era in vigore il parimerito (tranne per la definizione delle promosse e retrocesse).
In caso di pari punti per l'attribuzione del primo posto in classifica si disputava uno spareggio.
In caso di pari punti in zona retrocessione si teneva conto della differenza reti generale.

Note:

Il Cerretese e il Viareggio sono stati poi ammessi in Serie C2 1978-1979 per delibera della F.I.G.C..

SpareggiModifica

Spareggio promozioneModifica

Risultati Luogo e data
Viareggio[2] 1-1 (dts) R.M. Firenze Pontedera, 28 maggio 1978

Girone FModifica

Il Tor Sapienza è una rappresentativa della città di Roma

Classifica finaleModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1. ALMAS 44 34 15 14 5 44 31 +13
  2. L.V.P.A. Frascati 42 34 16 10 8 53 30 +23
  3. Avezzano 41 34 16 9 9 35 22 +13
  4. Banco di Roma 39 34 16 7 11 51 35 +16
5. Frosinone 38 34 15 8 11 28 24 +4
6. Civitavecchia 37 34 10 17 7 30 29 +1
7. L'Aquila 36 34 9 18 7 38 32 +6
8. Torres 36 34 15 6 13 37 38 -1
9. Nuorese 34 34 10 14 10 35 27 +8
10. Pro Cisterna 34 34 12 10 12 33 39 -6
11. Tuscania 34 34 8 18 8 30 37 -7
12. Viterbese 33 34 11 11 12 36 34 +2
13. Sant'Elena Quartu 32 34 13 6 15 36 44 -8
14. Monteponi Iglesias 31 34 11 9 14 28 33 -5
  15. Calangianus 1905 30 34 12 6 16 31 36 -5
  16. Romulea 26 34 6 14 14 24 32 -8
  17. Alghero 24 34 8 8 18 31 55 -24
  18.   Tor Sapienza 21 34 5 11 18 23 45 -22

Legenda:

      Promossa in Serie C2 1978-1979.
      Retrocessa in Promozione 1978-1979.

Regolamento:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
Era in vigore il parimerito (tranne per la definizione delle promosse e retrocesse).
In caso di pari punti per l'attribuzione del primo posto in classifica si disputava uno spareggio.
In caso di pari punti in zona retrocessione si teneva conto della differenza reti generale.

Note:

Il Frosinone e il Civitavecchia sono stati poi ammessi in Serie C2 1978-1979 per delibera della F.I.G.C..
La Romulea e stata poi ripescata in Serie D 1978-1979.

Girone GModifica

L'Irpinia è una rappresentativa della città di Avellino.

Classifica finaleModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1. Formia 46 34 15 16 3 38 20 +18
  2. Casertana 42 34 13 16 5 30 15 +15
  3. Rende 42 34 17 8 9 38 27 +11
  4. Palmese 41 34 14 13 7 33 19 +14
5. Savoia 41 34 15 11 8 39 23 +16
6. Cassino 39 34 13 13 8 31 23 +8
7. Puteolana 38 34 13 12 9 35 31 +4
8. Juventus Stabia 37 34 11 15 8 30 25 +5
9. Emilio Morrone Cosenza 32 34 9 14 11 32 39 -7
10. Grumese 31 34 11 9 14 25 31 -6
11.   Irpinia 30 34 10 10 14 34 35 -1
12. Ischia Isolaverde 29 34 7 15 12 31 37 -6
13. Nola 29 34 9 11 14 31 37 -6
14. Gladiator 29 34 7 15 12 24 33 -9
  15. Terracina 29 34 9 11 14 24 34 -10
  16. Giugliano 29 34 9 11 14 31 45 -14
  17. Scafatese 28 34 12 4 18 33 38 -5
  18.   Posillipo Nuovo Napoli 20 34 3 14 17 15 42 -27

Legenda:

      Promossa in Serie C2 1978-1979.
      Retrocessa in Promozione 1978-1979.

Regolamento:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
Era in vigore il parimerito (tranne per la definizione delle promosse e retrocesse).
In caso di pari punti per l'attribuzione del primo posto in classifica si disputava uno spareggio.
In caso di pari punti in zona retrocessione si teneva conto della differenza reti generale.

Note:

Il Savoia e il Cassino sono stati poi ammessi in Serie C2 1978-1979 per delibera della F.I.G.C..

SpareggiModifica

Spareggio promozioneModifica

Risultati Luogo e data
Palmese 1-0 Savoia Cava de' Tirreni, 28 maggio 1978

Girone HModifica

Il Mola è una rappresentativa della città di Mola di Bari.

Classifica finaleModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1. Gallipoli 44 32 18 8 6 41 18 +23
  2. Lanciano 44 32 16 12 4 35 21 +14
  3. Potenza 41 32 17 7 8 40 23 +17
  4. Monopoli 39 32 14 11 7 39 21 +18
5. Francavilla 39 32 14 11 7 28 15 +13
6. Bisceglie 34 32 12 10 10 21 17 +4
7. Fasano 34 32 10 14 8 28 22 +6
8. Lavello 33 32 10 13 9 23 25 -2
9. Squinzano 32 32 12 8 12 30 28 +2
10. Melfi 31 32 10 11 11 29 29 0
11. Martina 31 32 10 11 11 26 29 -3
12. Rosetana 28 32 9 10 13 34 39 -5
13.   Mola 28 32 10 8 14 20 32 -12
14. Nardò 27 32 8 11 13 25 32 -7
  15. Pineto 27 32 9 9 14 19 27 -8
  16. Virtus Casarano 20 32 6 8 18 24 38 -14
  17. Manfredonia 12 32 2 8 22 11 57 -46
  --- Andria escluso

Legenda:

      Promossa in Serie C2 1978-1979.
      Retrocessa in Promozione 1978-1979.

Regolamento:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
Era in vigore il parimerito (tranne per la definizione delle promosse e retrocesse).
In caso di pari punti per l'attribuzione del primo posto in classifica si disputava uno spareggio.
In caso di pari punti in zona retrocessione si teneva conto della differenza reti generale.

Note:

L'Andria è stato escluso dal campionato e radiato dai ruoli federali FIGC a causa degli incidenti avvenuti durante la partita con il Potenza (per comportamento antisportivo).
Il Francavilla è stato poi ammesso in Serie C2 1978-1979 per delibera della F.I.G.C..

SpareggiModifica

Spareggio promozioneModifica

Risultati Luogo e data
Monopoli[2] 0-0 (dts) Francavilla Campobasso, 28 maggio 1978

Girone IModifica

Classifica finaleModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1. Vittoria 47 34 18 11 5 44 23 +21
  2. Nuova Igea 44 34 18 8 8 40 25 +15
  3. Vigor Lamezia 43 34 16 11 7 51 24 +27
  4. Alcamo 43 34 16 11 7 28 17 +11
5. Cosenza 40 34 15 10 9 33 27 +6
6. Messina 39 34 12 15 7 33 21 +12
7. Acireale 38 34 12 14 8 31 18 +13
8. Modica 37 34 12 13 9 36 31 +5
9. Terranova Gela 34 34 10 14 10 26 26 0
10. Mazara 33 34 11 11 12 24 28 -4
11. Scicli 31 34 10 11 13 25 25 0
12. Megara Augusta 31 34 9 13 12 25 31 -6
13. Leonzio 31 34 10 11 13 29 40 -11
14. Canicattì 30 34 6 18 10 25 27 -2
  15. Milazzo 30 34 9 12 13 30 35 -5
  16. Termitana 28 34 6 16 12 20 31 -11
  17. Nuova Vibonese 20 34 6 8 20 22 49 -27
  18. Cantieri Navali 13 34 4 5 25 19 63 -44

Legenda:

      Promossa in Serie C2 1978-1979.
      Retrocessa in Promozione 1978-1979.

Regolamento:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
Era in vigore il parimerito (tranne per la definizione delle promosse e retrocesse).
In caso di pari punti per l'attribuzione del primo posto in classifica si disputava uno spareggio.
In caso di pari punti in zona retrocessione si teneva conto della differenza reti generale.

Note:

Il Cosenza e il Messina sono stati poi ammessi in Serie C2 1978-1979 per delibera della F.I.G.C..

NoteModifica

  1. ^ In origine si sarebbero dovuti coprire i dieci peggiori posti di ciascuno dei 4 gironi della futura Serie C2. Quando poi la Federcalcio decise di uniformare i gironi della C2 a quelli della C1 a 18 squadre, si rese necessario coprire altri otto posti.
  2. ^ a b c I rigori non erano previsti, il lancio della monetina (sorteggio) ne decretò la promozione.
  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio