Apri il menu principale

Shahid Khan

imprenditore e dirigente sportivo pakistano
Shahid Khan nel 2015.

Shahid Khan (Lahore, 18 luglio 1950) è un imprenditore e dirigente sportivo statunitense, di origine pakistana, co-proprietario dei Jacksonville Jaguars della National Football League (NFL) e del Fulham Football Club della Football League Championship insieme al figlio Tony Khan. Classico rappresentante del sogno americano[1] (è passato da essere studente immigrato che doveva fare il lavapiatti per pagarsi il soggiorno a miliardario)[2], è anche il proprietario della All Elite Wrestling.

BiografiaModifica

Khan nacque a Lahore, Pakistan, da una famiglia della classe media coinvolta nell'industria delle costruzioni. Si trasferì negli Stati Uniti nel 1967 all'età di 16 anni e frequentò la facoltà di ingegneria dell'Università dell'Illinois a Urbana-Champaign. Dopo gli studi, trovò impiego presso la Flex-N-Gate, una società di forniture per l'industria automobilistica. In seguito, si mise in proprio nel medesimo settore fondando la Bumper Works, con ottimi risultati grazie allo sviluppo di nuovi tipi di paraurti, tanto da arrivare nel 1980 ad acquisire la sua ex società, diventando nel 1987 fornitore unico per i paraurti dei pick-up Toyota negli Stati Uniti e nel 1989 fornitore unico di tutti i paraurti del colosso giapponese negli USA. Da allora la compagnia è cresciuta sino ad avere 64 impianti in tutto il mondo, 64.000 dipendenti e un fatturato 2017 di 7,5 miliardi[3][4]. Ha acquisito la cittadinanza statunitense nel 1991.

Il 29 novembre 2011, Khan ha perfezionato l'acquisto dei Jacksonville Jaguars da Wayne Weaver per una cifra stimata di 760 milioni di dollari. I proprietari della NFL approvarono la transazione il 14 dicembre[5]. Khan divenne così il primo proprietario di una squadra della lega appartenente a una minoranza etnica. L'interesse di estendere la popolarità della NFL al di fuori degli Stati Uniti, ha spinto Khan a garantire fino al 2020 la presenza dei Jaguars nelle partite giocate a Wembley all'interno delle NFL International Series. Nel 2018 ha presentato un'offerta per acquistare lo stadio messo in vendita della Federazione Calcio Inglese ma la stessa è stata poi ritirata[6].

Nel luglio 2013, Khan ha acquistato lo storico club calcistico londinese del Fulham dal suo precedente proprietario, Mohamed Al-Fayed[7]. L'accordo è stato finalizzato il 12 luglio 2013 per una cifra stimata attorno ai 150-200 milioni di dollari.

Risiede a Naples (Florida), è sposato e ha due figli.

La rivista americana Forbes lo ha collocato al 224º posto della sua classifica con un patrimonio di 6,5 miliardi di dollari[8].

Impegno umanitarioModifica

Shahid Khan (popolarmente conosciuto come Shad), è attivo nel settore sociale. Oltre a sostenere la sua ex Università con 25 milioni di dollari[8], contribuisce ad associazioni di veterani, imprese e scolastiche nella città di Jacksonville. È stato uno dei sette nominativi a essere individualmente riconosciuti come maggiori donatori del totale di circa 23 milioni di dollari conferiti alla NFL Foundation per sostenere progetti sportivi, scolastici e sanitari della comunità[9].

NoteModifica

  1. ^ https://www.forbes.com/sites/briansolomon/2012/09/05/shahid-khan-the-new-face-of-the-nfl-and-the-american-dream/#5f4b78f950d2
  2. ^ https://www.fool.com/investing/general/2015/06/02/flex-n-gate-whos-behind-this-american-dream-story.aspx
  3. ^ (EN) Rams will be sold to Illinois businessman Shahid Khan (St. Louis Post-Dispatch), 11 febbraio 2010. URL consultato il 26 agosto 2014 (archiviato dall'url originale il 13 febbraio 2010).
  4. ^ (EN) Flex-N-Gate on the Forbes America's Largest Private Companies List, su Forbes. URL consultato il 14 ottobre 2019.
  5. ^ (EN) It's Unanimous: Jacksonville Jaguars Sale to Shahid Khan Approved (firstcoastnews.com), 15 dicembre 2011. URL consultato il 26 agosto 2014 (archiviato dall'url originale il 30 luglio 2012).
  6. ^ (EN) David Conn, Wembley will not be sold by the FA after Shahid Khan withdraws offer, in The Guardian, 17 ottobre 2018. URL consultato il 14 ottobre 2019.
  7. ^ (EN) Shad Khan finalizes purchase of Premier League's Fulham soccer club (The Florida Times-Union), 12 luglio 2013. URL consultato il 26 agosto 2014.
  8. ^ a b (EN) Shahid Khan, su Forbes. URL consultato il 14 ottobre 2019.
  9. ^ (EN) Shahid Khan, su www.fulhamfc.com. URL consultato il 14 ottobre 2019.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica