Apri il menu principale

Premier League

massima serie del campionato inglese di calcio
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Premier League (disambigua).
Premier League
Premier League Logo 2016.png
SportFootball pictogram.svg Calcio
TipoSquadre di club
FederazioneFA
PaeseInghilterra Inghilterra
OrganizzatorePremier League
TitoloCampione d'Inghilterra
Cadenzaannuale
Aperturaagosto
Chiusuramaggio
Partecipanti20 squadre
Formulagirone all'italiana
Retrocessione inFootball League Championship
Sito Internetpremierleague.com
Storia
Fondazione1888[N 1]
Numero edizioni120[N 2]
DetentoreManchester City
Record vittorieManchester Utd (20)[N 3]
Edizione in corsoPremier League 2018-2019
Coppa Premier League.svg
Trofeo o riconoscimento

La Premier League, nota anche come English Premier League (EPL) al di fuori dell'Inghilterra, è la massima serie del campionato inglese di calcio.[1] La Premier nacque nel 1992, dopo che le 22 squadre affiliate alla First Division (l'allora massimo campionato inglese) decisero di uscire dalla Football League per ragioni economiche.

Indice

FormulaModifica

Il campionato inglese, prevede un girone con partite di andata e ritorno tra le 20 formazioni iscritte.[2] Il calendario ha la particolarità di non rispettare lo stesso ordine delle gare tra i due gironi.[3] Sono assegnati 3 punti per ogni vittoria, un punto a testa per il pareggio e nessun punto per la sconfitta.[1][4]

La squadra che conclude il campionato in testa – oltre al titolo di campione d'Inghilterra – guadagna la qualificazione diretta alla Champions League, insieme alla seconda alla terza e alla quarta classificata;[1] la quinta ha diritto a partecipare all'Europa League.[1] Gli altri due posti in tale competizione spettano alle vincitrici della FA Cup e della League Cup[1]; se queste sono già qualificate alle coppe continentali tramite il piazzamento in campionato, alla competizione europea prendono parte le formazioni giunte al sesto e settimo posto.[1] La retrocessione in Football League Championship interessa gli ultimi tre club della classifica.[1]

StoriaModifica

La Premier League nacque nel 1992 quando le 22 squadre affiliate alla First Division (massima serie del campionato locale dal 1888) si separarono – in blocco – dalla Football League per la volontà di contrattare autonomamente i diritti televisivi e di sponsorizzazione, e non più attraverso i due enti (l'altro era la Football Association).[5] Si riuscì, di fatto, a contenere la spaccatura in quanto il nuovo campionato fu integrato nella struttura già esistente: venne però posto al di fuori dell'egida della Football League, le cui serie scesero da 4 a 3.[5] Non mutò invece il formato della competizione.[1][5]

Negli anni duemila si segnalarono le cosiddette big four, Arsenal, Chelsea, Liverpool e Manchester United,[6] capaci di dominare – in maniera pressoché stabile – la scena calcistica nazionale.[6] A partire dagli anni duemiladieci si è cominciato a parlare di big six per fare riferimento, oltre alle quattro già citate, a Tottenham Hotspur e Manchester City.[7] Tuttavia nella storia della Premier non sono mancate sorprese in grado addirittura di aggiudicarsi la vittoria finale, come il Blackburn Rovers e il Leicester.[8][9]

Le squadreModifica

Sono 65 le squadre che hanno preso parte ad almeno uno dei 120 campionati inglesi di massima divisione (First Division e Premier League) disputati dal 1888 ad oggi, anche se nessuno di essi ha preso parte a tutte le edizioni del torneo. Dal 1915 al 1919 e, di nuovo, dal 1939 al 1946 il campionato venne sospeso a causa della prima guerra mondiale e della seconda guerra mondiale.

L'Everton è la squadra che vanta il maggior numero di partecipazioni complessive al campionato (116), mentre l'Arsenal detiene il record di presenze consecutive (93, dalla stagione 1919-1920 ad oggi). La squadra che ha vinto più titoli di massima divisione è il Manchester United (20).

La lista qui sotto riporta le squadre inglesi (e le due gallesi, Cardiff City e Swansea City) per numero di partecipazioni al massimo campionato inglese (in corsivo sono indicate le squadre non più attive, mentre in grassetto sono indicate le squadre che sono nella massima serie per la stagione 2018-2019):[10]

Albo d'oroModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Albo d'oro del campionato inglese di calcio.

Statistiche e recordModifica

Vittorie per squadraModifica

Squadra Vittorie Stagioni
Manchester Utd 20 1907-1908, 1910-1911, 1951-1952, 1955-1956, 1956-1957, 1964-1965, 1966-1967, 1992-1993, 1993-1994, 1995-1996, 1996-1997, 1998-1999, 1999-2000, 2000-2001, 2002-2003, 2006-2007, 2007-2008, 2008-2009, 2010-2011, 2012-2013
Liverpool 18 1900-1901, 1905-1906, 1921-1922, 1922-1923, 1946-1947, 1963-1964, 1965-1966, 1972-1973, 1975-1976, 1976-1977, 1978-1979, 1979-1980, 1981-1982, 1982-1983, 1983-1984, 1985-1986, 1987-1988, 1989-1990
Arsenal 13 1930-1931, 1932-1933, 1933-1934, 1934-1935, 1937-1938, 1947-1948, 1952-1953, 1970-1971, 1988-1989, 1990-1991, 1997-1998, 2001-2002, 2003-2004
Everton 9 1890-1891, 1914-1915, 1927-1928, 1931-1932, 1938-1939, 1962-1963, 1969-1970, 1984-1985, 1986-1987
Aston Villa 7 1893-1894, 1895-1896, 1896-1897, 1898-1899, 1899-1900, 1909-1910, 1980-1981
Sunderland 6 1891-1892, 1892-1893, 1894-1895, 1901-1902, 1912-1913, 1935-1936
Chelsea 6 1954-1955, 2004-2005, 2005-2006, 2009-2010, 2014-2015, 2016-2017
Manchester City 6 1936-1937, 1967-1968, 2011-2012, 2013-2014, 2017-2018, 2018-2019
Newcastle Utd 4 1904-1905, 1906-1907, 1908-1909, 1926-1927
Sheffield Weds 4 1902-1903, 1903-1904, 1928-1929, 1929-1930
Huddersfield Town 3 1923-1924, 1924-1925, 1925-1926
Wolverhampton 3 1953-1954, 1957-1958, 1958-1959
Leeds Utd 3 1968-1969, 1973-1974, 1991-1992
Blackburn 3 1911-1912, 1913-1914, 1994-1995
Preston N.E. 2 1888-1889, 1889-1890
Portsmouth 2 1948-1949, 1949-1950
Burnley 2 1920-1921, 1959-1960
Tottenham 2 1950-1951, 1960-1961
Derby County 2 1971-1972, 1974-1975
Sheffield Utd 1 1897-1898
West Bromwich 1 1919-1920
Ipswich Town 1 1961-1962
Nottingham Forest 1 1977-1978
Leicester City 1 2015-2016

Record di squadraModifica

Di seguito i record di squadra a partire dall'istituzione della Premier League (dalla stagione 1992-1993).

  • L'unica squadra ad aver vinto la Premier League per tre volte consecutive è stata il Manchester United, in ben due occasioni diverse (stagioni 1998-1999, 1999-2000, 2000-2001 e stagioni 2006-2007, 2007-2008, 2008-2009).
  • Il record di imbattibilità più lungo nella storia della Premier League è detenuto dall'Arsenal, che conseguì 49 risultati utili consecutivi tra il 7 maggio 2003 ed il 16 ottobre 2004, perdendo contro il Manchester United con un 2-0 (le ultime due partite della stagione 2002-2003, tutte le 38 della stagione 2003-2004 e le prime nove della stagione 2004-2005).
  • Il record per il maggior numero di punti totalizzati da una squadra in un singolo campionato appartiene al Manchester City, che nella stagione 2017-2018 raggiunse quota 100.
  • Il record per il maggior numero di vittorie ottenute da una squadra in un singolo campionato appartiene al Manchester City, che nella stagione 2017-2018 e nella stagione 2018-2019 vinse 32 partite.
  • Il record per il maggior numero di gol realizzati da una squadra in un singolo campionato appartiene al Manchester City, che nella stagione 2017-2018 mise a segno 106 reti.
  • Il record per il minor numero di gol subiti da una squadra in un singolo campionato appartiene al Chelsea, che nella stagione 2004-2005 incassò 15 reti.
  • Il record per il maggior distacco tra la prima e la seconda in classifica si verificò nella stagione 2017-2018, quando il Manchester City distanziò il Manchester United di 19 punti.

Record individualiModifica

 
Alan Shearer è il miglior marcatore nella storia della Premier League con 260 reti tra Blackburn e Newcastle United.

Di seguito i record individuali a partire dall'istituzione della Premier League (dalla stagione 1992-1993).

  • Il giocatore più presente nella storia della Premier League è l'inglese Gareth Barry, con 653 presenze tra Aston Villa, Manchester City, Everton e West Bromwich Albion. Seguono Ryan Giggs e Frank Lampard, rispettivamente con 632 e 609 presenze.
  • Il miglior marcatore nella storia della Premier League è l'inglese Alan Shearer, con 260 reti complessive (112 con la maglia del Blackburn Rovers e 148 con quella del Newcastle). Seguono Wayne Rooney e Andy Cole, rispettivamente con 208 e 187 reti.
  • Il giocatore che si è aggiudicato per più volte il titolo di miglior marcatore della Premier League è il francese Thierry Henry, con quattro affermazioni di cui tre consecutive (stagioni 2001-2002, 2003-2004, 2004-2005, 2005-2006), tutte con la maglia dell'Arsenal.
  • Il record del maggior numero di gol segnati in un singolo campionato da un calciatore appartiene all'egiziano Mohamed Salah, che nella stagione 2017-2018 ha realizzato 32 reti con la maglia del Liverpool.
  • Il record della rete più veloce realizzata in Premier League appartiene all'irlandese Shane Long, che il 23 aprile 2019 ha segnato un gol dopo appena 7 secondi dal fischio di inizio in una partita tra il Watford e il Southampton.
  • Fra gli allenatori, il tecnico con più campionati vinti è Alex Ferguson con 13 titoli tutti alla guida del Manchester United (il primo nella stagione 1992-93, l'ultimo in quella 2012-13). Ferguson è anche il primo e unico allenatore ad avere vinto il campionato inglese per tre stagioni di fila (e in due occasioni), nonché quello con più vittorie (528 su 810 partite in Premier League).[11]

SponsorizzazioniModifica

Dal 1993 al 2016 la Premier League è stata sponsorizzata da tre diversi brand, sempre comparsi nel nome della competizione.

LoghiModifica

NoteModifica

AnnotazioniModifica

  1. ^ Dal 1992 la massima divisione del campionato inglese è rappresentata dalla Premier League.
  2. ^ 27 se si considerano solo le edizioni della Premier League.
  3. ^ 13 se si considerano solo le edizioni della Premier League.

FontiModifica

  1. ^ a b c d e f g h Adalberto Bortolotti, Calcio in Inghilterra, su treccani.it, 2002.
  2. ^ Inghilterra, stadi sempre pieni ma con le celle per chi sgarra..., su repubblica.it, 28 ottobre 2005.
  3. ^ Luigi Trapani Lombardo, La stranezza di Premier League: il calendario "pazzo", andata e ritorno non combaciano, su calcioweb.eu, 1º marzo 2016.
  4. ^ Enrico Franceschini, In Premier è sparito il pareggio Meglio attaccare e rischiare, su repubblica.it, 4 ottobre 2009.
  5. ^ a b c Mattia Chiusano, Nel '92 la scissione in Inghilterra ora la Premier League vale 2,5 miliardi, in la Repubblica, 6 settembre 2007, p. 53.
  6. ^ a b Stefano Cantalupi, Premier, i guai delle "big 4" Il City di Mancini in agguato, su gazzetta.it, 13 gennaio 2010.
  7. ^ Calciomercato 2018: come escono le big di Premier League, su sport.sky.it, 10 agosto 2018.
  8. ^ (EN) Blackburn didn't buy the Premier League title in 1995 – they earned it, su theguardian.com, 23 ottobre 2013.
  9. ^ Il Leicester ha vinto la Premier League, su ilpost.it, 2 maggio 2016.
  10. ^ Seasons in top flight, su myfootballfacts. URL consultato il 3 maggio 2016.
  11. ^ (EN) Alex Ferguson Manager Profile | Premier League, su www.premierleague.com. URL consultato il 22 agosto 2018.
  12. ^ (EN) Barclays secures Premier League Global title sponsorship, newsroom.barclays.co.uk, 27 settembre 2006. URL consultato l'11 settembre 2007 (archiviato dall'url originale il 6 ottobre 2008).

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio