Sheila (cantante)

cantante francese, pseudonimo di Anny Chancel
Sheila
SHEILA FM.jpg
NazionalitàFrancia Francia
GenereChanson
Pop
Musical
Disco
Periodo di attività musicale1962 – in attività
EtichettaCarrere, Warner
GruppiSheila & Black Devotion
Album pubblicati72
Studio25
Live7
Raccolte40
Sito ufficiale

Sheila, pseudonimo di Annie Chancel (Créteil, 16 agosto 1945), è una cantante e attrice francese, in attività dal 1962.

BiografiaModifica

Nata a Créteil il 16 agosto 1945, Annie Chancel è l'unica figlia di André Chancel, un commerciante di dolciumi nei mercati della regione parigina, e di Micheline Gaultier. Viene da una famiglia di Salins, vicino a Mauriac, nel Cantal. Per prima cosa sogna di diventare un'artista del circo, come un'amazzone. Tuttavia, ha un debole per la musica, il canto e la danza, iniziando a imparare il pianoforte e la teoria musicale all'età di otto anni. Dopo aver studiato alla scuola comunale in rue de Patay a Parigi, cerca di presentarsi per entrare all'Opéra national de Paris, con l'obiettivo di diventare una piccola topa dell'Opera, ma è troppo grande per la sua età. All'età di 14 anni, dopo aver conseguito il diploma di studi, inizia a curiosare nei mercati suburbani con i suoi genitori, mentre segue corsi di contabilità. Dal 1959 canta per il suo piacere, continuando ad aiutare i suoi genitori nei mercati dove si guadagnò l'appellativo di "radio" perché passava il tempo canticchiando melodie e cercava di trovare un'opportunità per far conoscere i suoi talenti. Ha superato l'esame per il Master dell'ORTF ma non è riuscita.

Vanta un repertorio di interpretazioni in cinque lingue: a parte il francese, ha infatti cantato in inglese, tedesco, spagnolo e italiano spaziando attraverso i più vari generi musicali, dalla musica leggera a quella pop, dalla musica disco alla canzone colta francese. Ha inoltre interpretato alcuni film e una serie televisiva.

Alla fine del 1960 un'orchestra di giovani in cerca di un cantante si offre di muovere i primi passi. Rimase con questo gruppo per un breve periodo, perché all'inizio del 1961 conobbe i Les Guitares Brothers, un gruppo rock amatoriale fondato da due fratelli. Per diversi mesi proveranno a prepararsi per la loro prima scena al Casino de Perros-Guirec in Bretagna. L'ambizione del giovane gruppo è quella di esibirsi al Golf-Drouot , tempio della musica dove debuttarono la maggior parte delle star dell'epoca come Dalida, Johnny Hallyday, Les Chaussettes noire o Les Chats sauvage.

Il 14 settembre 1962, su consiglio di Henri Leproux (regista di Golf-Drouot), i suoi futuri produttori Jacques Plait e Claude Carrère, che cercano una cantante da produrre, provano Annie Chancel con il suo gruppo The Guitars Brothers, in un vecchio cinema in disuso nel 14º arrondissement di Parigi. Il repertorio del gruppo è scarso, ma Annie canta Sur ma plage, Je chante doucement et Chariot. Il giorno successivo, Claude Carrère convoca i genitori di Annie Chancel in un bar per far firmare loro un contratto esclusivo e un contratto d'artista per un periodo di 10 anni al giovane cantante (che è ancora minorenne).

Sheila, il titolo di punta del suo primo super 45 da solista, rilascia il 13 novembre 1962 e il suo produttore decide che per lanciare la sua carriera Annie Chancel prenderà lo pseudonimo di "Sheila", il nome di questa canzone, adattamento del successo di Tommy Roe. Questo singolo è un po' spodestato da quello di Lucky Blondo, che lo gareggia con lo stesso titolo. Maestro di marketing, Carrère modella l'aspetto della sua giovane recluta inventando un abito saggio (camicetta bianca, gonna scozzese e trapunte con piccoli fiocchi) e un repertorio coordinato, in grado di raggiungere gli adolescenti della sua età.

Nel 1963 il singolo L'école est Finie ha raggiunto la prima posizione in Francia per sei settimane. Nel 1965 prima Toujours des Beaux Jours, C'est Toi Que J'aime riportano la cantante al primo posto e poi Le Folklore Américain per due settimane. Nel 1966 Le Cinéma arriva prima per sei settimane e L'Heure de la Sortie per tre settimane. Nel 1967 Adios Amor arriva prima per otto settimane in Francia e Dans une Heure prima per tre settimane. Nel 1971 Les rois mages riporta la cantante in prima posizione in Francia per quattro settimane. Nel 1973 Les gondoles à Venise insieme con il cantante francese Ringo arriva prima per quattro settimane.

Dal 1977 Sheila è stata attiva anche nel gruppo musicale Sheila & Black Devotion composto, oltre che da lei, dai tre musicisti afroamericani Dany Mac Farlane, Freddy Stracham e Arthur Wilkins. Nel corso della sua carriera ha venduto più di ottantacinque milioni di dischi.[1][2] Sheila & Black Devotion hanno pubblicato i seguenti successi: Spacer del 1979, Singin' in the rain e Love me Baby del 1977.

Sheila ha al suo attivo ventisei album in studio (di cui due in collaborazione con Ringo), 6 album registrati in concerto, 3 album registrati in concerto con altri artisti e 40 compilation. Sono stati inoltre pubblicati 12 cofanetti (CD o vinili) e 92 singoli dal 1962 al 2008.

Diverse cifre appaiono nei media sulle sue vendite record.

Secondo il suo sito web ufficiale, Sheila avrebbe venduto più di 85 milioni di dischi. Secondo il suo ex produttore Carrère, le sue vendite mondiali erano più dell'ordine di 50 milioni.

Vita privataModifica

Sheila sta per sposarsi 13 febbraio 1973 con Guy Bayle, alias Ringo. Il loro figlio, Ludovic, è nato il 7 aprile 1975. Divorzia dal 30 novembre 1979.

Si è sposata in secondo matrimonio con Yves Martin, il 15 febbraio 2006 a Saint-Jean-de-Luz.

Suo figlio Ludovic è morto 7 luglio 2017 di un'overdose di cocaina all'età di 42 anni, lasciando una figlia, Tara Rose, nata a Novembre 2001.

Sheila ha vissuto a Parigi per la maggior parte della sua giovinezza. Dal 1972 decide di stabilirsi negli Yvelines, prima a Feucherolles, poi a Gressey (dal 1997 al 2008), poi a Garancières (dal 2008 fino alla fine del 2017). Da allora ha vissuto a Flexanville (Yvelines).

DiscografiaModifica

AlbumModifica

Come Sheila
  • Le Sifflet Des Copains (1963)
  • Ecoute Ce Disque (1964)
  • Tous Les Deux (1965)
  • Toujours Des Beaux Jours (1965)
  • L'Heure De La Sortie (1966)
  • Dans Une Heure (1967)
  • Long Sera L'Hiver (1968)
  • Oncle Jo (1969)
  • Reviens Je T'Aime (1970)
  • Love (1971)
  • Poupée De Porcelaine (1972)
  • Les Gondoles A Venise (1973)
  • Quel Tempérament De Feu (1975)
  • L'Amour Qui Brûle En Moi (1976)
  • Singin' in the Rain or Love Me Baby (in certain countries) (1977)
  • SB Devotion (1979)
  • King of the World (1980)
  • Pilote Sur Les Ondes (1980)
  • Little Darlin' (1981)
  • On dit (1983)
  • Je suis comme toi (1984)
  • Zenith 85 (1985)
  • Tendances (1988)
  • Olympia – Je Suis Venue Te Dire Que Je M'En Vais (1989)
  • Le Meilleur (1998) Re-recordings of her greatest hits and new songs
  • Live at the Olympia (1999)
  • Dense (1999)
  • Seulement pour toi (2002)
  • Jamais Deux Sans Toi (Live at the Olympia) (2002)
  • Enfin Disponible (Live at the Cabaret Sauvage) (2007)
  • Solide (2012)
Come Sheila & Ringo
Come Sheila & B. Devotion
  • Singin' in the Rain or Love Me Baby (in certain countries) (1977)
  • Disque d'or (1979) (compilation album)
  • King of the World (1980)
  • The Disco Singles (2007) (compilation album)

SingoliModifica

Come Sheila
  • "Sheila" (1962) (#3) France
  • "L'école est finie" (1963) (#1) France[3]
  • "Pendant Les Vacances" (1963) (#1) France[4]
  • "Le Sifflet des Copains" (1963) (#1) France[5]
  • "La Chorale" (1964) (#14) France
  • "Chaque Instant de Chaque Jour" (1964) (#2) Belgium[6]
  • "Vous les Copains, Je Ne Vous Oublierai Jamais" / "Ecoute Ce Disque" (1964) (#1) France[7]
  • "Toujours des Beaux Jours" (1965) (#2) France[8]
  • "C'est Toi Que J'Aime" (1965) (#1) France[9]
  • "Devant le Juke-Box" (with AKIM) (1965) (#1) France[10]
  • "Le Folklore Américain" (1965) (#1) France,[11] (#1) Belgium[12]
  • "Le Cinéma" (1966) (#1) France, (#1) Belgium[13]
  • "Bang Bang" (1966) (cover of Cher's hit) (#1) France,[13] (#4) Argentina[14]
  • "L'Heure de la Sortie" (1966) (#1) France[15]
  • "La Famille" (1967) (#2) France[16]
  • "Adios Amor" (1967) (#1) France[17]
  • "Le Kilt" (1967) (#1) France[18]
  • "Quand Une Fille Aime Un Garçon" / "Dalila" (1968) (#1) France[19]
  • "Petite Fille de Français Moyen" (1968) (#1) France[20]
  • "La Vamp" (1968) (#3) France
  • "Arlequin" (1969) (#4) France[21]
  • "Love Maestro Please" / "La Colline de Santa Maria" (1969) (#14)
  • "Oncle Jo" (1969) (#1) France
  • "Julietta" (1970) (#5) France[22]
  • "Ma Vie à t'Aimer" (1970) (#13) France
  • "Reviens je t'Aime" (1970) (#1) France
  • "Les Rois Mages" (1971) (#1) France[23]
  • "Blancs, Jaunes, Rouges, Noirs" (1971) (#7) France[24]
  • "J'Adore" (with Aldo Maccione) (1971) (#12)
  • "Sanson et Dalila" (1972) (#1) France
  • "Le Mari de Mama" (1972) (#2) France, (#2) Switzerland[25]
  • "Poupée de Porcelaine" (1972) (#1) France
  • "Adam et Eve" (1973) (#5) France
  • "Mélancolie" (1974) (#3) France
  • "Le Couple" (1974) (#7) France
  • "Tu es le soleil" (1974) (#1) France[26]
  • "Ne Fais Pas Tanguer le Bateau" (1974) (#2) France
  • "C'est le Cœur" (1975) (#3) France
  • "Aimer Avant de Mourir" (1975) (#3) France
  • "Quel Tempérament de Feu" (1975) (#2) France
  • "Un Prince en Exil" (1976) (#1) France
  • "Patrick Mon Chéri" (1976) (#1) France
  • "Les Femmes" (1976) (#1) France
  • "L'Amour Qui Brûle En Moi (1976) (#6) France
  • "L'Arche de Noé" (1977) (#4) France
  • "Kennedy Airport" (1978) (#5) France
  • "Spacer" (1979) (#1) France
  • "Pilote Sur Les Ondes" (1980) (#1) France
  • "Les Sommets Blancs de Wolfgang" (1980) (#3) France
  • "Et Ne La Ramène Pas" (1981) (#5) France
  • "Little Darlin'" (1981) (#1) France, (#49) US
  • "Runner" (1981) France
  • "Une Affaire d'Amour" (1981)
  • "La Tendresse d'Un Homme" (1982)
  • "Glori, Gloria" (1982) (#7) France
  • "Tangue Au" (1983) (#1) France
  • "Vis Vas" (1983) (12" single only) (#10) France
  • "Emmenez-Moi" (1983) (#5) France
  • "Jeannie" (1984)
  • "Le Film à L'Envers" (1984)
  • "Je Suis Comme Toi" (1985) (#8) France
  • "Chanteur de Funky" (1985)
  • "Comme Aujourd'Hui" (1987) (#10) France
  • "C'est Ma vie" (1987)
  • "Pour te Retrouver" (1988)
  • "Fragile" (1988)
  • "Partir" (1989)
  • "Le Tam-Tam du Vent" (1989) (new version)
  • "Spacer" (remix by Dimitri From Paris) (1992)
  • "On S'Dit Plus Rien" (1992)
  • "Spacer" (1998) (new recording)
  • "Les Rois Mages 98" (Melchior single mix) (1998)
  • "Les Rois Mages 98" (Version Salsa) (1998)
  • "Medley Disco" (1999)
  • "Dense" (1999)
  • "Love Will Keep Us Together" (2000)
  • "Toutes Ces Vies" (2002)
  • "L'Amour Pour Seule Prière" (2006)[27]
  • "Pour Sauver l'Amour" (digital download) (2012)
Come Sheila & Ringo
  • "Les Gondoles à Venise" (1973) (as duo Sheila & Ringo)
Come Sheila & B. Devotion
  • "Love Me Baby" (1977) (first pressing as S.B.Devotion)
  • "Singin' in the Rain" (1978) UK # 11
  • "I Don't Need a Doctor" (1978)
  • "Hôtel de la Plage" (OST) (1978)
  • "You Light My Fire" (1978) UK #44
  • "Seven Lonely Days" (1979)
  • "Seven Lonely Days" (1979) (New American Recording)
  • "No No No No" (1979)
  • "Spacer" (1979)
  • "King of the World" (1980)
  • "Your Love Is Good" (US promo - 1980)

FilmografiaModifica

NoteModifica

  1. ^ Sheila Archiviato il 4 maggio 2010 in Internet Archive.
  2. ^ Biographie Sheila, bio Sheila Archiviato il 15 dicembre 2009 in Internet Archive.
  3. ^ Billboard Magazine, January 22, 1963, in Billboard, 27 luglio 1963.
  4. ^ Billboard Magazine, October, 1963, in Billboard, 19 ottobre 1963.
  5. ^ Billboard Magazine, December, 1963, in Billboard, 28 dicembre 1963.
  6. ^ Billboard Magazine, September, 1964, in Billboard, 5 settembre 1964.
  7. ^ Billboard Magazine, January, 1965, in Billboard, 9 gennaio 1965.
  8. ^ Billboard Magazine, May, 1965, in Billboard, 29 maggio 1965.
  9. ^ Billboard Magazine, August, 1965, in Billboard, 28 agosto 1965.
  10. ^ Billboard Magazine, December, 1965, in Billboard, 4 dicembre 1965.
  11. ^ Billboard Magazine, February, 1966, in Billboard.
  12. ^ Billboard Magazine, January 22, 1966, in Billboard, 27 luglio 1963.
  13. ^ a b Billboard Magazine, July, 1966, in Billboard.
  14. ^ Billboard Magazine, December, 1966, in Billboard.
  15. ^ Billboard Magazine, January, 1967, in Billboard.
  16. ^ Billboard Magazine, April, 1967, in Billboard.
  17. ^ Billboard Magazine, September, 1967, in Billboard.
  18. ^ Billboard Magazine, December, 1967, in Billboard.
  19. ^ Billboard Magazine, May, 1968, in Billboard.
  20. ^ Billboard Magazine, August, 1968, in Billboard.
  21. ^ Billboard Magazine, May, 1969, in Billboard.
  22. ^ Billboard Magazine, June, 1970, in Billboard.
  23. ^ Billboard Magazine, June, 1971, in Billboard.
  24. ^ Billboard Magazine, June, 1971, in Billboard.
  25. ^ Billboard Magazine, November, 1972, in Billboard.
  26. ^ Billboard Magazine, July, 1974, in Billboard.
  27. ^ David Roberts, British Hit Singles & Albums, 19th, Londra, Guinness World Records Limited, 2006, p. 495, ISBN 1-904994-10-5.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN5119016 · ISNI (EN0000 0000 7363 8620 · Europeana agent/base/65429 · LCCN (ENn92105046 · GND (DE13545736X · BNF (FRcb13899723k (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n92105046