Sigismondo IV Gonzaga

Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri personaggi con questo nome, vedi Sigismondo Gonzaga (disambigua).
Sigismondo IV Gonzaga
Marchese di Vescovato
Heraldic Crown of Spanish Marqueses (Variant 1).svg
Predecessore Francesco Gaetano Gonzaga
Successore Francesco Niccolò
Nascita 1702
Morte Venezia, 1779
Dinastia Gonzaga
Padre Francesco Gaetano Gonzaga
Madre Anna Goldoni Amigoni
Consorte Carlotta Barisoni
Figli Eleonora, Carlo, Giovanni Antonio, Anna Francesca
Religione cattolicesimo

Sigismondo Gonzaga (1702Venezia, 1779) fu marchese e signore di Vescovato dal 1735 al 1779.

Indice

BiografiaModifica

Sigismondo nacque nel 1702 da Francesco Gaetano Gonzaga, discendente della famiglia dei Gonzaga di Vescovato, ramo collaterale dei Gonzaga e da Anna Goldoni Amigoni.[1]

Sigismondo, il parente più prossimo dei Gonzaga del ramo principale di Mantova, avrebbe dovuto essere l'erede del Ducato di Mantova ma per l'ultimo duca di Mantova Ferdinando Carlo di Gonzaga-Nevers venne dichiarata la decadenza nel 1708.[2]

Nel 1742 si recò a Vienna alla corte dell'imperatore Carlo VII diventando suo ciambellano[3]. nella speranza che questo nuovo imperatore dovesse far giustizia ai suoi diritti sul Ducato di Mantova, ma il 27 luglio 1742 fu accusato e dichiarato apertamente fellone dall'imperatrice Maria Teresa d'Austria e spogliato di ogni suo bene personale[3]. Sigismondo IV Gonzaga rientrò nei suoi titoli e nei suoi beni nel 1746 tramite le premurose intercezioni del nuovo Elettore di Baviera

Con la morte di Sigismondo, avvenuta a Venezia nel 1779, da questo personaggio emerge che il ramo dei Gonzaga di Vescovato sentiva il dovere di reclamare e di difendere strenuamente i suoi diritti di successione negli Stati del Mantovano. a Sigismondo IV Gonzaga sarebbe toccato il diritto di regnare sul ducato se i problemmi del duca Ferdinando Carlo Gonzaga non lo avessero coinvolto in questioni molto complesse[3][4]. ebbe anche termine il ramo della famiglia iniziato con Carlo nel 1567. L'altro ramo invece, iniziato con Giordano Gonzaga nel 1607, è tuttora esistente.

OnorificenzeModifica

DiscendenzaModifica

Sigismondo nel 1724 sposò Carlotta Barisoni (1700-1768) ed ebbero quattro figli:

  • Eleonora (1726-1782), sposò nel 1746 il marchese Francesco Riva Berni
  • Carlo (1729-1762)
  • Giovanni Antonio (1732-1752)
  • Anna Francesca (1733-?)

NoteModifica

  1. ^ Giuseppe Amadei;Ercolano Marani (a cura di), Signorie padane dei Gonzaga, Mantova, 1982.
  2. ^ Famiglie celebri di Italia. Gonzaga di Mantova, su gallica.bnf.fr.
  3. ^ a b c d Litta, Tav. X
  4. ^ Sulla legittimità dei principi Gonzaga della linea di Vescovato per Napoleone Portalupi

BibliografiaModifica

  • Pompeo Litta, Famiglie celebri d'Italia. Gonzaga di Mantova, Torino, 1835, ISBN non esistente.
  • Giuseppe Amadei e Ercolano Marani (a cura di), Signorie padane dei Gonzaga, Mantova, 1982, ISBN non esistente.
  • Giancarlo Malacarne, Gonzaga, Genealogie di una dinastia, Modena, Il Bulino, 2010, ISBN 978-88-86251-89-1.

Voci correlateModifica