Sostruzione

Una sostruzione è un insieme di elementi che hanno la funzione di sostenere la struttura o l'infrastruttura vera e propria, che vi si trova al di sopra, attraverso la realizzazione di una base di appoggio in genere piana.

Indice

Concetto di sostruzioneModifica

La sostruzione serve a creare una base di appoggio per una struttura che non può poggiare direttamente sul terreno, o per la natura del terreno stesso o per la natura della costruzione. La sostruzione non va confusa con la fondazione: quest'ultima, infatti, è relativa alla struttura portante di un edificio, e si riferisce solo agli edifici e alla loro parte strutturale. La sostruzione, invece, è un concetto più ampio, non legato soltanto agli edifici ma anche alle infrastrutture: è una sostruzione la massicciata che sostiene una ferrovia o una strada; lo è anche un muro di sostegno e il terreno che contiene, se serve a creare un piano di appoggio per un giardino o una strada (il solo muro di sostegno non è una sostruzione: il muro più la terra, che creano una superficie piana, invece si).

La sostruzione, in linea generale, è un insieme di elementi (ad es. il muro di sostegno e la terra sostenuta) che serve ad ottenere una superficie, in genere piana, adatta a sostenere una qualsiasi attività o struttura superiore (un giardino, una strada, delle coltivazioni come il terrazzamento).

La fondazione, invece, è un concetto, come accennato, legato esclusivamente all'edificio compiuto, e legato sostanzialmente al comportamento statico della struttura. Una sostruzione non partecipa (se non in casi particolari di commistione tra sostruzione e fondazione) alla statica dell'edificio se non in modo indiretto (come, ad esempio, muro di sostegno del terreno, appunto).

Anche un ponte è una sostruzione, perché è una struttura che serve a creare una base d'appoggio per una strada, una ferrovia o un acquedotto: tuttavia, per la complessità e l'impatto visivo della costruzione tendiamo ad identificare queste opere complesse con il loro nome proprio (ponte, acquedotto) e non con il nome del loro ruolo strutturale.

Cenni storiciModifica

il concetto di sostruzione è molto antico nella cultura umana: i terrazzamenti, per esempio, si trovano sia nella Cina di due millenni fa, sia nelle città azteche dell'America Centrale precolombiana. Tali sostruzioni avevano lo stesso ruolo che noi diamo loro oggi: sostenere una strada, creare delle superfici piane per le coltivazioni (in Cina per le risaie in particolare), sostenere il terreno per evitare smottamento.

I popoli nordici dell'Europa e le popolazioni delle aree paludose sia dell'Europa che dell'Asia utilizzavano delle palificazioni in legno per contenere il terreno asciutto, o creavano delle piastre in legno sorrette su palizzate per creare strade e piazze rialzate rispetto alla palude o al permafrost.

 
La sostruzione del tempio di Giove a Terracina

Naturalmente anche i Romani, immancabilmente, quali eccezionali costruttori, conoscevano bene la sostruzione, e addirittura erano soliti costruire delle vere e proprie strutture solo per creare una sostruzione per ottenere un piano dove edificare un tempio (ad es. il tempio di Giove Anxur a Terracina, dove le sostruzioni sono ancora perfettamente visibili anche da lontano) o una villa romana. Essi usavano creare una serie di volte a botte parallele da riempirsi eventualmente con della terra o da lasciare cave come magazzini o cantine e, sull'intradosso, realizzavano una pavimentazione piana per ottenere anch'essi strade, piazze ed edifici (che, a volte, sfruttavano la stessa sostruzione come fondamenta, in uno dei casi di commistione tra i due concetti).

A Venezia, nel Medioevo e nel Rinascimento si usava realizzare delle piastre palificate, ossia dei piani di appoggio realizzati esclusivamente da pali in legno infilati nel terreno acquitrinoso: tale struttura serviva sia da sostruzione per le strade e le piazze, sia da fondamenta per le case.

La tecnica romana delle volte a botte fu utilizzata molto durante l'Ottocento per la realizzazione delle ferrovie di tutto il mondo.

Materiali e tecnicheModifica

Le sostruzioni possono essere fatte di moltissimi materiali diversi in funzione alla tecnica utilizzata.

Si hanno sostruzioni in pietra o in mattoni per la tecnica romana delle volte; sostruzioni in acciaio, pietra, mattoni, legno, cemento o calcestruzzo armato per i ponti; sostruzioni in pietra, mattoni, cemento o calcestruzzo armato per i muri di sostegno e per i muri dei terrazzamenti; sostruzioni in pietra, mattoni o terra per la sostruzione delle massicciate di strade e ferrovie.

Ad ogni materiale corrisponde la tecnologia costruttiva relativa.

La terra, usata per realizzare le sostruzioni di strade e ferrovie, in genere viene utilizzata con la tecnica della terra armata, che è una pratica costruttiva inventata qualche decennio fa.

Voci correlateModifica

  Portale Ingegneria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ingegneria