Apri il menu principale
Alpignano
stazione ferroviaria
Stazione di Alpignano 06.jpg
Fabbricato viaggiatori lato strada
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàAlpignano
Coordinate45°05′29″N 7°31′26″E / 45.091389°N 7.523889°E45.091389; 7.523889Coordinate: 45°05′29″N 7°31′26″E / 45.091389°N 7.523889°E45.091389; 7.523889
Lineeferrovia del Frejus
Caratteristiche
TipoFermata in superficie, passante
Stato attualeIn uso
OperatoreRete Ferroviaria Italiana
Attivazione1854
Binari2
InterscambiAutobus extraurbani
DintorniCastello di Rivoli

La stazione di Alpignano è una fermata ferroviaria posta sulla linea del Frejus, a servizio dell'omonimo comune oltre che dell'adiacente Rivoli.

StoriaModifica

La stazione venne attivata nel 1854, con l'attivazione del tratto tra Torino e Bussoleno verso Susa. Il 26 novembre 1920 sul piazzale binari venne attivato l'esercizio a trazione elettrica con corrente alternata trifase poi convertita alla corrente continua il 28 maggio 1961[1].

Sul finire degli anni 2000 l'impianto venne convertito in fermata con la disattivazione e la successiva asportazione dei binari di incrocio.

Strutture e impiantiModifica

 
Fermata lato binari

La fermata è ubicata vicino a una grande area verde dotata di fontana e di alcune panchine, in contesto urbano.

È presente un fabbricato viaggiatori di medie dimensioni, sviluppato su due piani fuori terra. Parte del piano terra è occupato dalla sala d’attesa, al 2019 chiusa, dall'ufficio movimento, che si estrude in parte sulla banchina del binario 1 con una struttura in ferro e vetro, e dai servizi igienici, accessibili anche ai disabili. Presso la parete lato binari, interamente riparata da una tettoia in ferro, sono disponibili alcuni servizi ai viaggiatori, quali un'obliteratrice, tre monitor per le partenze dei treni, diverse panchine per l'attesa e un orologio a muro. Lungo la parete lato strada, nelle immediate adiacenze dell'ingresso della sala d'attesa, è presente inoltre una biglietteria automatica.

Accanto al FV è presente un edificio usato originariamente per la gestione delle merci e dotato di un binario tronco a servizio. Esso risulta al 2019 inutilizzato e giace in stato di abbandono. Un ulteriore edificio di piccole dimensioni, a pianta rettangolare e sviluppato su un solo piano, ospita al 2019 l'edicola.

La fermata è dotata dei soli 2 binari passanti: l'1 per i treni in direzione Torino Porta Nuova e il 2 per quelli in direzione Susa/Bardonecchia. I due binari sono divisi da una banchina ad isola ed è presente anche un’ulteriore banchina adiacente al FV, posta unicamente a servizio del binario 1. Le due banchine sono collegate mediante un sottopassaggio.

MovimentoModifica

Servizio ferroviario metropolitano di Torino
Linea SFM 3
SNCF Modane   
(solo festivi)
—— Francia  
Bardonecchia   
Beaulard   
Sestriere   
Salbertrand   
Chiomonte   
Meana       Susa
Bussoleno       Bussoleno
   Bruzolo
   Borgone
   Sant'Antonino-Vaie
   Condove
   Sant'Ambrogio
   Avigliana
   Rosta
   Alpignano
   Collegno
   Grugliasco
             Torino Porta Nuova

La fermata è servita da treni regionali in servizio sulla tratta linea 3 del Servizio ferroviario metropolitano di Torino. Essi sono operati da Trenitalia nell'ambito del contratto di servizio stipulato con Regione Piemonte.

ServiziModifica

La fermata, classificata da RFI in categoria 'Silver'[2], dispone di:

  •   Biglietteria automatica
  •   Servizi igienici

InterscambiModifica

Nei pressi della stazione sono attuati i seguenti interscambi:

  •   Fermata autobus

NoteModifica

  1. ^ Giovanni Cornolò, Claudio Pedrazzini, Locomotive elettriche FS, Parma, Ermanno Albertelli Editore, 1983, pp. 71-72.
  2. ^ http://www.rfi.it/rfi/LINEE-STAZIONI-TERRITORIO/Nelle-regioni/Piemonte/La-rete-oggi-in:-Piemonte

Altri progettiModifica