Apri il menu principale

Stazione di Cà di Boschetti

stazione ferroviaria a La Spezia
Cà di Boschetti
stazione ferroviaria
Cà di Boschetti staz ferr cartello.jpg
Veduta della banchina passeggeri
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàLa Spezia
Coordinate44°07′05.85″N 9°51′50.44″E / 44.118292°N 9.864011°E44.118292; 9.864011Coordinate: 44°07′05.85″N 9°51′50.44″E / 44.118292°N 9.864011°E44.118292; 9.864011
LineeGenova-Pisa
Pontremolese
La Spezia Marittima-Vezzano
Caratteristiche
TipoFermata in superficie, passante
Stato attualeIn uso
OperatoreRete Ferroviaria Italiana
Binari2 passanti + 1 indipendente
DintorniCimitero urbano dei Boschetti

La stazione di Cà di Boschetti è una fermata ferroviaria[1] della Spezia a servizio dei treni regionali che percorrono le ferrovie Tirrenica e Pontremolese, ubicata nell'omonima località prossima al quartiere industriale di Melara.

Indice

StoriaModifica

La fermata si trova sul tracciato della ferrovia Tirrenica fra La Spezia e Sarzana inaugurato il 4 agosto 1864[2].

Nel 1917 fu attivato un raccordo militare fra Cà di Boschetti e la vicina località Valdilocchi[3].

La fermata subì un intervento di profonda ristrutturazione nel 1992 e nel 2004 ha visto l'attivazione del terzo binario, indipendente, per il servizio merci.

Strutture e impiantiModifica

La fermata è al servizio dei due binari comuni alle ferrovie Tirrenica e Pontremolese; è tuttavia presente un terzo binario, a quota diversa e privo di marciapiedi, che costituisce il raccordo diretto realizzato fra La Spezia Marittima e Vezzano Ligure che consente di evitare il regresso in stazione a La Spezia Migliarina. Il binario proveniente da quest'ultima località corre anch'esso parallelo agli altri ma più a nord, in galleria.

MovimentoModifica

 
Vista della banchina dei binari 2 e 3

La stazione è servita dalle relazioni regionali Trenitalia svolte nell'ambito dei contratti di servizio stipulati con la Regione Liguria e con la Regione Toscana, questi ultimi denominati anche "Memorario".

La fermata costituisce un punto di riferimento per il levante spezzino e i lavoratori dell'adiacente zona industriale della città. Sorge in una zona strategica (vi si accede da via Sarzana che rappresenta il tratto urbano della via Aurelia) vicina al cimitero dei Boschetti e soprattutto alle principali industrie cittadine: Termomeccanica, centrale Enel, OTO Melara e MBDA.

NoteModifica

  1. ^ RFI 2003, pp. 62, 64-65, 88-89, 127, 130.
  2. ^ Ufficio Centrale di Statistica delle Ferrovie dello Stato, Prospetto cronologico dei tratti di ferrovia aperti all'esercizio dal 1839 al 31 dicembre 1926, su Trenidicarta.it, Alessandro Tuzza, 1927. URL consultato il 17 settembre 2014.
  3. ^ Adriano Betti Carboncini, La ferrovia ligure, in I treni, nn. 126 e 127, maggio-giugno 1992.

BibliografiaModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica